Post recenti

Pagine: 1 2 [3] 4 5 ... 10
21
Materiali - KMare / Re:consiglio per inizio
« Ultimo post da Giorgio Jandolo Cossu (JC) il Maggio 10, 2019, 10:26:13 am »
Ciao,

hai letto bene: in genere in mare si utilizzano altre tipi di imbarcazione per facilità d'uso, conduzione e anche per questioni di spazi per riporre eventuale materiale (in caso di giri più lunghi e/o per affrontare situazioni specifiche ... lascio stare tutti i discorsi che potrai trovare sul forum sulle dotazioni necessarie/richieste che potrai trovare sul forum), ma questo non preclude assolutamente l'utilizzo di un'altra tipologia di kayak (come quello da te indicato) in condizioni di mare "tranquille". Poi dipende anche dalla maestria d'uso perché un kayak di quel genere in caso di mare mosso può dare anche belle sensazioni e con un pò di esperienza essere utilizzato per surfare le onde .... sempre in condizioni di sicurezza.
 
Ovviamente in mare farai il triplo della fatica per una questione legata ad attriti e all'impossibilità di "tagliare" l'acqua, cosa che con uno scafo da rodeo/freestyle è praticamente impossibile proprio perché nasce con un obiettivo opposto, ovvero quello di "pescare/utilizzare" l'acqua per agevolare l'esecuzione di varie figure (che sia solo il surf, un cartwheel, un 360 o altro non importa). 
Ma la fatica fa parte del gioco, quindi tranquillo che sarà tutto allenamento.

Diciamo che è un po' come usare una "Fiat topolino" allo Stelvio ... di sicuro andrebbe meglio un'auto da rally, ma con calma e senza troppo carico anche la Topolino arriva in cima, magari puzzando un pò di olio, ma ci arriva! ;-)

P.S.: mi raccomando di fare attenzione al meteo e al "sottocosta" (se possibile da eseguire in luoghi accessibili per agevolare un eventuale sbarco forzato, per es.: a causa di condizioni di mare che mutano "improvvisamente"): come hai giustamente deve essere un obiettivo da perseguire (almeno inizialmente) perché se la corrente dovesse portare a largo con un kayak del genere o ti trasformi rapidamente in Hulk  ;D oppure tornare verso riva potrebbe diventare un problemino non da poco.  ;)
 
Ciao
Giorgio (JC)
22
Uscite e raduni / Re:11 e 12 Maggio XXI Wild Water Women's Day sul Limentra
« Ultimo post da guido malossi il Maggio 09, 2019, 11:19:19 pm »
Ultimo aggiornamento sulla viabilità per la coincidenza WWW Giro d'Italia.
Sabato nessun problema: la tappa si svolge in centro a Bologna.
Domenica, per chi esce al casello di Sasso Marconi, è necessario superare la rotonda sulla SS64 Porrettana (per poi proseguire verso Marzabotto, Vergato, Riola e Ponte di Verzuno) entro le 9.30! Da lì in avanti non ci sono problemi.
Per chi esce a Badia, sulla Variante di Valico, occorre oltrepassare il paese di Castiglione dei Pepoli entro le 10.00 (il casello dista 4,9 km dal paese): purtroppo un tratto di 800 metri di strada sarà percorso dai corridori... quindi bloccano la strada.
Poichè il raduno inizia alle 12.00 e dal casello al Ponte di Verzuno occorrono 40', se proprio non volete arrivare all'ultimo minuto, dovreste farcela tranquillamente!
Vi aspettiamo... con ricchi premi, tra cui 2 kayak, offerti da Ozone e Rainbow Kayak
23
Perso, rubato e ritrovato / Due canoe rubate in zona Alessandria
« Ultimo post da Filippo D'Angelo il Maggio 09, 2019, 10:30:53 pm »
Oggi due ragazzi, Matteo e Alberto, facevano allenamento nel basso Orba in zona Casalcermelli (AL), poco prima della confluenza dell'Orba in Bormida, quando Matteo si è ferito un piede camminando nel greto del fiume  a causa di un rottame di ferro: canoe imboscate fra i cespugli e via subito in auto fino al Pronto Soccorsi di Alessandria dove Matteo è stato medicato.
Al ritorno sorpresa: canoe scomparse, probabilmente caricate su furgone o altro mezzo e portate via. Segnalo la cosa affinché se qualcuno legge di canoe in vendita senza adeguata descrizione (dubitiamo che il furto sia stato commesso da canoisti o persone pratiche, anche per via della zona dove il furto è avvenuto.
Le ccanoe in questione sono:
- una FLUID BANG color verde lime con gavone posteriore, con i due tappi (coda e fianco sinistro) legati con un cordino bianco;
- una EXO SIX screziata rossa e nera, con cordino interno (strozzascotte) bianco, e sulla coperta la scritta SIX 340

Quindi barche abbastanza riconoscibili (Fluid Bang verde lime in Italia non so quante ne abbiano vendute..., e anche la Six non è una canoa molto comune da vedere.

Per cui invito chi notasse annunci di vendita sospetti a segnalare la cosa a Matteo 3400712694 o Alberto 3403058114, i quali hanno provveduto a sporgere denuncia e avviseranno le FFOO.
Fra l'altro ho le foto dettagliate della Fluid Bang e ne conosco a memoria i pochi segni particolari, in quanto ne ero il precedente proprietario. Per cui potete segnalare anche a me. (Filo-3472342718).
Grazie del sostegno e buone pagaiate.
Filo-CC Alessandria
24
Materiali - KMare / consiglio per inizio
« Ultimo post da Marco88 il Maggio 09, 2019, 02:45:19 pm »
Buongiorno
sono un principiante e vorrei iniziare ad andare in kayak sopratutto in mare e magari più avanti in qualche fiume,
ho già letto diverse discussioni sul forum ma non ho ancora le idee chiare,
volevo sapere se è possibile andare in mare con un kayak corto da 1.8 a 2m per intenderci quelli da rodeo o freestyle ne farei un utilizzo del tutto amatoriale, io considero un uscita al mare di max un paio d'ore con brevi percorrenze tipo 1-2Km rimanendo vicino alla costa. Vorrei un kayak corto sopratutto per necessità di trasporto, ho letto che non è l'ideale perché  in mare si utilizzano kayak lunghi e stretti per motivi di velocità e stabilità ma è possibile usarlo ugualmente? o non si riesce proprio a governare e far muovere?

Vi ringrazio in anticipo
25
Discussioni F.I.Raft / Re:Cercasi Guide Rafting su Roma
« Ultimo post da Albus il Maggio 09, 2019, 02:45:03 pm »
*** RINNOVO L'INVITO!!! ***

Cerchiamo guide rafting certificate II o III livello (FIRaft o equivalente UISP) per i prossimi mesi da maggio a settembre, per discese sul tratto urbano del Tevere a Roma.
Conoscenza della lingua inglese è (molto) ben accetta, anche se non indispensabile.

Contattare il +39 3917088061.
26
Chat / Re:PUBBLICO APPELLO AGLI ANONIMI
« Ultimo post da Marco88 il Maggio 09, 2019, 02:29:46 pm »
Buongiorno

sono nuovo del forum

Marco da Massa
27
Uscite e raduni / Tra i premi della riffa finale al WWW...
« Ultimo post da guido malossi il Maggio 09, 2019, 12:06:00 am »
Una splendida Pyranha Z.One Medium :o
28
Uscite e raduni / Giro d'Italia e il WWW
« Ultimo post da guido malossi il Maggio 08, 2019, 11:59:26 pm »
E per chi viene da Sud
29
Uscite e raduni / Il Giro d'Italia e il WWW
« Ultimo post da guido malossi il Maggio 08, 2019, 11:58:08 pm »
Il Giro d'Italia parte da Bologna sabato 11 maggio, con la tappa da Piazza Maggiore a San Luca (inizio ore 16.50)
Domenica 12, il Giro riparte da Piazza Maggiore alle 12.10 e tramite Via Porrettana passa per Casalecchio, poi, dalla Rotonda Biagi, sale corso Sasso Marconi attraverso la SS64 Porrettana.
Purtroppo il tratto della Porrettana interessato dal Giro d'Italia è quello che si percorre da Bologna verso il Limentra, così come la rotonda dopo Sasso Marconi per chi esce dall'autostrada a Sasso Marconi.
A questo link le info e gli orari per evitare di rimanere bloccati e non raggiungere il Limentra: https://bit.ly/2H9bQ7J
30
Chat / Re:Ricordo di Burt Reynolds.
« Ultimo post da Vittorio Pongolini il Maggio 08, 2019, 07:54:42 pm »
Oeh Lorenzo, sembriamo il libro "Cuore" di noi stessi! Mi confermi tutto il godere di quella intensa spedizione e mi fa molto piacere. Viaggi esteri ne abbiamo fatti molti e dovremmo effettivamente riprendere a farli prima che sia troppo tardi. Ho sceso anche i fiumi delle Rocky Mountains che richiami e devo dirti che sono diversi come pendenza ma uguali come difficoltà. Anzi, penso che i fiumi degli Appalachi siano più pericolosi per le soglie controcorrente (undercuts) che non ci sono nei fiumi delle Montagne Rocciose, se non per casi straordinari. Ma sono rimasto allibito nel leggere il numero di fatalità proprio della Section 4 del Chattooga: se vai sul link corrispondente e clicchi su "Accidents" sono riportati 19 (diciannove!) decessi, 11 quasi decessi con salvataggio in extremis e 1 ferito grave. Ricordi che discutemmo sui pericoli di quel pezzo di fiume e fummo tutti molto attenti durante la discesa? Ecco, forse è proprio uno dei fiumi più pericolosi degli Stati Uniti, ma credo che qui in Italia i prefetti avrebbero già chiuso quel tratto di fiume alle canoe e ai raft con quell'elenco di morti. Anche in Francia hanno interrotto il Raduno Internazionale delle Gorges du Verdon, se non ricordo male, dai primi anni duemila perché il loro prefetto si era stancato dei morti e l'organizzazione del raduno internazionale non voleva più responsabilità per i decessi. "Laissez-les aller a mourir tout seul…!" e il Raduno del Verdon s'è interrotto. Ma in America forse si tira a campare più liberamente, con responsabilità più soggettive. Gli americani sono un po' strani, balordi per certe (non) decisioni.
Ritornando però alle Montagne Rocciose, c'è un fiume che è un incompiuto per me e a cui terrei molto. E' in Idaho ed è un multi-days trip e il fiume è il Middle Fork of Salmon, una "gita" di terzo o quarto grado (dipende dalla stagione) da almeno 5-6 giorni di canoa con eventuale supporto del raft perché sono 96 miglia cioè oltre 150 km. Inoltre è a "reservation lottery", ti devi quindi prenotare (https://www.americanwhitewater.org/content/River/detail/id/618/) e scorre in valli sperdute e fuori dal mondo. Chissà se riusciremo a scenderlo...
Pagine: 1 2 [3] 4 5 ... 10