Post recenti

Pagine: [1] 2 3 ... 10
1
Ultimo corso di eskimo alla piscina di Legnano (MI)
con inizio da giovedì 22 febbraio, e a seguire l'1 e l'8 marzo
dalle ore 21.30 alle 22.30 in canoa è possibile anche nuotare nell'ora precedente dalle 20,30 alle 21.30
oltre al corso aperto a tutti,  sarà possibile allenarsi utilizzando i kayak già presenti in piscina o portando il proprio
organizza il Canoa Club Milano
per info e prenotazioni contattare Max   canoaclubmilano(chiocciola)gmail.com
un saluto e a presto in acqua
max milani e il consiglio direttivo CCM
2
Chat / Re:quanti del forum sono di Roma?
« Ultimo post da bibbo il Febbraio 19, 2018, 12:44:48 am »
Vi ringrazio per le vostre risposte ;magari per la discesa del tevere non sono ancora pronto e vi dico la verita' non ho mai pagaiato sui fiumi a parte un breve tratto sul Magra.
Comunque seguire le vostre informazioni sempre molto preziose.
3
Chat / Re:quanti del forum sono di Roma?
« Ultimo post da marco iezzi il Febbraio 18, 2018, 10:48:53 pm »
Ciao Bibbo,sono di Roma e sono socio del gruppocanoeroma
i Luoghi che siamo soliti frequentare,a parte le uscite programmate,sono Ostia,Santa Severa e lago di Bracciano dove abbiamo la sede
Quando deciderò la data della mia prossima uscita,utilizzerò questo forum per invitare ( a titolo personale) te ed eventuali altri partecipanti ad una tranquilla pagaiata

Saluti
4
Chat / Re:quanti del forum sono di Roma?
« Ultimo post da Andrea Ricci il Febbraio 18, 2018, 11:51:24 am »
Diciamo che la tua idea è già venuta nei decenni a qualche centinaio di canoisti romani ;-)
Ti metto i link a 3 associazioni romane molto attive:
http://www.gruppocanoeroma.it
https://www.romakayakmundi.it
http://www.tibertour.com
Ognuna con il suo forum su cui escono notizie di incontri in continuazione.
Se vuoi scrivimi e ti aggiungo al forum discesadeltevere.
5
Uscite e raduni - Kmare / Re:noleggio Kayak a Lampedusa?
« Ultimo post da Vincenzo Cassanelli il Febbraio 18, 2018, 08:14:47 am »
Ciao a tutti,
mi piacerebbe fare il giro di Lampedusa (e magari Linosa) in KdM.
Abitando a Monza "mi viene un pò scomodo" portarmi il mio giù per tutta l'Italia fino a Porto Empedocle e poi prendere il traghetto.
Qualcuno ha notizie di affitto kayak a Lampedusa e/o Linosa?
L'unica alternativa è portarmi il pieghevole Nautiraid, ma in questo caso temo la tariffa bagaglio in stiva sull'aereo...
Grazie
Michele
Ciao,
Per gli affitti non ti so aiutare ma io di solito faccio così: ho un gonfiabile, ho preso una valigia da 100l della decathlon. Metto tutto il materiale dentro e lo spedisco tramite MBE con poco più di 20 euro. Poi vado a ritirare nella filiale MBE più vicina a dove vado in vacanza. Ho provato una sola volta a chiedere alle compagnie di volo... oltre 50 euro a tratta.

Vincenzo

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

6
Chat / quanti del forum sono di Roma?
« Ultimo post da bibbo il Febbraio 18, 2018, 12:18:25 am »
Salve a voi tutti quanti siamo di Roma? mi piacerebbe mettermi in contatto con voi per organizzare tranquille gite in canoa, magari con pranzo finale e chiacchiere in allegria.
7
Chat / Salviamo il fiume Chiese ed il lago d’Idro.
« Ultimo post da Luciano Mazzotti il Febbraio 15, 2018, 12:55:32 pm »
Riporto l'invito di Gianluca Bordiga alla pubblica assemblea di Domenica 18.2.2018 a Idro (Bs):
Gentile amico, desidero invitarti a questa pubblica Assemblea che avrà luogo a Idro, domenica prossima 18 febbraio alle ore 15, nell'aula magna dell'Istituto d'istruzione Superiore G. Perlasca (Via Treviso, 500 metri dopo aver preso la strada che da Idro porta a Treviso Bresciano). Se abiti in uno dei 30 Comuni dell'asta del Fiume Chiese, o sei una persona sensibile ai temi della salvaguardia del patrimonio ambientale, in particolare dell'acqua, troverai motivi di grande interesse nei relatori di questa pubblica Assemblea. (Gianluca Bordiga, Presidente Associazione Amici della Terra Lago D'Idro Valle Sabbia)
8
Uscite e raduni - Kmare / noleggio Kayak a Lampedusa?
« Ultimo post da michele varin il Febbraio 13, 2018, 10:16:30 pm »
Ciao a tutti,
mi piacerebbe fare il giro di Lampedusa (e magari Linosa) in KdM.
Abitando a Monza "mi viene un pò scomodo" portarmi il mio giù per tutta l'Italia fino a Porto Empedocle e poi prendere il traghetto.
Qualcuno ha notizie di affitto kayak a Lampedusa e/o Linosa?
L'unica alternativa è portarmi il pieghevole Nautiraid, ma in questo caso temo la tariffa bagaglio in stiva sull'aereo...
Grazie
Michele
9
Chat / Re:Canoa cade dall'auto - incidente grave - tutti sotto processo
« Ultimo post da Lorenzo Molinari il Febbraio 09, 2018, 10:27:54 am »
Nel corso degli anni più di un amico canoista ha perso il carico, soprattutto in autostrada, per fortuna senza conseguenze sulle persone.

Al di là che le cinghie siano omologate o che si usi una corda di sezione adeguata e che sia necessariamente una corda statica e non dinamica (ovvero non elastica), le corde e le cinghie devono essere sostituite:
-   per USURA visibile su una cinghia ma meno su una corda, in quanto micro-granelli di sabbia potrebbero penetrarvi è danneggiarla internamente in modo non visibile;
-   per DECADIMENTO non visibile dovuto all'esposizione ai raggi solari negli anni, che riduce sensibilmente la resistenza alla rottura (come alpinista ho assistito a prove di rottura di corde omologate esposte ai raggi ultravioletti e i risultati sono stati sconcertanti); non esiste una scadenza in anni, in quanto dipende dal tempo di esposizione al sole.
-   per DECADIMENTO non visibile dovuto al contatto con sostanze corrosive (basta anche una o due sole gocce), ad esempio quando si poggiamo corde o cinghie sull'asfalto sporco di olio di motore, di carburante o di detergenti, oppure quando vanno a contatto con batterie.
Per un alpinista queste sono cose ovvie, perché l’alpinista lega alla corda la propria vita e non una canoa, ma se pensiamo che la vita di altre persone lungo la strada può dipendere dalla corda o cinghia con cui leghiamo la canoa, dovremmo porre la medesima attenzione e prudenza.

Buona regola:
- impiegare portapacchi adeguati, caricati con un peso inferiore alla portata (considerando anche che in caso di temporale le canoe potrebbero riempirsi d'acqua) e che dispongano di un solido ed efficace sistema di fissaggio, adeguato alle caratteristiche della vettura;
- legare con DUE corde o cinghie ciascuna canoa o non più di due canoe appaiate;
- sostituire cinghie e corde usurate o apparentemente in buono stato ma vecchie;
- appoggiare e riporre sempre corde e cinghie in luoghi puliti;
- fissare le punte delle canoe mediante corde o cinghie anche hai ganci di traino;
- porre il cartello in caso di carico sporgente, senza che questo diventi un ulteriore pericolo per chi ci segue;
- dopo qualche chilometro ricontrollare le legature, in quanto potrebbero essersi assestate e quindi smollate.
- viaggiare ben al di sotto dei limiti di velocità consentita, cosa che purtroppo molti miei amici non fanno, dimenticando che: un'auto a pieno carico con passeggeri, canoe e bagaglio richiede spazio di arresto assai maggiori e che la capacità di tenuta di strada si riduce notevolmente;
- inoltre i consumi di carburante crescono esponenzialmente all'incremento del carico e alla riduzione della aerodinamicità. Se ci poniamo come portatori di uno stile di vita più sostenibile, dovremmo almeno viaggiare in autostrada non oltre i 100 km/h, tanto il fiume o il mare che vogliamo raggiungere non scappa.
- in caso di perdita del carico viaggiare in corsia di sorpasso in autostrada (tipico dei miei amici che viaggiano costantemente a 130 km/h) è molto più pericoloso per gli altri che viaggiare sulla corsia di destra.
10
Chat / Re:Canoa cade dall'auto - incidente grave - tutti sotto processo
« Ultimo post da Vittorio Pongolini il Febbraio 08, 2018, 06:23:26 pm »
Dunque Alessandro, non mi/ci è sufficiente quanto riporti e non va bene perché devi portare dati certi per sostenere una tesi così importante per tutti.

L'ho guardata io la Direttiva 2014/47/ue, che si riferisce al fissaggio dei carichi, ma é espressamente per carichi su veicoli commerciali e andrà recepita dal 20 maggio 2018 dai paesi U.E.:

https://www.certifico.com/normazione/252-documenti-riservati-normazione/documenti-ue/2245-fissaggio-del-carico-la-nuova-direttiva-2014-47-ue-e-le-norme-tecniche

..ma non ci riguarda perché noi non abbiamo veicoli commerciali e dobbiamo riferirci sostanzialmente al Codice della Strada, art. 164:

http://www.aci.it/i-servizi/normative/codice-della-strada/titolo-v-norme-di-comportamento/art-164-sistemazione-del-carico-sui-veicoli.html

...che è il solito che stabilisce la lunghezza massima dei 3/10 della lunghezza  etc... che è quasi più ammonitore che normatore. Inoltre, e questo avvalora la tesi di Marco, non ci sono limiti di carico per questo articolo 164, ma devono essere rispettati i limiti costruttivi  di carico del portapacchi, ovvero va letto lì sopra quanto deve essere il carico massimo trasportabile.

Quindi nessun obbligo a usare cinghie omologate CE per tutti (voi) e possibilità di usare corde anche per i carichi commerciali. Voi cinghi...ali...no, pardon, "cinghisti" andate pure avanti tranquilli - meglio dare un'occhiata alle cinghie della nonna - che io continuo ad usare le mie corde.

PS ho anch'io due cinghie da 4 mt nel baule...i miei scheletri nell'armadio, ma me le regalarono, non le comprai.
PPS posso continuare a usare la mia cinghia dei jeans non omologata tranquillamente...questa nuova legge mi stava facendo... cascare le braghe e rischiavo sanzioni.
Pagine: [1] 2 3 ... 10