Autore Topic: Sistemare vecchio kayak in vetroresina  (Letto 6025 volte)

Settembre 28, 2019, 11:03:07 am
Risposta #45

Maxim

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 49
  • Testo personale
    ...
Grazie mille Marittimo, hai perfettamente ragione su tutto; mi sono documentato sul diolene, non ne sapevo niente, ma effettivamente lo scafo sembra tramato come carbonio chiaro, dalle foto in rete credo proprio sia diolene.
La pistola non l'ho mai usata proprio perchè sarà una classica cinesata, con questa e la mia esperienza, credo farei più danni che lavori! ;D
Ieri sera ho fatto una ricerca in rete, e ho scoperto che la mia idea (di utilizzare lo stile Mondrian)non era proprio originale, una cosa simile è già in rete.
Ma le immagini mi hanno dato una nuova idea, il pozzetto nero e forse uno scafo scuro(magari grigio scuro) sembrerà più moderno e tecnico e forse meno delicato.
Ora sto pensando se acquistare un barattolo di gelcoat nero, da mescolare al bianco. O utilizzare due barattoli di vernice trovati in garage, ma gradirei un'opinione esperta in questo caso.
Ti inserisco la foto dei barattoli, uno è smalto nitro e l'altro c'è scritto smalto sintetico.
Il risultato dovrebbe venire simile alla seconda foto.

Settembre 29, 2019, 07:59:04 am
Risposta #46

marittimo

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 187
  • Testo personale
    ...
Sinceramente anch’io non sono un esperto di vernici. Normalmente uso le poliuretaniche (mono o bi componenti) con o senza primer (epossidico), così non ho problemi di compatibilità.
Visto il “mischione” che hai in mente, credo che l’unica sia fare delle prove o almeno io farei così.
Mi sembra poi di aver capito che vorresti anche mescolare il geolcoat bianco che hai già, con un gelcoat nero da acquistare, al fine di ottenerne uno grigio. Qui ti conviene prima chiedere informazioni al venditore, perché mescolare insieme prodotti chimici diversi (anche se della stessa natura, es. poliestere o vinilestere o epossidico) può creare qualche problema di compatibilità.

Settembre 29, 2019, 07:53:05 pm
Risposta #47

Maxim

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 49
  • Testo personale
    ...
Grazie mille Marittimo, quelle infatti erano le due possibilità. Comunque in settimana farò delle prove a parte col vecchio colore e prima di comperare il gelcoat nero, sentirò il venditore.
Le idee che mi frullano in testa in questo periodo sono veramente molte.
Anche quel diolene chiaro in vista, se lo ricoprissi di trasparente molto scuro....non verrebbe un effetto carbonio? ???

Ottobre 01, 2019, 08:35:25 pm
Risposta #48

Maxim

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 49
  • Testo personale
    ...
Scartiamo pure le vecchie vernici, ho provato a mescolare bianco e nero ma non si uniscono, sono decisamente repellenti tra di loro.
Ho scritto ad un colorificio se sia possibile ordinare del gelcoat trasparente scuro, nell'attesa ho iniziato a carteggiare sedile e pozzetto.
Li farei nero opaco a bomboletta, ci sono controindicazioni o come dovrei comportarmi?
Altrimenti anche quel nero al nitro è opaco, e ce ne sarebbe abbastanza.

Ottobre 05, 2019, 05:59:05 pm
Risposta #49

Maxim

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 49
  • Testo personale
    ...
Niente da fare col trasparente scuro, il colorificio lo ha solo normale. Mi sto arrendendo, penso di usare solo il gelcoat bianco che ho già, almeno per lo scafo. I lavori intanto procedono, verniciato il sedile con nero lucido a bomboletta, ho levigato e stuccato. Per il gelcoat, posso procedere direttamente? Lo scafo è un po' graffiato, i più profondi li ho stuccati, ne ho messo anche in mezzo per livellare una riparazione che avevano fatto. Il gelcoat coprirà i piccoli?

Ottobre 06, 2019, 09:39:17 am
Risposta #50

marittimo

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 187
  • Testo personale
    ...
Il gelcoat è molto denso (anche più del fondo), quindi dovrebbe chiudere le piccole imperfezioni tipo graffi superficiali, ecc. Al limite dove non ha coperto bene dai un'altra mano.
Fai però attenzione perché anche se il golcoat appare bianco, in realtà non riuscirai (salvo grandissima botta di fortuna) a trovare un gelcoat dello stesso bianco se non dovesse bastarti quello che hai.


Ottobre 06, 2019, 12:18:13 pm
Risposta #51

Maxim

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 49
  • Testo personale
    ...
Pensavo di tirare una striscia intorno per delimitare, poi vediamo se una volta fatto ne avanza anche per la coperta. Al limite se cambia il bianco, non si dovrebbe notare molto.
Oggi inizio il lavoro.

Ottobre 06, 2019, 12:39:41 pm
Risposta #52

Maxim

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 49
  • Testo personale
    ...
Mi rimangono un paio dubbi; il barattolo è da 1kg, se ne catalizzo metà e ne uso un pò per fare la prima mano, il rimanente catalizzato mi viene duro prima di fare la seconda se aspetto che si asciughi la prima?
Si può dare la seconda mano anche quando la prima è completamente asciutta?

Ottobre 07, 2019, 09:55:05 am
Risposta #53

marittimo

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 187
  • Testo personale
    ...
Non so hai già finito il lavoro.
Se ne catalizzi metà ma non la usi tutta, è facile che si indurisca prima di dare la seconda mano.
Però con il gelcoat, essendo bicomponente, puoi anche dare la seconda mano quando la prima non è ancora del tutto asciutta (cd. bagnato su bagnato). L’importante è che sia abbastanza indurita per reggere il peso di quello che aggiungi.
Comunque ti consiglio di catalizzarne poca alla volta.
La seconda mano sulla superficie del tutto asciutta, è come su qualsiasi altra tinteggiatura, da eseguire previa carteggiatura e sgrassatura.




Ottobre 07, 2019, 10:13:50 am
Risposta #54

Maxim

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 49
  • Testo personale
    ...
Grazie Marittimo, purtroppo non si è rivelata cosa semplice, ho dato la prima mano ma la metà del barattolo non è bastata a coprire seppur rirandola. Ho atteso asciugasse alcune ore ma ancora umido ho dato la seconda finendo il barattolo, e neppure questa ha coperto a sufficienza, si intravede ancora la vtr e dei micropori non si sono chiusi. Possibile che 1kg non basti nemmeno per 2 mani sotto?! Ho lasciato tutto ad asciugare e stasera vedremo il da farsi. Ma temo dovrò carteggiarla e ricorrere ad un carrozziere.

Ottobre 07, 2019, 08:08:32 pm
Risposta #55

Maxim

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 49
  • Testo personale
    ...
Stasera sembra indurito, almeno al tatto. Ma la copertura come già scritto è scarsa, serve un'altra mano sicuramente. A questo punto penso di provare a spruzzo, almeno spianerei la superficie ruvida.
Basterebbe grattare la superficie con una paglietta o meglio carteggiarla?

Ottobre 08, 2019, 08:48:23 am
Risposta #56

marittimo

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 187
  • Testo personale
    ...
Come avevo già detto, con un kg di gelcoat si fa poco, correndo poi il rischio di non trovarlo più dello stesso colore se non dovesse bastare. Quando poi avevo detto che a rullo sarebbe rimasto a buccia d’arancia, beh, sono stato ottimista, poiché immaginavo che tu avessi una certa manualità.
Purtroppo il gelcoat è una brutta bestia se lo si vuole utilizzare come una vernice, poiché non è nato per questo scopo, essendo una resina da impiegare nei processi di laminazione su stampo.
Se vorrai ottenere una superficie liscia (o almeno guardabile) non basterà la paglietta ma occorrerà carteggiare a fondo e procedere con carta sempre più fine, sempre ammesso che lo spessore sia sufficiente.
Dato a spruzzo verrà un po’ meglio ma occorre una buona pistola, un compressore adeguato e ovviamente una buona mano  ;)




Ottobre 08, 2019, 12:41:19 pm
Risposta #57

Maxim

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 49
  • Testo personale
    ...
Speravo di ottenere un risultato decente con poca spesa, dal momento che la canoa non vale un granché, ma ovviamente mi sbagliavo.
Cerchiamo di salvare il salvabile senza svenarsi ora.
Se carteggio leggermente il gelcoat attuale e ci riprovo sopra a spruzzo?
Ovviamente con compressore da 25lt e pistola omaggio... Che alternative avrei? Poi rimane la coperta, ho capito mi devo accontentare, non facciamo troppi fiori, colore unico e via! Devo prendere fondo, vernice e trasparente per forza?

Ottobre 09, 2019, 07:15:40 am
Risposta #58

marittimo

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 187
  • Testo personale
    ...
Si possono ottenere discreti risultati anche con poca spesa, però capisci che manualità e conoscenza dei prodotti sono fondamentali. Poi occorre sempre un minimo di investimento nell’attrezzatura, non dico professionale, ma neppure cineserie da quattro soldi.

Comunque, per quanto si può suggerire a distanza, cioè senza vedere direttamente e toccare con mano, potresti procedere così:

CARENA

A. Se intendi insistere con il gelcoat, basta una leggera carreggiata (grana 150-200), magari spianando le asperità più grosse, poi lavi e sgrassi.
Dopodiché completi con il geolcoat dello stesso colore (se lo trovi). L’esperienza dovrebbe averti insegnato quanto ne serve per ottenere uno strato sufficiente, che poi dovrà essere tirato al liscio (quindi ne andrà via una buona parte).
Usa il rullo (magari prova anche quelli in lattice compatibili che spianano meglio di quelli pelosi) e lascia perdere compressorino e pistola omaggio. Catalizzane poco alla volta e cerca di stenderlo bene. Per crateri e avvallamenti consistenti potresti provare a chiuderli tirando il gelcoat con una spatola morbida (tipo una rasatura).
Se invece non trovi il gelcoat dello stesso colore ma vuoi una tinta unita, ovviamente dovrai darne di più per coprire tutto quello sotto e avere un margine sufficiente per carteggiare. Qui la carteggiata preliminare può andare anche più a fondo spianando il più possibile, altrimenti potrebbero emergere punti di colore diverso.

B. Se invece non vuoi più saperne di golcoat, allora ricominci daccapo preparando il supporto come avevi fatto prima, cioè carteggiando e stuccando dove serve.
Se viene tutto bello liscio (ma qui devi valutare tu che livello di finitura vuoi ottenere), puoi anche non dare il fondo e procedi direttamente con la vernice usando eventualmente quella che hai già (sul gelcoat non dovrebbe avere problemi di adesione), ovviamente facendo attenzione che ti basti almeno per 2 o 3 di mani (in base a quanto riesce a coprire). Il trasparente non è obbligatorio, serve solo a dare una maggiore protezione al colore da graffietti, raggi UV e per livellare i micro scalini tra un colore e l’altro.
Qui potresti anche sperimentare la verniciatura a spruzzo secondo le indicazioni riportate sul barattolo. Fa inizialmente una piccola parte. Se ti soddisfa vai avanti, altrimenti carteggi e vai a rullo o a pennello. Ricordati di pulire bene la pistola prima che asciughi la vernice (di istruzioni, anche video, ne trovi in abbondanza su Internet).

COPERTA

Vale quanto detto al punto B della carena.


« Ultima modifica: Ottobre 09, 2019, 07:22:27 am da marittimo »

Ottobre 17, 2019, 10:36:07 pm
Risposta #59

Maxim

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 49
  • Testo personale
    ...
Bene, dopo averci riflettuto un po', ho deciso per il gelcoat. Ho spianato per bene il vecchio e ne ho presi 4kg uguali. Ho deciso di fare anche la coperta in gelcoat, poi vediamo in che senso decorarla. Ne ho preso anche di scorta spero... Per preparare e sgrassare la superficie cosa devo usare? Ho trovato una vecchia pistola da carrozziere da un amico e volevo provarla, se non vedo un buon lavoro proseguirò a rullo o pennello.