CKI il forum della canoa italiana

Site Slogan

News:

Conoscere i segnali nel fiume a cura delle Guide Fluviali FICT: la nuova segnaletica fluviale usata dai professionisti

consiglio per cambio Kayak

(Letto 5260 volte)

Riccardo Trovato

  • Jr. Member
  • **
  • *
  • Post: 5
Ciao a tutti, sono nuovo del forum, è da un po di anni che vado in Kayak, ma non sono un esperto, non supero mai il secondo grado! per ora!
Possiedo un Rainbow Reaction un po datato, più che altro perdona poco, lo trovo molto instabile!
Pensavo di cambiarlo con un kayak più stabile, magari con fondo piatto!
Tipo Exo Demon, Riot magnum 80, Fluid Detox, Riot thunder 65. Questi li ho trovati usati ad un buon prezzo, anche se ho provato solo il Magnum 80
Vorrei un Kayak facile da guidare, considerato che sono alto 1,96 m e peso 80 Kg e ho il 46 di piede!
Cosa mi consigliate? Magari un usato da consigliare?
Grazie mille
Ultima modifica: Agosto 19, 2012, 07:29:36 pm da Riccardo Trovato

Riccardo Trovato

  • Jr. Member
  • **
  • *
  • Post: 5
Un Wavesport Habitat 74 potrebbe andare bene per me?

maurizio.beccafichi

  • Full Member
  • ****
  • Post: 139
Magnum 80, Mamba 8.5, Burn L, Demon, tutte rigorosamente usate.
In ogni caso un consiglio: provale prima se puoi. Le canoe sono come le scarpe da running per un podista, vanno provate.
Saluti.
Maurizio Beccafichi


Riccardo Trovato

  • Jr. Member
  • **
  • *
  • Post: 5
Ciao, e grazie della risposta!
Il problema è che non so dove provarle, qua a Perugia non c'è niente!!!
Per ora ho provato solo la Magnum!!!

Daniele Scarciafratte

  • Md Member
  • ***
  • Post: 24
Ciao riccardo, io sono alto 1.87 ma ho le gambe molto lunghe. Il kayak più comodo che ho mai provato è la burn L in più, se cerchi stabilità, è a fondo piatto quindi facilità garantita. Il mio consiglio generale, vista la stazza, è di non scendere mai sotto gli 80 galloni di volume e per provarle... beh fatti vedere più spesso a marmore :) ci sono parecchi colleghi perugini e non che non ti negheranno di sicuro una piccola prova delle loro imbarcazioni.

Ciao!
Co-fondatore del Bunga Bunga Kayak Team.
Vicecapo dei Fanciullo Boys (TM).
Nome in codice: Supertestina.

Riccardo Trovato

  • Jr. Member
  • **
  • *
  • Post: 5
Si in effetti pensavo di fare una capatina alle marmore!
Invece del Fluid Bazooka che mi dici? e della exo XT300? quale è migliore?

renzo monelli

  • Full Member
  • ****
  • *
  • Post: 125

La migliore è quella con la quale ti senti meglio. Ogni canoa ha i suoi punti deboli e le sue qualità; un canoista le apprezza, un altro no. Ti conviene assolutamente provarle. Se poi ti sei "innamorato" di una in particolare, allora vai dove ti dice il cuore e ........SPERA.....  Alla peggio la rivenderai.
Divertiti.

maurizio.beccafichi

  • Full Member
  • ****
  • Post: 139
Ciao Riccardo,
io sono di Perugia, fatti sentire che a Marmore ci sono canoe da provare (anche la xt 300 non ci avevo pensato).
Saluti.
Maurizio Beccafichi - tel.3357535352


Ciao, e grazie della risposta!
Il problema è che non so dove provarle, qua a Perugia non c'è niente!!!
Per ora ho provato solo la Magnum!!!
[/quote]

Riccardo Trovato

  • Jr. Member
  • **
  • *
  • Post: 5
Ciao Maurizio, sei di Perugia? allora non siamo soli nell'universo?  ;D
Appena posso ti chiamo! e che ho trovato una Habitat 80 usata ad un prezzo davvero allettante, chiaro magari prima di prenderla cercherò di provarla! tu la conosci come barca? per un principiante è stabile? o è troppo professionale?
ho trovato anche una Fluid e una XT300 anche se ad un prezzo un po più alto!

Vittorio Pongolini

  • Full Member
  • ****
  • Post: 656
  • Healthy rivers, lakes and seas are priceless!
Mi associo completamente a quanto riferisce Renzo. Le canoe sono come le auto, ormai: sono tutte uguali. Devi poterle provare un po' tutte e poi scegliere la migliore. Io ho una "Salto" della Eskimo primo modello, con il doppio strato, colorato (rosso la mia) esterno e nero interno, che ne garantiva una robustezza fuori della norma, anche in virtù del materiale (la "Salto" adottava un polietilene fibroso detto Coex con cui facevano i serbatoi delle Audi: indistruttibile! Non so cosa sia successo alla "Eskimo" ma so che al momento ha cessato la produzione. Forse faceva canoe troppo robuste...). Ci ho fatto di tutto e di più. Ha compiuto da poco 11 anni e, pur ammettendo che, come linee, non è molto bella, con quella coda tronca, va tutt'ora benissimo grazie alla durata nel tempo del materiale, e, inoltre, mi dà certezze assolute per fare discese e spedizioni di più giorni. I parametri che devi considerare, se la acquisti nuova, sono (in ordine come vuoi tu): robustezza (materiale), indeformabilità, aspetto, comodità, dotazioni, bellezza, peso, colore (poi ti spiego perchè), prezzo, dimensioni (in rapporto al tuo peso), moda, uso,  garanzia e altri  minori e specifici (che so, come sono le maniglie, colori disponibili (inteso come vezzo personale che per me è fondamentale), luogo di acquisto e distanza per raggiungerlo). Ricordati però una cosa, e cioè che una canoa rotta è una rottura di palle mostruosa. Sia perchè devi interrompere tutto il tuo divertimento e sia perchè il prezzo (di eventuale rivendita) va immediatamente a zero! Va bene da rivendere ai profani della canoa o per le riciclerie. La robustezza, a mio parere, è un parametro assoluto, forse il primo da considerare, ma sempre in rapporto al peso della barca. Se la devi comprare di seconda mano, invece devi considerare anche altri parametri: cerca in tutti i modi di valutare quanti anni ha la canoa. Non guardare più di tanto quanti segni ha sotto la chiglia (se sono molto profondi però sì), ma guarda  bene quanti anni ha. Ci sono talvolta targhette dei produttori con la data di produzione. Se ha più di tre anni il polietilene comincia a perdere colpi, in quanto polimerizza, e molto di più se è esposto al sole (guarda dove è tenuta la canoa: gli ultravioletti la rendono progressivamente come un biscotto, praticamente la ri-cuociono). E tieni conto, a questo proposito che, per le leggi fisiche, i colori scuri trattengono tutti i raggi solari e che quindi canoe scure, esposte al sole, sono nel tempo più fragili di quelle chiare. Dopo i cinque-sette anni, comunque, comincia il decadimento totale.  L'importante però, come sempre, è ... avere il tempo di usarla! Questo, ahimè, non si compera.
Vittorio Pongolini - Canoa Club Milano

"You don't beat it. You never beat the river, chubby".  Burt Reynolds (Lewis Medlock), Deliverance, 1972.