CKI il forum della canoa italiana

Incendio deposito Ass. Arcobaleno - Venezia e aiuto a Tito

(Letto 12034 volte)

Ino

  • Gedino Anziano
  • Full Member
  • ****
  • Post: 226
  • Pagaiate.... Gente Pagaiate!!
 :'( Credo che tutta la FICT, con tutto quello che può, deve
aiutare Tito, a ricostruire tutto quello che ha perso per colpa altrui.
Forza diamoci tutti da fare.
Ino
"Gente d'Acqua" gente che ama andar per fiumi, gente che vive la natura, gente che si diverte.

Flavio di CKI

  • Administrator
  • Full Member
  • *****
  • Post: 272
  • C
Il messaggio è arrivato questa mattina sul vecchio forum che sta per chiudere:
http://it.groups.yahoo.com/group/canoakayakitalia/message/22113   

Stanotte un conflitto tra nomadi ha provocato un incendio che ha
DISTRUTTO tutto il deposito di Tito e Carmela Pamio, della storica
associazione canoistica veneziana Arcobaleno.
Sono appena tornato dal luogo dell'incendio.
Non è rimasto niente praticamente.
Più di 20 anni di kayak in laguna, mare e fiumi...tutto distrutto!!

Non ho parole nè lacrime, è una tragica notizia.
Ivan
Associazione Canoistica 360 gradi, Venezia
Flavio Ciarrocchi -
Fondatore di CanoaKayakItalia vecchia versione.
CKI dal 1998 è il punto di incontro dei canoisti di lingua italiana

Mauro

  • Full Member
  • ****
  • Post: 358
Tito è come una Fenice, non puo' fare a meno di risorgere.

Un attimo di riflessione, poi si ricomincia, facendo tesoro, più forti di prima.

Il Tesoro di Tito sta in quello che ha seminato in tutti questi anni e nel suo spirito.
Quello che abbiamo vissuto con lui nessuno ce lo porterà via.

Non ci sono punti di arrivo, ma cammini possibili. Quello che si è percorso si può ripercorrere da altre vie. La vita è un fiume in discesa e ogni discesa comincia con una risalita.
Si tratta solo di trovare il come.

Coraggio !

Mi auguro anche le strutture pubbliche sappiano coadiuvare.

- Tempus Fugit -

Flavio di CKI

  • Administrator
  • Full Member
  • *****
  • Post: 272
  • C
Copio e incollo il messaggio di Tito.


Tito Pamio <[email protected]>
[email protected]


premessa: più persone mi hanno chiesto di
replicare la lettera che io avrei inviato a
Cacciari per sottoscriverla... In realtà io ne ho
inviato diverse ed articolate...Questa la
compongo ad uso e consumo dek fruitori di CKI in
modo che possano leggerla ed inviarla a
<[email protected]>)


A Massimo Cacciari, sindaco di Venezia

oggetto: accesso in laguna di Venezia con
imbarcazioni di nautica naturale (a pagaia, a
remi, a vela...)


One World, 10/1/2008


Buon giorno, signor sindaco

Siamo kayakers... di tutto il mondo... molti di
noi hanno sognato di pagaiare nella sua bella e
problematica città ....e nella laguna che la
circonda... Molti d noi questo sogno l'hanno
realizzato trovando un valido supporto
nell'Associazione Arcobaleno.... Ora a questa
associazione sono rimaste le persone e gli amici.
I mezzi, kayak, pagaie, elmetti, salvagenti, ecc
non ci sono più...
Ma noi vogliamo raccogliere e fare nostra un'
esigenza insoddisfatta di quest'associazione....
Legga cosa ci ha scritto, tra l'altro, il suo
principale promotore, Tito Pamio. che è un suo
"dirimpettaio" di Campalto... nella mail-list di
CanoaKayakItalia:
"...il problema è questo: da Chioggia a Jesolo
non esiste un solo imbarcadero pubblico, magari
a pagamento, ma pubblico, dove si possa scendere
in laguna col kayak, senza iscriversi ad una
associazione o senza infangarsi (nelle barene) o
senza smerdarsi (il nostro imbarcadero ufficiale,
sotto gli scarichi fognari di un frequentatissimo
ristorante in una darsena dove l'acqua va solo su
e giù..) o senza trovare la macchina visitata da
ladri (sulla Romea, presso Lova, ci hanno aperto
le macchine 9 volte su dieci) o senza ricevere a
casa una lettera con minaccia di denuncia per
avere violato uno spazio privato...(a Ca'
Noghera)... Si salva il camping Fusina, che ha
parcheggio e darsena annesse...Eppure la laguna
di Venezia è meta ambìta da tanti kayakers... che
però non ingrossano il portafoglio di nessuno....
quindi non serve fare imbarcaderi specifici per
loro... anche perché ancora non riescono ancora a
rivendicare il diritto di avere strutture
specifiche per loro a somiglianza dei più
numerosi ciclisti che pretendono le piste
ciclabili....
San Giuliano, che doveva diventare "zona di
osmosi tra terra ed acqua" non ha aggiunto un
ette alla realizzazione di questa aspirazione e
non la aggiungerà neppure nel futuro, viste le
programmazioni e gli stanziamenti di fondi in
atto...
Le chiediamo pertanto di sentire le
aspirazioni dei nostri amici canoisti
dell'Arcobeleno.... e le assicuriamo che sono le
stesse di migliaia di canoisti nel mondo e faccia
diventare Campalto il luogo privilegiato in cui
noi possiamo avvicinare i nostri mezzi terresti
all'acqua e dalla gronda lagunare possiamo venire
a scoprire le perle che tutt'ora esistono nella
Sua e nostra laguna...
Consci delle difficoltà che questo sogno si
realizzi, La salutiamo cordialmente.....

--
_____________________________________
Famiglia Pamio C/O
Associazione Canoistica Arcobaleno
Via Bagaron 42/1 Campalto Venezia
http://www.arcocanoa.org
_____________________________________



Flavio Ciarrocchi -
Fondatore di CanoaKayakItalia vecchia versione.
CKI dal 1998 è il punto di incontro dei canoisti di lingua italiana

Ino

  • Gedino Anziano
  • Full Member
  • ****
  • Post: 226
  • Pagaiate.... Gente Pagaiate!!
 :-[AMICI....
Non ho Parole.
Ino

Subject: [C.K.Italia+] canoe alla società veneziana sfortunata


Ciao, mi dispiace molto sia andata distrutta le sede degli amici canoisti
veneziani. Anch'io sono disponibile a donare attrezzatura. Chiederei anche,
se possibile,di donare un kayak Exo Demon o Mafia dragorossi al posto della
bitopo usata e da riparare che ha offerto Massimo di Milano con il quale
sono in contatto. Egli si è detto disponibile allo scambio.E' tanto che
cerco una bitopo usata e la prenderei al posto di attrezzatura e canoa
equivalente se non c'è nessuno in disaccordo. Grazie. Francesco balducci
Ultima modifica: Gennaio 11, 2008, 08:25:25 am da Flavio di CKI
"Gente d'Acqua" gente che ama andar per fiumi, gente che vive la natura, gente che si diverte.

Mauro

  • Full Member
  • ****
  • Post: 358
Aderisco all'appello di scrivere al Sindaco usando l'email suggerita da Tito, come sensibilizzazione mi sembra una ottima idea. Esprimere con proprie parole questa esigenza credo sia giusto.
Come Daniele suggerisce, poi molto dipende dal magistrato delle acque.
Ma si può creare un movimento d'opinione che aiuti questo parto ?
Potremmo agganciare anche Massimo  ;) ? Il (santo) papa ci andava in canoa se non ricordo male ... Massimo ci è mai andato ?

Tutti coloro che hanno a cuore la questione, che a Venezia ci sono, ci sono stati o ci vorrebbero andare e che riconoscono la necessità di uno o più imbarcaderi (o punti di accesso) pubblici per la laguna e Venezia dovrebbero aderire

Io la vedrei anche trattarsi di due richieste:
- punti di accesso adatto alla laguna (sponda, strada ?, parcheggio ?)
- concessione/spazio/locali adeguati per sede

Così come la civiltà procede e si costruiscono piste ciclabili ... diamo un occhio anche alla canoa  :) !
Quanto ci costa una pista ciclabile ? Ma nessuno si sogna di pensare a un cattivo investimento.
E col (grazie) volontariato attorno la canoa, basta anche creare le condizioni per...
anche solo la pura concessione.

O in alternativa si tratta di costruire un punto, non di kilometri come si fa per le  ciclabili !
Di un accesso, non di una darsena con annessi e connessi (anche se non sarebbe male  ;) almeno l'acqua ! )

E, non lo so, ma c'è l'alternativa di convivere/collaborare con strutture esistenti (porticcioli, moletti, concessioni private) ricavando un piccolo spazietto multi-utente ? 
Una barca occupa un posto solo per se, uno scivolo o un galleggiante pubblico serve  anche migliaia di utenti !

Certo se l'accesso al mare  è anche connesso (vicino) alla sede si ha il massimo, si potrebbe avere anche un luogo frequentato legato al parcheggio auto.

E non pensiamo solo a noi stessi, ma anche al futuro, e i giovani ?
Ma vogliamo mettergli la pagaia in mano e dirgli ... ci vieni a Venezia ?

Siamo poveri, dateci solo la canna per pescare e far sopravvivere questo sport !
- Tempus Fugit -

Philippe Devanneaux

  • Global Moderator
  • Full Member
  • ****
  • Post: 212
Aderisco all'appello di scrivere al Sindaco usando l'email suggerita da Tito,

Personalmente, l'ho fatto ieri.
Philo

Flavio di CKI

  • Administrator
  • Full Member
  • *****
  • Post: 272
  • C
Inoltro il messaggio ricevuto da:

Tito Pamio e Carmela Olivieri.  .

--
_____________________________________
        Famiglia Pamio C/O
  Associazione Canoistica Arcobaleno
  Via Bagaron 42/1 Campalto Venezia
      http://www.arcocanoa.org

:)   :)   :)  :)  :)   :)   :)  :)  :)   :)   :)  :)  :)   :)   :)  :)  :)   :)   :)  :)  :)   :)   :)  :)_____________________________________
    Ciao a tutti... L'Arcobaleno, come l'Araba
Fenice, sta alzandosi dalle sue ceneri...
a dire
il vero lo spirito dei soci non si è mai
bruciato...solo le loro canoe con relativo
equipaggiamento sono andate in fumo...  Per
domenica prossima 3 febbraio, meteo permettendo,
potremo scendere in laguna in mezzo al Carnevale
di Venezia grazie alla donazione di kayak da
parte di singoli, club ed aziende produttrici di
kayak. Tra queste ultime, ci ha piacevolmente
sorpreso l'omaggio
di ben 19  tra kayak,
sit-on-top e canadesi di seconda scelta da parte
della EXO-KAYAK di Cazarsa Ligure e del suo
responsabile Giuliano Battaglia. Preziosissima
anche la donazione di innumerabili mute,
salvagenti e giacche da acqua da parte di Ivan e
Maria Grazia Pontarollo dalla Valbrenta...
  Tito Pamio e Carmela Olivieri.  .
--
_____________________________________
        Famiglia Pamio C/O
  Associazione Canoistica Arcobaleno
  Via Bagaron 42/1 Campalto Venezia
      http://www.arcocanoa.org
_____________________________________
Flavio Ciarrocchi -
Fondatore di CanoaKayakItalia vecchia versione.
CKI dal 1998 è il punto di incontro dei canoisti di lingua italiana

Philippe Devanneaux

  • Global Moderator
  • Full Member
  • ****
  • Post: 212
Qui http://video.google.it/videosearch?hl=it&q=incendio+campalto&um=1&ie=UTF-8&sa=N&tab=wv
potrete vedere il disastro.
Non dimenticate Tito Pamio e L'Arcobaleno