Autore Letto 1074 volte

simo

  • ***
  • Md Member
  • Post: 15
  • ...
distanza massima dalla costa
* il: Agosto 10, 2023, 06:55:07 pm *
salve a tutti,
non mi è chiara la questione della distanza massima raggiungibile dalla costa.
se ho capito bene, salvo disposizioni della capitaneria di porto competente, il limite è 1 miglio marino (con le dotazioni previste ovvero giubbotto di salvataggio e salvagente anulare).
il dubbio è: ci si può allontanare di un miglio marino "secco" dalla costa o ci si può spingere fino a un'isola/scoglio che si trovi a non più di 2 miglia dalla costa stessa (in altre parole facendo sponda sull'isola e considerare nel calcolo anche il miglio intorno a quest'ultima)?

grazie

marittimo

  • ****
  • Full Member
  • Post: 365
  • pagaiar m'e' dolce in questo mare
distanza massima dalla costa
* Risposta #1 il: Agosto 11, 2023, 05:51:45 am *
Normalmente per “costa” si intende quella più vicina a te (quindi anche un’isola indipendentemente dal fatto che costituisca luogo di partenza o luogo di arrivo o nessuno dei due) perché si tratta di una norma di sicurezza.
Non credo però che uno scoglio affiorante per pochi metri quadri possa considerarsi “costa” per ragioni di sicurezza, come non credo possa considerarsi “costa” una piattaforma petrolifera.

simo

  • ***
  • Md Member
  • Post: 15
  • ...
distanza massima dalla costa
* Risposta #2 il: Agosto 11, 2023, 05:08:11 pm *
grazie marittimo, confermi quello che pensavo, anche in merito al discorso scoglio che deve essere un rifugio, quindi con un minimo di "accoglienza".
e per quanto riguarda la dotazione di sicurezza? giubbotto e salvagente? in un club mi hanno parlato anche dell'ancorotto per ormeggiarsi (nel decreto non se ne parla).

marittimo

  • ****
  • Full Member
  • Post: 365
  • pagaiar m'e' dolce in questo mare
distanza massima dalla costa
* Risposta #3 il: Agosto 12, 2023, 05:44:59 am *
* Ultima modifica: Agosto 12, 2023, 05:54:37 am da marittimo *
Sulle dotazioni di sicurezza ne avevamo discusso qui:

https://forum.ckfiumi.net/index.php/topic,5863.msg22356.html#msg22356

Le canoe e i kayak sono stati formalmente inseriti nella categoria dei “natanti senza marcatura CE” (v. art. 27, comma 3, D.Lgs. n. 171/2005 c.d. “Codice della nautica da diporto”), per cui dovrebbero seguire tutte le regole previste per i natanti.
Questo in base alla legge.

In base alla prassi, posso dirti che rarissimamente ho visto una canoa fermata dalla Guardia Costiera e in quei pochissimi casi che è successo se la sono sempre cavata con una predica. Poi magari in altri luoghi i controlli sono più severi.

L’ancorotto non rientra tra le dotazioni previste dalla normativa sul diporto e neppure ho sentito dire che sia stato prescritto da qualche ordinanza locale della Capitaneria. Le dotazioni di legge costituiscono tuttavia il minimo necessario ma nulla vieta che si possano avere a bordo anche dotazioni non obbligatorie (ad. es. l’ancora può essere utile ad una barca che non governa e si trova in balia di corrente e/o scarroccio che la spingono inesorabilmente a scogli).


PS. Detto tra noi credo che l’anulare in canoa sia un controsenso, specie se uno è da solo, perché si tratta di una dotazione di sicurezza pensata per fronteggiare una specifica situazione di emergenza ovvero quella dell’uomo caduto in mare durante la navigazione quando a bordo resta qualcuno pronto a tirargli il salvagente e ad eseguire le manovre per recuperarlo. Se sei da solo, devi invece cavartela da solo perché nessuno ti tira il salvagente e viene subito a recuperarti. Si potrebbe discutere della sua utilità se hai un compagno di viaggio, ma una canoa non ha i problemi di manovra che potrebbe avere un motoscafo che naviga a 30 nodi o una barca a vela. Inoltre se indossi l’aiuto al galleggiamento il salvagente non serve, mentre una cima per recuperarti (al posto di quella arancione attaccata all'anulare) può essere tirata dalla barca se proprio non riesce a venirti vicino o è pericoloso farlo.
Però è meglio non fare questi ragionamenti di fronte all’Agente che vuole sanzionati perché non hai l’anulare a bordo, altrimenti rischi che vada a cercare il modo per sanzionati ancora di più….. :) :)

simo

  • ***
  • Md Member
  • Post: 15
  • ...
distanza massima dalla costa
* Risposta #4 il: Agosto 12, 2023, 08:26:47 pm *
quindi giubbotto 100n e salvagente+cima e siamo a posto fino a 1 miglio, salvo disposizioni delle capitanerie locali...ad esempio quella di Olbia riduce la distanza massima a 1 chilometro.
per quanto riguarda le sanzioni è vero...mai mettersi a discutere con l'agente, non ne viene mai fuori qualcosa di buono. mentre invece a volte funziona il comportamento opposto, cioè ammettere le proprie colpe..."ha ragione, mi scusi...".
al solito club di cui sopra (zona livorno) mi hanno detto che è sempre la guardia di finanza a multare (solitamente per il giubbotto).

marittimo

  • ****
  • Full Member
  • Post: 365
  • pagaiar m'e' dolce in questo mare
distanza massima dalla costa
* Risposta #5 il: Agosto 13, 2023, 07:11:31 am *
al solito club di cui sopra (zona livorno) mi hanno detto che è sempre la guardia di finanza a multare (solitamente per il giubbotto).

Sarebbe interessante sapere se le sanzioni sono state elevate per mancanza a bordo del giubbotto (tecnicamente detto “cintura di sicurezza”) da 100 N (che non sarebbe obbligatorio indossare) oppure per non aver indossato l’aiuto al galleggiamento da 50 N (nel qual caso non sarebbe obbligatorio avere a bordo anche la cintura da 100 N).
Sarebbe interessante sapere anche quali norme sono state contestate, cioè se quelle generali riguardanti la nautica da diporto (applicabili in tutta Italia) oppure alcune disposizioni locali (applicabili solo nella zona di competenza).
Non riesci ad informati bene?

Ho dato un’occhiata all’ordinanza di sicurezza balneare attualmente in vigore adottata dalla Capitaneria di Livorno (n° 45/2022 in data 10.05.2022 reperibile sul loro sito) e non mi sembra che ci sia qualche specifica disposizione per canoe e kayak (c’è solo qualcosa a proposito di surf, windsurf, kitesurf, moto d’acqua e mezzi similari a queste ultime per i quali è necessaria la patente nautica) quindi a noi si dovrebbe applicare la disciplina generale dei natanti.

Lorenzo Molinari

  • ****
  • Full Member
  • Post: 314
  • Fluctuat nec mergitur
distanza massima dalla costa
* Risposta #6 il: Agosto 14, 2023, 06:32:59 pm *
Pagaio spesso lungo il promontorio di Portofino e un paio di volte il gommone a motore della Guardia Costiera mi ha fermato d'estate con mare calmo e a poche decine di metri da riva, perché non indossavo il PFD.
Sorprendentemente i due poliziotti sul gommone lo indossavano!
In entrambe le occasioni avevo il PFD sulla coperta del kayak, bloccato dagli elastici, e, per evitare inutili discussioni, l'ho indossato prontamente, e loro se ne sono andati, salutandomi cordialmente. Non so che sanzioni avrebbero potuto farmi se non lo avessi avuto o indossato o se, semplicemente, mi avrebbero intimato di rientrare.

Da allora, per evitare problemi, lo indosso regolarmente in quel tratto di mare, al di là che sarebbe buona pratica indossarlo comunque, soprattutto lungo tratti di scogliera a picco e, ovviamente, con vento teso o mare formato e d'inverno e in primavera.
D'altronde gli agenti non possono sapere se si è capaci di eseguire un roll, magari anche senza pagaia, oltre a saper risalire agevolmente sul kayak, o indossare il PFD in acqua, se si dispone del necessario per lo svuotamento del kayak e se il kayak sia inaffondabile.

simo

  • ***
  • Md Member
  • Post: 15
  • ...
distanza massima dalla costa
* Risposta #7 il: Agosto 16, 2023, 03:44:56 pm *
Sarebbe interessante sapere se le sanzioni sono state elevate per mancanza a bordo del giubbotto (tecnicamente detto “cintura di sicurezza”) da 100 N (che non sarebbe obbligatorio indossare) oppure per non aver indossato l’aiuto al galleggiamento da 50 N (nel qual caso non sarebbe obbligatorio avere a bordo anche la cintura da 100 N).
Sarebbe interessante sapere anche quali norme sono state contestate, cioè se quelle generali riguardanti la nautica da diporto (applicabili in tutta Italia) oppure alcune disposizioni locali (applicabili solo nella zona di competenza).
Non riesci ad informati bene?


Se ricapito in quel circolo lo faccio ma sono abbastanza sicuro che si riferissero a casi di assenza di cintura a bordo