CKI il forum della canoa italiana

Site Slogan

News:

Non stare troppo al computer, vai a farti una pagaiata!!!

Piero Ferri, un grand'uomo

(Letto 266 volte)

Vittorio Pongolini

  • Full Member
  • ****
  • Post: 653
  • Healthy rivers, lakes and seas are priceless!
C'è una ferale notizia da riferire a questo forum per chi era canoista ai tempi epici.

 Piero Ferri, geometra cremonese , professionista di alto livello, e canoista da fine anni '60 e primissimi anni '70, ha avuto la sfortuna di rompersi il femore in questo nefasto periodo e di essere condotto in ospedale per essere operato. L'operazione gli è andata bene, ma avendo frequentato un simile, sovraffollato luogo, ne è uscito contagiato dal ben noto virus. Era già indebolito    - era del '33 - e,  ahimè, non ce l'ha fatta, per le scarse cure a lui rivolte, seppure pare che la causa principale del trapasso fosse di natura renale, pur essendo ancora forte e atletico.

Aveva ancora due canoe che forse non usava più da un ventennio, nella sua casa di San Bassano, e, confinante con la sua proprietà, in via Ferri, c’è una bella roggia, canoabile in periodo irriguo primaverile/estivo, che forse l'aveva ispirato a provare il nostro sport già dalla gioventù. Ma l’Adda ed il Brembo erano i suoi fiumi d’elezione, dove, sul primo, aveva conosciuto anche Oreste Perri.

Era anche un grande cacc1atore che si spostava tra l’Europa e i continenti africani e sudamericani nonché un amante dell’equitazione, al punto che arrivò ad entrare in Piazza del Comune a Cremona, sotto al Torrazzo,  in sella al suo cavallo, ma, soprattutto, era una persona buonissima, ben voluta da tutti e che con la moglie Franca, aveva adottato due figli.

Lo si vede anche in un video riproposto da Wildwater TV Italia su Vimeo, messo in fondo a questo breve scritto, relativo ai Mondiali di Slalom del 1971 di Merano,  dove si riconoscono anche un giovane Andrea Alessandrini,  Casimiro Righini e un giovanissimo Vittorio, me, che già pagaiavo da un anno.

Addio Piero, grand’ uomo, non ti meritavi di andartene così.

(Piero è stato spettatore interessato dei Mondiali, ed è il primissimo a sin. al min. 6:45, col sottoscritto di tredici anni, dietro, che si copre  il viso con una mano, con di fianco i miei giovani genitori).


Ultima modifica: Marzo 29, 2020, 06:28:40 pm da Vittorio Pongolini
Vittorio Pongolini - Canoa Club Milano

"You don't beat it. You never beat the river, chubby".  Burt Reynolds (Lewis Medlock), Deliverance, 1972.

Lorenzo Molinari

  • Full Member
  • ****
  • Post: 204
Grazie Vittorio per il bel ricordo di Piero Ferri, nella speranza che sia l'ultimo tra noi canoisti a lasciarci in conseguenza di questa tragica malattia.

Unendoci al dolore della famiglia, penso sia apprezzabile far rivivere momenti sereni della nostra storia della canoa, come quelli da te ricordati.

Così oltre ai volti da te individuati nel filmato di Wildwater TV Italia, tra gli altri si riconoscono:
- al minuto 1,20 l'ing. Vittorio Visconti, sulla destra con giubbotto marrone e macchine da presa, regista di questo e tanti altri filmati, fu presidente del Canoa Club Milano (CCM), e insieme a Guglielmo Granacci, fu uno dei maggiori promotori della canoa turistica in Italia, a lui e alla sua famiglia si deve la sede magnifica sede del CCM;
- al minuto 4,48 il dr. Andrea Aelssandrini, con la tuta della nazionale, ex campione d'Italia di discesa e canoa sprint per il Gruppo Milanese Canoa (GMC) e fondatore del cantiere ASA Canoe;
- al minuto 7,05 il sig. Giorgio Tagliavini, in cerata gialla, ex atleta di canoa sprint del GMC negli anni 1960-1970 e successivamente giudice di gara.

Ricordo che il sito Wildwater TV Italia è stato creato ed è diretto da Alessandro Leonori, kayaker appassionato di discesa agonistica e regista per passione, che con questo sito cerca di valorizzare filmati antichi di canoa e proporre nuove immagini, soprattutto nel mondo della discesa fluviale agonistica.