Autore Letto 5574 volte

AlexBooo

  • **
  • Jr. Member
  • Post: 5
  • ...
Posizione
* il: Maggio 15, 2016, 02:54:55 pm *
Salve a tutti, dopo una lunghissima pausa (> 10 anni) dal ww kayak, ho reinforcato la pagaia ma sui piatti bacini lacustri (almeno per il momento). Ho preso un seabird XP480 che non è malaccio. Domandina qual'è la posizione ideale da tenere? Co i K da p&p avevo una posizione con le gambe un po flesse verso l'esterno e l'interno coscia che premeva sui premicosce. Ora sul seabird sembrerebbe per posizione dei premicosce, posizione dei comandi del timone e spazio a disposizione (il volume è quello che è...) che debba tenere una posizione con gambe flesse verso l'alto e parte superiore della coscia a contatto del premicosce. Sta posizione non è che mi piaccia granchè al momento (da una minore sensazione di tenerlo), ma consente un controllo decisamente migliore del timone. Che fare? Cercare una posizione più a "gambe larghe" come ero abituato o perseverare su questo assetto cercando di abituarmici?

Grazie mille.

Alex

Marco Lipizer

  • ****
  • Full Member
  • Post: 153
Re:Posizione
* Risposta #1 il: Maggio 17, 2016, 03:28:41 pm *
La cosa corretta è tenere le ginocchia vicine, in maniera da poter dare forza con la gamba sulla torsione bacino-tronco.
So che per un fluvialista è difficile non avere la sensazione di controllo del kayak con le ginocchia, ma lo devi fare con il culo e con lo spostamento del tronco.

nolby

  • ****
  • Full Member
  • Post: 333
  • MARCO
Re:Posizione
* Risposta #2 il: Maggio 17, 2016, 10:36:50 pm *
* Ultima modifica: Maggio 17, 2016, 10:42:01 pm da nolby *
La cosa corretta è tenere le ginocchia vicine, in maniera da poter dare forza con la gamba sulla torsione bacino-tronco.
So che per un fluvialista è difficile non avere la sensazione di controllo del kayak con le ginocchia, ma lo devi fare con il culo e con lo spostamento del tronco.

Ma stai parlando di Kayak da mare o da velocità?

Allego qualche foto presa da google o facebook perchè non credo di aver ben capito e la cosa mi interessa dato che ho dovuto smanettare non poco durante le prime 5-6 uscite per trovare una posizione comoda ed efficiente.

Da quel che vedo in giro in k da mare le ginocchia rimangono larghe, appoggiate ai lati del pozzetto sotto ai premicosce(posizione segnata in verde):



Mentre chi va in kayak da velocità tiene le gambe parallele, molto vicine con le ginocchia che fuoriescono da sopra al pozzetto :


All'inizio facevo molta fatica a tenere a lugno la posizione con le ginocchia sotto ai premicosce (a causa di frequenti formicolii ed intorpidimenti....ora non più...probabilmente ho trovato la posizione ideale e mi ci sono abituato) e passavo spesso, per sgranchirmi, alla posizione "da KS" ... effettivamente con le ginocchia unite viene più naturale lo spingere coi piedi ma secondo me si perde molto in fatto di stabilità/equilibrio.


Voi tenete la posizione a ginocchia unite che fuoriescono dal pozzetto anche in mare?
Nel mio kayak sfruttando i premicosce le gambe rimangono molto aperte in quanto nel punto di maggior larghezza (all'altezza del bacino) la barca esternamente misura 59cm

marco ferrario (eko)

  • ****
  • Full Member
  • Post: 361
    • eko
Re:Posizione
* Risposta #3 il: Maggio 18, 2016, 12:04:43 am *
Ma stai parlando di Kayak da mare o da velocità?

Non comprendo prorio perché il viaggiare veloci (comodi e magari anche timonati) non possa essere una prerogativa del buon viaggiare in KdM.
Se poi si preferisce viaggiare con meno efficacia ma sculettando sull'acqua, ciascuno é libero di farlo e si puó anche decidere che il giocare col KdM é la prioritá.
La postura efficace e migliore per procedere é proprio quella ben descritta da Marco Lipizer, non é solo una opinione.

AlexBooo

  • **
  • Jr. Member
  • Post: 5
  • ...
Re:Posizione
* Risposta #4 il: Maggio 19, 2016, 11:18:45 am *
La cosa corretta è tenere le ginocchia vicine, in maniera da poter dare forza con la gamba sulla torsione bacino-tronco.
So che per un fluvialista è difficile non avere la sensazione di controllo del kayak con le ginocchia, ma lo devi fare con il culo e con lo spostamento del tronco.

Grazie. Parli del culo, che ci sciaqua nel pozzetto. Andrebbe spessorato come nella fluviale?

nolby

  • ****
  • Full Member
  • Post: 333
  • MARCO
Re:Posizione
* Risposta #5 il: Maggio 19, 2016, 09:41:22 pm *
quindi mi state dicendo che non usate i premicosce ai lati del pozzetto?
Non si perde molto in stabilità tenendo le ginocchia unite?

Ankaran

  • **
  • Jr. Member
  • Post: 2
  • ...
Re:Posizione
* Risposta #6 il: Maggio 20, 2016, 12:43:46 am *
Io penso che nel kayak da mare la posizione da tenere prevede le ginocchia larghe, appoggiate sui lati del Kayak. Questo principalmente per un maggiore controllo del Kayak quando il mare è mosso e anche per non uscire fuori in caso di rovesciamento e tentare l'eschimo.
Detto questo, io tengo spesso anche le ginocchia vicine quando voglio andare più veloce o semplicemente cambiare posizione per riposarmi.