Autore Topic: casco integrale  (Letto 6558 volte)

Aprile 13, 2008, 08:51:50 pm
Letto 6558 volte

marcok

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 54
Ciao ,
Premetto che non vorrei iniziare la solita discussione casco integrale si casco integrale no, basando questa decisione  su fatti soggettivi, ma se possibile, grazie al contributo di tutti noi ,chiederei a tutti quei canoisti e non che per dinamiche professionali (medici ingegneri,rivenditori fabbricanti o altri professionisti che hanno conoscenze specifiche sull'argomento ) possono dare un valore aggiunto alla "solita"discussione su questo argomento

domande

il casco integrale è realmente pericoloso per eventuali torsioni dal basso verso l'alto ovvero mentoniera che funge da leva , con ripercussioni sul collo?

in caso di compressione (senza casco integrale)  puo sopraggiungere lo svenimento del soggetto?

il casco con mentoniera ,salva il naso zigomi arcate (ovviamenti i denti si) più del casco normale anche di quelli con visiera più o meno accentuata?

esiste una reale possibilità di "incastro"della mentoniera sul fondo del fiume o è solo teorica ?

Le principali case produttrici ,wrsi,sr,sweet,predator,stanno per o già hanno nei loro cataloghi caschi integrali ;è secondo voi una richiesta del mercato oppure vogliono creare un mercato ?

Altre domande o altre considerazioni sull'argomento sono ben accette grazie

Ciao Marco


Aprile 15, 2008, 10:00:58 am
Risposta #1

Massimiliano Boninsegni

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 307
  • Testo personale
    Mission Kayak
Ciao Marco,
Io non so ripondere alle tue domande sulla torsione, compressione etc...
Quello che ti so dire sul caco integrale o Jet (come viene chiamato tra i motociclisti) e che l'integrale oltre a dare una struttura maggiore al casco stesso protegge anche una delle parti più vulnerabili e rischiose  (considerate mortali anche a basse velocità in moto)che è quella poco sotto il naso.
Io personalmente uso un casco no integrale e non sono mai stato un fautore del casco integrale anche se ormai sono in molti che lo usano, chi è che è tanti anni che va in canoa si può ricordare i vecchi Romer con mentoniere, Boeri o i tedeschi che usavano addirittura caschi da motocross . Negli anni passati molti non trovando più caschi integrali da canoa in commercio si sono adattati usando caschi per altre discipline che fossero leggeri e nel contempo protettivi con mentoniera tipo quelli da Bici, moto d'acqua, snowboard  etc..
Ultimamente molte case produttrici di caschi da canoa sono usciti in commercio come dici te con caschi integrali (a mio avviso più per un discorso di richiesta di mercato) la visiera potrebbe essere il giusto compromesso purchè si abbia l'abbitudine in caso di capovolgimento di "chiudersi" bene.

Ciao
GZmax

Aprile 15, 2008, 06:52:56 pm
Risposta #2

marcok

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 54
Ciao Max
Ti rngrazio dell'intervento sull'argomento ,sono pure io un fautore del casco integrale ,anche se uso in egual misura un casco sweet da play, basando la mia scelta sulla difficoltà del percorso, come se sbattere il naso su un terzo grado fosse meno pericoloso rispetto ad un quinto

Proprio nelle mie 2 ultime discese, entrambe su dei torrenti appenninici a noi notissimi (fatti e rifatti), 2 miei compagni di discesa hanno picchiato duro sulla faccia con tanto di frattura punti tac visita neurologica ecc tutto per la verità  finito nel migliore dei modi

Mi rimane il dubbio se è percoloso il casco con mentoniera (io ne uso uno da mtb della bell)possono in caso di torsione a parità di situazione (ovvero come quello da me descritto sui miei amici)farci moooooltttoooo male al collo
Ciao Marco ??? ??? ??? ??? ???
 

Aprile 15, 2008, 08:09:46 pm
Risposta #3

maurizio beccafichi

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 96
 Un buon casco protettivo con visiera rigida  è consigliabile per qualsiasi discesa (non un jet che lascia buona parte della nuca e delle orecchie scoperte). Non per fare pubblicità ad una marca piuttosto che ad un' altra ma da questo punto di vista il migliore casco in commercio, e purtroppo  anche il più costoso è, secondo me, lo Sweet Rocker Fullcut. Ma il casco è molto importante, non si usura come una giacca d'acqua o una canoa e quindi vale la pena spenderci qualcosina di più.  Chi mi conosce mi troverà poco coerente  perchè mi  vede quasi sempre  scendere con uno Sweet Strutter che però con la sua visierina pronunciata mi ha salvato da diversi colpi anche con il manico della pagaia.   Se però  prendi un bel colpo in testa, non essendo lo Strutter  molto imbottito, spesso ne esci un pò rincoglionito.  Sull'uso del casco integrale, anche in considerazione di questo massiccio ritorno a scendere torrenti sempre più impegnativi e pendenti, credo che oggettivamente gli unici vincoli ad un suo utilizzo diffuso da parte della comunità canoistica siano sostanzialmente questi: Primo, in questo momento, a differenza degli anni 80 non è di moda e un "capoccione" grigliato dentro conoine da duequaranta non è elegante da vedere (naturalmente lo dico con tono ironico); Secondo non esistono caschi con la mentoniera specifici per la canoa se non in poche eccezioni e nella maggioranza dei casi vedi in giro i vecchi  Romer,  caschi da bici, deltaplano, o altro adattati (io stesso ho un bellissimo  casco da sci al quale ho montato una griglia); Terzo la mentoniera o la griglia montata male su un casco che magari si muove quando siamo a testa sotto, non protegge veramente, da fastidio o  impedisce la visuale.
Ma un buon casco con mentoniera osteria se serve!
Torsioni, incastri, ecc. tutte remote possibilità. In più di trenta anni di canoa ho visto tantissimi nasi nel migliore dei casi sanguinanti e denti lasciati nei torrenti e mai una torsione o un incastro con il casco integrale.
Poi è chiaro se ci buttiamo da venti metri con un casco di tre chili, magari che ci ballonzola in testa con una mentoniera a trenta centimetri da bocca e naso, bè allora è un'altra cosa.
Prima di parlare di caschi, gomitiere e protezioni varie vorrei ricordare a tutti che comunque  l'incolumità è vieppiù garantita da una solida tecnica e dall'esercizio costante delle operazioni di sicurezza.
Ci vediamo in Corsica con i caschi integrali.
Baci a tutti.
Maurizio Beccafichi Hsk

Aprile 18, 2008, 04:02:26 pm
Risposta #4

Andrea Gangemi

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 378
  • Testo personale
    La vita e` un lungo traghetto.
    • la sezione kayak di harzack
Ultimamente stanno uscendo un po di caschi con mentoniera. Tra i piu` interessanti secondo me c'`e lo Sweet integrale (che sembra quasi un casco da motocross e che costa una cifra ragguardevole) e il nuovo WRSI current con la mentoniera smontabile.
l'idea dietro questi prodotti "dovrebbe" essere quella di una mentoniera che regge gli urti diretti ma che cede nell'imporbabile caso di incastro.
Poi se la cosa funzioni davvero non lo so proprio (e spero di non doverlo mai scoprire)  ;)

Poi gia che ci sono approfitto di questa sede per aprire una sotto-discussione.
Sempre secondo me e` importante che le protezioni siano efficaci, troppe volte vedo gente in fiume con mentoniere montate male (per esempio troppo alte) oppure con caschi da polo (io con una grglia metallica in faccia non scenderei mai)

Altra cosa, l'omologazione dei caschi da canoa non include la protezione nei salti

Ciao  :)
Andrea Gangemi
www.alpikayak.it
Canoa Senza Frontiere - Torino

Maggio 09, 2012, 12:17:56 pm
Risposta #5

fgk.friz

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 17
ciao voglio dire anche io la mia.

Scendo con un casco con mentoniera di gomma (quello della SHPlus). La mentoniera è rimovibile.

Venendo dal mondo dello snowboard vorrei condividere con voi un'informazione. Nel mondo dello sci e dello snowboard i caschi integrali sono stati VIETATI. Sono permessi solo quelli con mentoniera rimovibile per poterla rimuovere lasciando il casco addosso allo sciatore e permettere cmq l'erogazione dell'ossigeno. Questo già ormai da un 4 annetti. Infatti una volta chi faceva discesa libera usava l'integrale ora non piu.
La mentoniera rischia cmq di incastrarsi nei paletti per sciatori e infatti so di una persona che si è rotta 3 vertebre (con conseguenze gravi ma che per fortuna ora sta meglio).

Certo che sentendo la potenza del fiume ritengo che una protezione per la faccia non sia cosa stupida, infatti un pugno in faccia fa male!

Quindi anche se tutti mi prendono in giro per la "museruola" montata sul casco, io continuo a tenermela! :-)