CKI il forum della canoa italiana

kayak di notte - distanza dalla costa

(Letto 9488 volte)

marco69

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 8
buongiorno a tutti, vorrei sapere dai piu' esperti che luci bisogna avere per navigare di notte in kayak (entro 1 km dalla costa) e magari dove si possono comprare tali luci. Invece di giorno che distanza massima si puo' tenere dalla costa (1 miglio, 2, 6?). Grazie a tutti quelli che vorranno darmi informazioni. Marco

gianfrancesco costantini

  • Md Member
  • ***
  • *
  • Post: 23
Serve una luce bianca (come per qualsiasi natante fino a circa 7 metri e con velocità limitata). Una torcia elettrica da accendere negli incroci in genere va bene. Altra possibilità è rizzare una piccola asta con una luce, magari fissandola al salvagente o nel/al pozzetto.

francesca gastaldi

  • Full Member
  • ****
  • Post: 156
Ah ah ah..... Scusami la risata non è nei tuoi confronti. Tu fai una domanda legittima. Ce la siamo fatta in molti. Personalmente stò continuando a farmela. Rido perchè si è discusso a lungo di questo argomento nel forum anche con troppa animosità. La questione è uscita fuori quando si parlava di salvagente polifunzionale. Personalmente ho studiato, in quell'occasione e stò continuando a farlo, la legge. Attualmente non esiste una legge che regola la navigazione in kayak. Quindi non è richiesta nessuna luce per navigare la notte! Il buon senso naturalmente porta  a pensare di portare una luce che si veda! Ad esempio in Francia, dove la navigazione del kayak da mare è regolamentata è pprevisto che si abbia a bordo una sorgente luminosa di soccorso (luce ad intermittenza, bastone luminoso…..) e, per una navigazione fino a cinque miglia da un approdo e per gruppi con un minimo di due kayakisti, una lampada elettrica a tenuta stagna e in stato di funzionamento.
Quanto alla distanza dalla costa in Italia. Secondo l'interpretazione che la guardia costiera dà della legge in vigore, devi navigare entro un miglio. Dico interpretazione perchè tra le barche che devoro rispettare questo limite il kayak non c'è!!!!
La questione è controversa e verrà sicuramente affrontata quando ci sarà un pò di condivisione intelligente del problema.
francesca gastaldi

Francesca Gastaldi

passolento

  • Full Member
  • ****
  • Post: 133
Si però, cara Francesca, non ricominciamo con le discussioni sulla distanza  ;D

io, quando faccio qualche giro lungo con possibilità di rimanere in acqua dopo il calare del sole
porto questa


stagna, costa una decina di euro e si attacca al giubbotto salvagente (che tengo sempre addosso  ;) )
ciao
 :)
Saluti
Daniele

marco69

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 8
intanto grazie per i contributi finora giunti dal forum. Le informazioni (e la foto ricevuta da Passolento) confermano la mia convinzione (letta non ricordo in quale manuale o pubblicazione probabilmente della Lega Navale) che per i natanti inferiori ai 7 metri con velocita' inferiore ai 7 nodi e' sufficiente una lampada bianca a 360 gradi. Il dubbio e' che comunque la si mette (a parte su un'asta) almeno da una direzione la luce non e' visibile: se e' nella parte anteriore del kayak e' schermata dall'uomo per chi viene da poppa, viceversa se e' posta nella parte posteriore del kayak non e' visibile per chi proviene da prua.
In merito al giubbetto, che io porto comunque sempre fissato con gli elastici in coperta raggiungibile dal pozzetto e indossato in caso di vento o onda, che io sappia non vi e' obbligo di indossarlo permanentemente, chiedo comunque conferma agli esperti lettori.
Nota: navigo abitualmente sul lago di Como, pertanto il limite di 1 miglio dalla costa normalmente non costituisce alcuna limitazione perche' il lago e' praticamente sempre piu' stretto di 2 miglia.
grazie a tutti
Marco

marco ferrario (eko)

  • Global Moderator
  • Full Member
  • ****
  • *
  • Post: 343
Francesca scrive che attualmente non esiste una legge che regola la navigazione in kayak.
È proprio così, è una vergogna!  pensare che una volta eravamo un popolo di naviganti.
La legge attuale non cita mai il kayak da mare e invece regolamenta i sandolini di fascista memoria, (www.youtube.com/watch?v=3u3MEXvwDA0), così qualche guardia costiera che non conosce i kayak da mare, potrebbe equipararci ad essi, ma oggi chi vede sandolini navigare? ... scommetto che la maggioranza di chi va per mare non ha idea neanche di cosa erano.

Perciò, visto che la legge non li conosce, in Kayak da Mare possiamo fare ciò chi ci pare, oppure, all'opposto, si potrebbe pensare che la loro navigazione non essendo prevista, non sia neanche consentita.
Evidentemente, la mia provocatoria esternazione è estremizzata ma in parte giustificata dal fatto che siamo ignorati alla legislazione.

Per cercare ora di rispondere alla domanda iniziale,
quando viaggio di notte accendo spesso una luce intermittente posta a poppa dietro alle mie spalle e dovrebbe servire per farmi scorgere dalle altre imbarcazioni, ma sono cosciente che non è un sistema sicuro e perciò tengo anche una pila a portata di mano per ogni evenienza.
Per essere più visibili e forse in regola con la legge, sarebbe necessaria una luce a 360 gradi visibile da 2 miglia di distanza e montata in cima a un bastone che supera la massima altezza del mezzo navigante, in kayak la massima altezza corrisponde alla testa del kayaker (http://www.maremossoforzasette.it/Modello.aspx?pkA=5882&pk=1318).
Certo che nel buio del mare vedo meglio stando al buio che tenendo accesa una lampada che illumina solo pochi metri di acqua.
È comunque bellissimo navigare di notte con la luna che si riflette sull'acqua e illumina il panorama e solo a luci spente si può godere pienamente il paesaggio circostante, ma è sicuramente troppo pericoloso navigare senza luci.

Marco Lipizer

  • Full Member
  • ****
  • *
  • Post: 153
Non voglio rientrare nella discussione sulle dotazioni di sicurezza di cui si è discusso vivacemente tempo fa (ti invito a leggertela). Per le luci di segnalazione, la norma prevede che per le imbarcazioni a remi basta avere una luce bianca a portata di mano per segnalare la propria presenza in caso di incrocio. Altrimenti luce bianca a 360 gradi. Occhio ad usare opzioni diverse perché si potrebbe venir contestati per disturbo alla navigazione (si potrebbe venir scambiati per un faro).
Marco

Marco Pec

  • Full Member
  • ****
  • Post: 251
La legge attuale non cita mai il kayak da mare e invece regolamenta i sandolini di fascista memoria, (www.youtube.com/watch?v=3u3MEXvwDA0), così qualche guardia costiera che non conosce i kayak da mare, potrebbe equipararci ad essi, ma oggi chi vede sandolini navigare? ... scommetto che la maggioranza di chi va per mare non ha idea neanche di cosa erano.


Mi scuso se mi aggancio a questo thread con un altro argomento ma ho visto il bel video dei "sandolini" segnalato da Marco e ,  colto dalla curiosità, ho ricercato un pò di definizioni sui sandolini  .. ad esempio

Treccani : sandolino Nella marina da diporto, piccolissima imbarcazione, lunga e stretta, a fondo piatto, dove siede un solo vogatore, munito di un remo alla battana.

Garzanti: sandolino: non com. sandalino, s. m. piccola e leggera imbarcazione da diporto, stretta, lunga e a fondo piatto, per una o due persone, con remo a battana.

ora senza nessuna voglia di fare polemica....qualcuno mi dice che differenza c'è tra una canoa/kayak come ad esempio questo  http://www.perception.co.uk/product/index/products/discontinued_models/kiwi_two/  e un sandolino......ho paura che per i profani la differenza è minima......

Marco Pec