Autore Topic: Canoa gonfiabile da fiume  (Letto 9198 volte)

Marzo 25, 2013, 09:48:16 am
Letto 9198 volte

simobor

  • Jr. Member

  • Offline
  • **

  • 2
  • Testo personale
    ...
Buongiorno,

Sono un appassionato di canoa in mare e vorrei ora provare a scendere qualche fiume. Parlo in generale di fiumi facili con rapide di difficoltà massima 2.
Siccome ho una canoa gonfiabile Sevylor Pointer K2, ma non saprei dire se è adatta per scendere fiumi del genere, vorrei sapere quali caratteristiche deve avere una canoa gonfiabile per poter scendere rapide facili (senza far danni ;D).

Grazie,
Simone

Marzo 26, 2013, 09:11:28 am
Risposta #1

Giuseppe Spinelli

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 76
Caro Simone, ritengo di essere un discreto conoscitore di canoe gonfiabili e di aver sperimentato il mezzo singolo e doppio sia al mare che nei fiumi. Paradossalmente ti dico che le migliori soddisfazioni le ho avute in ambiente fluviale dove la gonfiabile è veramente divertente e consente di portare anche gente poco esperta per un primo approccio senza troppa paura. Ovviamente ci sono da fare molti distinguo. Quali fiumi? Fiumi con abbastanza acqua e non troppo "manovrieri". Onde anche sostenute si, passaggi a "S" fra roccioni no. Quali canoe? Per anni sono andato con mia figlia (anche sul Limentra per fare un esempio) con una Helios Gummotex che mi costringeva a fermarmi e svuotare dopo ogni rapida (non è così drammatico con una gonfiabile), poi sono diventato tecnologico e sono passato alla Sevylor XK1 e XK2 (sulla seconda ho montato pure un kit velico ma questa è un'altra storia), che sono autosvuotanti e molto più rigide. Starei qui a parlarti per ore visto che l'argomento mi diverte assai con tutti i pro e contro del mezzo ma quello che consiglio è di provare di persona in condizioni di massima sicurezza ed in buona compagnia. Poi se vuoi chiamami direttamente e ne parliamo. Giuseppe Spinelli Gruppo Canoe Roma 348-3583434

Marzo 26, 2013, 10:37:47 am
Risposta #2

simobor

  • Jr. Member

  • Offline
  • **

  • 2
  • Testo personale
    ...
Ciao Giuseppe,

Grazie per la risposta. La canoa gonfiabile m'ha permesso di visitare tutta la Riviera Ligure di Levante raggiungendo in treno/bus/traghetto le diverse località... quindi l'apprezzo moltissimo :)
M'è venuta l'idea d'utilizzarla su fiume perché ho visto che centri rafting noleggiano canoe gonfiabili a principianti anche per scendere rapide di III/IV (ad esempio sul Sesia, con guida: proverò senz'altro).
Per la mia canoa a due posti (che non è autosvuotante), invece, m'accontento di qualcosa di molto più semplice, e in particolare sono interessato al Vara: http://www.ckfiumi.net/consulta.phtml/140/121
E' sicuro perché secondo grado e frequentato, spero non sia dannoso per la canoa! Cosa ne pensi?
Quanto scrivi mi convince a provare.

Simone

Marzo 27, 2013, 12:11:03 pm
Risposta #3

Giuseppe Spinelli

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 76
Per il Vara non vedo problemi di sorta. La Canoa che hai tu (Sevylor Pointer K2) è una signora gonfiabile e se non ricordo male ha pure la possibilità di copripozzetto. attento solo alle rocce taglienti su bassi fondali (paradossalmente le uniche gonfiabili che ho bucato hanno subito l'incidente in acqua ferma e bassa).
Buon divertimento e mi dirai dopo l'esperienza.
Ciao e spero questa nostra discussione sia di interesse anche per altri
Giuseppe

Aprile 04, 2013, 08:39:29 am
Risposta #4

altergg

  • Visitatore
Mi riallaccio a questa discussione. Sto cercando un kayak o canoa gonfiabile per usarlo sia in fiume (non difficile) che in mare, in posti lontani dall'Italia.
Vorrei un mezzo che permetta di caricare materiale per giri di più giorni in autonomia. Dovrebbe anche essere per quanto possibile veloce. L'uso in fiume sarebbe al max fino a rapide di  III di volume, eventualmente anche fino al solo II grado.
Qual'e' il mezzo che + si avvicina a queste caratteristiche!? Eventualmente mi va anche bene un mezzo da due, utilizzabile però senza particolari svantaggi anche da solo.
grazie
ciao

Aprile 04, 2013, 05:59:30 pm
Risposta #5

luciano66

  • Jr. Member

  • Offline
  • **

  • 6
  • Testo personale
    ...
salve a tutti mi chiamo luciano, ho praticato kayak tanti anni fa' al mare ma poche uscite. sicuramente mi comprero' piu avanti un kayak (facendo anche un corso che non guasta mai). Ora con la mia ragazza ci stiamo cimentando con la canoa gonfiabile mod. "intex k2 explorer" ma al momento solo laghi, pero' vorrei provare la discesa di qualche fiume molto tranquillo!!!! pensavo al tratto velino dopo rieti dove si congiunge col salto fino al lago di ripa sottile. ma sono solo idee perche non l'ho mai visto.
abito a sacrofano RM ma anche a Carsoli in abruzzo, quindi se qualcuno a da darmi dei consigli di fiumi nelle zone sono ben accetti
ciao :)

Aprile 05, 2013, 09:44:34 am
Risposta #6

massimo bianchi

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 33
Ciao Luciano,
se ti interessa scendere fiumi vai a dare un'occhiata sul sito Roma Kayak Mundi, organizziamo corsi e discese.
Il mio consiglio è comunque di non approcciarti al fiume da autodidatta, affiancati perlomeno con qualche canoista esperto che saprà darti le giuste indicazioni per iniziare o ancora meglio frequenta un corso specifico.
Potresti pensare anche di andare sul Gari (Cassino) sabato 6 aprile... nel caso contatta gli organizzatori per avere le giuste indicazioni nel merito.
Ciao
« Ultima modifica: Aprile 05, 2013, 09:49:40 am da massimo bianchi »

Aprile 05, 2013, 09:16:33 pm
Risposta #7

luciano66

  • Jr. Member

  • Offline
  • **

  • 6
  • Testo personale
    ...
Ciao Luciano,
se ti interessa scendere fiumi vai a dare un'occhiata sul sito Roma Kayak Mundi, organizziamo corsi e discese.
Il mio consiglio è comunque di non approcciarti al fiume da autodidatta, affiancati perlomeno con qualche canoista esperto che saprà darti le giuste indicazioni per iniziare o ancora meglio frequenta un corso specifico.
Potresti pensare anche di andare sul Gari (Cassino) sabato 6 aprile... nel caso contatta gli organizzatori per avere le giuste indicazioni nel merito.
Ciao
ciao Massimo grazie per il consiglio, abbiamo chiamato il centro raf.. cassino ma ci hanno detto che è meglio avere un po' di esperienza, perche' il fiume ha sempre un po di corrente, quindi continuo con il laghetto!!!!!! :'(
Per il corso ho gia' contattato anche il tuo collega claudio pennacchi per avere chiarimenti su come e formulato appunto un corso
ciao luciano

Luglio 12, 2017, 02:31:13 pm
Risposta #8

c_tomaino

  • Newbie

  • Offline
  • *

  • 1
  • Testo personale
    ...
Visto che mi sto avvicinando anche io a questo mondo chiedo a qualcuno di più esperto qualche informazione. Ho comprato 2 anni fa un kayak gonfiabile Itiwit da Decathlon Italia per 2 persone. Per ora l'ho usato solo su laghi ma ho intenzione di utilizzarlo sull'Adige per ridiscenderlo. Volevo quindi sapere se potevo metterlo in acqua ed utilizzarlo per la discesa da Merano a Trento da solo (anche se è stato pensato per 2 persone, quello singolo sarebbe leggermente più corto), a cosa devo stare attento, che problematiche potrei incontrare e che attrezzatura portare con me. Ho chiesto anche all'ufficio provinciale locale se ci sono problemi a navigare su questo fiume; mi  è stato risposto di no in quanto non è all'interno di un parco e non è quindi vietato. Non vedo però nessuno che prova queste cose, non sarò mica l'unico pazzo della zona...solo una volta ho letto di un padre che con i figli si è trovato a tu per tu con il pilone di un cavalcavia e sono dovuti intervenire i soccorsi, ma aveva utilizzato un canotto in plastica da spiaggia. La mia unica preoccupazione è che si fori il kayak a causa di tronchi magari sommersi o che non riesca più a tornare pagaiando sulla riva perchè la corrente mi porterà sempre al centro dove scorre più velocemente il fiume. Grazie per una vostra risposta...

Luglio 12, 2017, 04:54:15 pm
Risposta #9

mane

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 26
  • Testo personale
    ...
Io ho usato quella da tre posti per un anno, facendo anche rapide di II livello senza problemi.
Nessuna foratura o taglio nonostante i tanti tronchi "accarezzati" e le rocce prese in pieno.
Unico difetto: il materiale con cui è costruita la camera d'aria del fondo.
E' troppo rigido e tende a creparsi in prossimità delle saldature (considera che ho sostituito due camere d'aria prima di ridarla indietro, e un amico con la doppia è successo lo stesso).
Per il resto, vai pure stranquillo
spero di esserti stato d'aiuto
ciao
Mané