Autore Topic: aiuto,consiglio,probabile errata scelta  (Letto 11053 volte)

Febbraio 24, 2013, 08:40:49 pm
Letto 11053 volte

apache

  • Jr. Member

  • Offline
  • **

  • 9
  • Testo personale
    ...
Ciao,dopo la presentazione sono a chiedervi lumi circa il mio futuro da canoista.
Da un po di tempo desideravo un kayak ed ora l'ho acquistato usato.Si tratta di un Nova mod. Alaska che ho scoperto trattarsi di kayak prettamente marino ( e qui il primo dubbio,ho il mare a 150 km e lo userei esclus. in lago- fiume tranquillo).Ho provato i kayak solo due volte prima ,uno era aperto a 2 posti e l'altro un sit on top .Questo ha il pozzetto che per quanto ampio non mi consente di stare comodo ,nel senso che le gambe non stanno rilassate x via dei puntapiedi: uno troppo lontano e quindi gambe troppo tese e quello prima troppo vicino e quindi gambe legg. flesse che vanno però a premere all'altezza delle ginocchia, sui bordi del pozzetto in una posizione non naturale e troppo costretta.(non sono altissimo,1,70).E poi il mio peso,88 kg,sono troppi? sembrerà un sommergibile?Magari si tratta solo di una sensazione che svanirà con l'uso ,ma la sensazione che ( causa l'entusiasmo,l'inesperienza e l'occasione )ho sbagliato l'acquisto è netta .Ed ancora: non mi hanno fornito la pagaia ,qual'è la lunghezza ottimale x la mia statura?.
Sò che vi sembro uno sfi-ato sprovveduto ma se avete voglia di rispondere ai miei dubbi e chiarirmi le idee ve ne sarei grato.
ciao
Stefano

Febbraio 27, 2013, 12:45:27 pm
Risposta #1

AleConca

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 14
per lago/fiume tranquillo il kayak che hai acquistato va benissimo, anche il peso non è un problema, per la comodità prova con scarpe con suola più sottile o più spessa, come è fatto questo punta piedi? si riesce a spessorare la posizione più lontana? spesso qualche cm fa la differenza, per la pagaia penso che un 2.15/2.20 dovrebbe essere corretto

Febbraio 27, 2013, 03:38:43 pm
Risposta #2

altergg

  • Visitatore
ciao
Hai provato a regolare lo schienale del sedile!?

Febbraio 27, 2013, 06:16:34 pm
Risposta #3

Andrea Gangemi

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 377
  • Testo personale
    La vita e` un lungo traghetto.
    • la sezione kayak di harzack
Ciao

Purtroppo il puntapiedi dell'Alaska (a meno che non l'abbiano modificato) è un po' scadente, io ne avevo rotto uno causa eccessiva pressione. :)

La lunghezza della pagaia dipende più dal tipo di barca che dalla statura del canoista. Per un Alaska ha ragione Ale, prendi una pagaia lunga sopra i 2 m.


Se vuoi fare gite al lago e fiume piatto l'Alaska può andare bene, anzi per il lago è molto meglio un kayak marino che uno da torrente.
Tuttavia da quanto scrivi mi sembra di capire che ti stai lasciando guidare soltanto dall'entusiasmo, secondo me dovresti considerare l'idea di aggregarti a qualche gruppo, potrai ricevere utili consigli che ti faranno progredire nella tecnica ed eviterai di esporti a rischi inutili
(anche un lago può essere pericoloso se non si prendono le opportune precauzioni)

Ciao
Andrea Gangemi
www.alpikayak.it
Canoa Senza Frontiere - Torino

Febbraio 27, 2013, 10:28:46 pm
Risposta #4

apache

  • Jr. Member

  • Offline
  • **

  • 9
  • Testo personale
    ...
ciao ,grazie a tutti x le risposte

Rispondo ad ALECONCA

Non riesco piu a postare le immagini ,non so perchè, cmq il puntapiedi è un pezzo di plastica rigida fatto come una rastrelliera ed ha 4 posizioni.La distanza tra una posizione e l'altra è ridotta e spessorarne una significa usare suole sottilissime o non usare affatto le scarpe. Come da te indicato ho acquistato una pagaia da 2,20 mt.

X  ALTERGG

Lo schienale non è regolabile a meno che non faccia altri fori x spostare il sedile

x  ANDREA GANGEMI

Hai ragione ! Mi ha guidato l'entusiasmo senza badare alla sostanza. Sicuramente mi unirò ad un gruppo o a qualcuno esperto che esca con me almeno fino a quando non avrò aquisito padronanza della situazione.

Ringrazio tutti x i preziosi consigli e se avete altro da aggiungere dite pure

grazie
Stefano

Febbraio 27, 2013, 10:37:52 pm
Risposta #5

apache

  • Jr. Member

  • Offline
  • **

  • 9
  • Testo personale
    ...
provo ad inserire l'immagine

Febbraio 28, 2013, 08:21:51 am
Risposta #6

altergg

  • Visitatore
X  ALTERGG

Lo schienale non è regolabile a meno che non faccia altri fori x spostare il sedile

... se avete altro da aggiungere dite pure


NOn intendevo dire di spostare il sedile ma di regolare la fettuccia dello schienale. Non è regolabile la fettuccia!? Io le regolazioni fini le faccio tendendo o meno quella fettuccia (ad es. a seconda delle condizioni del mare)

Se non riesci proprio a trovare la regolazione giusta puoi fare come ho fatto io: ho fatto un puntapiedi di legno alla distanza giusta che appoggio al puntapiedi a pettine di dotazione. Tra l'altro così facendo ottengo uno spazio utilizzabile oltre il puntapiedi stesso dove metto alcune cose bagnabili. Però prima di perderci tempo ti consiglio di fare qualche ora di pagaiata. secondo me dovresti pagaiare decentemente con la roba di dotazione. eventualmente poi perfezioni.
« Ultima modifica: Febbraio 28, 2013, 08:26:25 am da altergg »

Febbraio 28, 2013, 08:28:29 am
Risposta #7

altergg

  • Visitatore

Febbraio 28, 2013, 06:08:57 pm
Risposta #8

apache

  • Jr. Member

  • Offline
  • **

  • 9
  • Testo personale
    ...
NOn intendevo dire di spostare il sedile ma di regolare la fettuccia dello schienale. Non è regolabile la fettuccia!? Io le regolazioni fini le faccio tendendo o meno quella fettuccia (ad es. a seconda delle condizioni del mare)

Se non riesci proprio a trovare la regolazione giusta puoi fare come ho fatto io: ho fatto un puntapiedi di legno alla distanza giusta che appoggio al puntapiedi a pettine di dotazione. Tra l'altro così facendo ottengo uno spazio utilizzabile oltre il puntapiedi stesso dove metto alcune cose bagnabili. Però prima di perderci tempo ti consiglio di fare qualche ora di pagaiata. secondo me dovresti pagaiare decentemente con la roba di dotazione. eventualmente poi perfezioni.


...grazie molte  ;) ;)

Ottobre 19, 2013, 11:39:37 am
Risposta #9

Lorenza Lazzarotto

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 10
Il consiglio che a mio parere è più appropriato è quello di associarti ad un canoa club o provare a fare un corso di canoa in qualche scuola.
Ti accorgerai che con un piccolo investimento in termini di denaro ne avrai un grande ritorno in termini di esperienza, conoscenza tecnica, sicurezza, risparmio di prezioso tempo ecc e ti darà l'occasione di confrontarti con altre persone, provare materiali, e capire un sacco di cose.
Tra i mille vantaggi, infine non incapperai nella deludente sensazione di un acquisto sbagliato e ne trarrai molta più soddisfazione ogni volta che metterai in acqua la tua canoa.
Ciao
Domenico Benciolini

Ottobre 19, 2013, 08:30:42 pm
Risposta #10

apache

  • Jr. Member

  • Offline
  • **

  • 9
  • Testo personale
    ...

Novembre 23, 2013, 12:29:23 am
Risposta #11

renzo monelli

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 125
tutti consigli ottimi e non temere; l'alaska è una buona barca e una volta settata come si deve, la troverai maneggevole e veloce. con la punta obliqua, poi, non ti tirerai dietro erbe o rami. se posso consigliarti, per un pò di tempo, al lago, limitati a costeggiare vicino a riva, fino a quando non farai perfettamente l'eskimo. trovarsi in mezzo ad una traversata, a bagno, non è piacevole ed è anche pericoloso. non andare da solo.
ciao,      renzo