Autore Topic: Nuova scuola ..info affiliazione fict  (Letto 17681 volte)

Febbraio 12, 2008, 09:21:38 am
Risposta #15

Marco Lipizer

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 148
A mio modesto parere, se vuoi aprire una scuola di canoa devi essere un maestro di canoa FICK. Una risposta piu' esauriente te la puo' dare sicuramente Piero De Stefano di Sottocosta.
Mi sembra di capire che non hai molta dimestichezza con questi argomenti. Piccola cronistoria: la FICK aveva abbandonato i maestri di canoa, allora solo fluviali, al loro destino. Va da se' che comunque se volevi aprire una scuola di canoa dovevi essere maestro FICK. Secondo me chiunque avesse organizzato corsi di canoa (e lo facevamo anche noi nella nostra società) al di fuori di cio' sarebbe stato possibile di denuncia. Nel contempo la FICT ha organizzato negli anni diversi corsi di istruttore di canoa da fiume o da mare e i corsi di guida. Cio' secondo me permetteva di portare la gente in giro, non di aprire scuole di canoa. In mancanza di alternative diciamo che cio' poteva venir tollerato da un punto di vista legale.
Non me ne voglia la FICT se dico cose inesatte.
Nel 2007 la FICK ha finalmetne riavviato i corsi per maestri di canoa distinguendo giustamente fra fluviale e marino. Grazie al titolo di maestro e' possibile aprire una scuola federale FICK. Non per niente la maggior parte delle guide e istruttori marini FICT hanno preso il titolo di maestro di canoa FICK. I corsi dovrebbero tenersi ogni 2 anni.
Se tu adesso vuoi aprire una scuola di canoa FICK devi avere quindi una maestro di riferimento. Se vuoi aprire una scuola di canoa di altro tipo te ne prendi la responsabilità legale in vista di eventuali denunce.
La FICK non sara' il meglio, ma e' l'unica federazione riconosciuta dal CONI e quindi dallo Stato.
Non so pero' cosa preveda il protocollo d'intesa FICK-FICT.
Scusa per la stringatezza della risposta che NON e' verita', ma solo il mio parere.
Saluti.
Marco Lipizer,
maestro di canoa da mare FICK

Febbraio 12, 2008, 10:21:53 am
Risposta #16

Alessandro Gaudino

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 24
Grazie per il tuo parere Marco , capisco perfettamente quanto dici ed è quanto avrei dedotto io con il semplice intuito ....

Mi spiego meglio ...fick = coni = legge

Le mie perplessita' nascono quando non trovo uno straccio di pezzo di carta legale ( non federale ) che mi dica cio' ....in capitaneria mi hanno letto 200 leggi e circolari ma nulla che riportasse alla fick ( non so se per errore dell'addetto o altro!)

Da qui la mia domanda .
Che sia mia responsabilità insegnare " qualsiasi " disciplina non ci piove ...che le negligenze siano a mio carico pure ....ma un conto è essere passibili di denuncia per negligenza un conto è essere passibili di denuncia per mancanza di requisiti tecnici  .

Pongo la domanda in altri termini .
Apro la mia scuola , non sono istruttore fick ,  CHI PUO' VENIRE A DIRMI DI CHIUDERE ??O A METTERMI UNA MULTA??? FORSE LA FICK ?? LA FINANZA? LA CAPITANERIA ??L'ENTE AL TURISMO??



Quasi per avere una risposta certa  dovrei andare a fare una lezione da uno dei tanti maestri non fick e poi andare a denunciarlo ...e vedere se la legge che mi tutela esiste oppure no...

Se io volessi aprire una scuola ... E'  MIO INTERESSE FARLO NEL RISPETTO DELLE REGOLE ...e per sincerarmi che anche gli altri poi lo facciano ...quantomeno per la sicurezza professionalita'  e la corretta concorrenza no??

Ribadisco che la mia domanda PRICIPALE è " cosa è indispensabile per legge per aprire una scuola di canoa"



"ormai ot" per Francesco ..il campione del mondo di kayakl estremo è colui che vincera' il campionato del mondo di kayak estremo ..il giorno che lo faranno ( chissa se esiste)
poi che tu sia un k estremo non sta a me certo dirlo ...le tue imprese parlano da sole abbondantemente .
Se pensi di essere stato insultato da me per averti detto che piu di una volta in vari contesti ho sentito critiche sul tuo modo di vivere la canoa be' sei liberissimo di prendertela o di capire .
Non mi sento di averti fatto nessun torto dicendotelo .
Mi sentirei in torto invece se riportassi a te quello che qualcuno confidenzialmente ha detto su di te...perche' se lo ha detto a me voleva dirlo a me e non a te...al piu in errore ci sta lui ..o meglio loro...a non dirti le cose in faccia .
Salutami l'amico indragoli

Seguimi ...non ho nulla contro di te ..ma proprio nulla ...poi fai tu .

Febbraio 12, 2008, 03:46:18 pm
Risposta #17

francescogambella

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 38
forse non hai capito alessandro io NON SONO campione del mondo di kayak estremo ma ho dei RECORD MONDIALI tutti controfirmati da giudici internazionali infatti non ci sono campionati mondiali di questa disciplina è come pellizzari che ha portato all'estremo l'apnea e sfida persone in giro per il mondo io ho battuto 2 americani che prima di me hanno tentato questi record e a maggio scorso un messicano ha cercato di superare il record della messico cuba ,purtroppo perchè l'ho aiutato ,non è riuscito nell'impresa!ok tutto chiaro???? tu hai detto "ritengo tu sia un canoista ed un personaggio spesso criticato" questa frase è diretta al francesco canoista e al francesco in quanto persona, i miei progetti umanitari che ho volutamente citato prima li realizzo grazie alla trasparenza,fiducia e stima che le persone hanno di me tu con questa frase falsa e tendenziosa hai cercato di intaccare la mia immaggine,io so nella vita cosa ho fatto e mi viene difficile pensare a critiche nei miei confronti ,tu dicendo questa frase ha a conoscenza elementi e probabili diffamazioni nei miei confronti,diffamazioni perchè se la critica è infondata e non dimostrabile divente per la legge una diffamazione con l'aggravante che stai usando un forum pubblico,da qui dico visto che sai di considerazioni che riguardano me hai il dovere di dirmi chi muove queste critiche,quando,in quante occasioni ed il loro contenuto se poi ritieni di aver commesso un errore e ritieni che queste critiche sono infondate ti invito a chiedere scusa su questo forum,altrimenti devi parlare o su questa lista cosi ci metto una pietra sopra o in altre sedi! scegli tu ma quando fai certe affermazioni che possono leggere tutti la devi raccontare tutta e vorrei sapere il curriculum sportivo e di vita di questa gente in modo tale che tutti possono capire da chi vengono queste critiche e se sono fondate.mi spiace ma su questa cosa vado fino in fondo.

Febbraio 12, 2008, 03:57:32 pm
Risposta #18

francescogambella

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 38
Aggiungo anche alessandro che anche io non ho nulla contro di te ma prima di fare certe affermazioni bisogna riflettere anche perchè mai bisogna dimenticare che si sta scrivendo su una pubblica lista la dove le critiche sono nel rispetto delle regole e della legge a me vanno bene ,un esempio è sottocosta ad una mia provocazione hanno risposto con critiche nei miei confronti ,io aggiungo sicuramente mosse da rabbia,ma a sottocosta riconosco un passato ed una professionalita nell'occuparsi di formazione quindi le loro critiche a me vanno bene e le accetto volentieri,critiche e frasi che fanno pensare male di una persona e  che invece valicano il legale dall'illegale non le accetto per nessun motivo,se parlo cosi è perchè è stata visionata la tua frase e parlo quindi con la conoscenza di ciò che affermo,intendo risolvere quindi il problema su questa lista,se tu ritieni di essertene uscito e di essere stato fuori luogo e non ritenendo fondate le "voci" che tu hai sentito chiedi scusa pubblicamente e finisce  qua altrimenti debbo necessariamente visto che hai informazioni sulla mia persona,tirartele fuori nelle sedi opportune.
sono felice dei consigli di marco anche io sostengo divente maestro fick alleluya e forza marco!

Febbraio 12, 2008, 10:18:29 pm
Risposta #19

Ino

  • Full Member

  • Offline
  • ****
  • Gedino Anziano

  • 226
  • Testo personale
    Pagaiate.... Gente Pagaiate!!
 >:(  Forse è il caso che invece che parlare di scuole di canoa
si cominci a parlare di scuole di Bon Ton, di educazione..
E si porti rispetto verso tutte quelle persone che ne hanno pieni
i c....... pardon! i pozzetti di questi personaggi che monopolizzano
qualsiasi fonte di libero scambio di informazioni tra Canoisti
Grato per l'ascolto.
Ino
   
"Gente d'Acqua" gente che ama andar per fiumi, gente che vive la natura, gente che si diverte.

Febbraio 12, 2008, 10:45:47 pm
Risposta #20

francescogambella

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 38
carissimo ino,
se ci fai caso flavio il moderatore ha scritto quando dissi di non voler più scrivere su cki e questo è l'ultimo veramente ,di continuare a discutere su questo forum perchè non era come il vecchio cki con una marea di mail che arrivavano anche a chi non voleva.con questo nuovo sistema ognuno sceglie cosa leggere come con il televisore la dove non piace si cambia canale. purtroppo pero la dove qualcuno insinua un qualcosa pubblicamente pubblicamente lo invito a rettificare,se uno lo fa privatamente rispondo privatamente.
chiedo scusa a te e a chiunque si sia sentito offeso dai messaggi miei e di alessandro è un peccato un pò questa lista mi mancherà!
un saluto a tutti voi.

Febbraio 13, 2008, 09:53:16 am
Risposta #21

Alessandro Gaudino

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 24
>:(  Forse è il caso che invece che parlare di scuole di canoa
si cominci a parlare di scuole di Bon Ton, di educazione..
E si porti rispetto verso tutte quelle persone che ne hanno pieni
i c....... pardon! i pozzetti di questi personaggi che monopolizzano
qualsiasi fonte di libero scambio di informazioni tra Canoisti
Grato per l'ascolto.
Ino
   

Concordo e a te Ino e agli altri utenti  chiedo scusa .Sara' pure come in tv su questo forum ..ma certe trasmissioni meglio abolirle :-)Continuero' con Francesco in pm.
Sperando che la discussione resti attiva per ulteriori consigli sul quesito iniziale .


Tornando all'argomento :
Da fonti ufficiose della g di finanza ( in mare anche loro vigilano!) mi dicono che per essere in regola al 100% secondo loro dovrei delimitare in mare una sorta di campo di gara !! dove fare la scuola !!e cmq uscire sempre da corsie di lancio ...non dalla riva come fanno tutti i normali canoisti senza la corsia di lancio!! poi  casco a tutti , oltre al cert medico nn agonistico e le solite altre cose .

attendo conferme o smentite ufficiali dalla gdf in questi giorni .


Febbraio 13, 2008, 10:25:02 am
Risposta #22

Marco Lascialfari

  • Global Moderator
  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 152
  • Testo personale
    ... in versione professionale
    • CKFiumi

Tornando all'argomento :
Da fonti ufficiose della g di finanza ( in mare anche loro vigilano!) mi dicono ...


Alessandro ciao.
Visto che siamo rientrati in tema ti da un suggerimento (... ma force ci avevi pensato anche tu):

Perchè non chiedere come si comportano le scuole di SURF e quali siano i regolamenti che vengono applicati in questi casi ? Mi riferisco a permessi, abilitazioni, assicurazioni, ecc.

Per quanto riguarda invece le regole di navigazione il regolamento applicabile è quello del Ministero della Marina che detta precise norme comportamentali (per quanto concerne distanze dalla costa, dotazioni di bordo, GdF, Cap. di Porto, ecc.).


Barche senza marchio “CE”
– Natanti
• Possono navigare entro le 6 miglia dalla costa, eccetto le seguenti unità: jole, pattini, sandolini, mosconi, tavole a vela, acquascooter e scafi a vela con superficie velica che non supera i 4 mq, che possono navigare entro 1 miglio dalla costa (salvo diverse disposizioni dell’autorità marittima).


dove, a mio parere, i kaiak sono assimilabili in tutto e per tutto a imbarcazioni a remi (jole, pattini, sandolini, mosconi)


e con le seguenti dotazioni di bordo:
--------------------------------------------------------------------------------

Navigazione entro i 300 metri dalla costa
nessuna dotazione

--------------------------------------------------------------------------------

Navigazione entro 1 miglio dalla costa
1 giubbotto di salvataggio per ogni persona a bordo
1 salvagente anulare con cima
1 pompa o altro attrezzo di esaurimento (solo barche senza marchio "CE")
estintori (solo barche senza marchio "CE")

--------------------------------------------------------------------------------


Come vedi non si parla di casco o altro.

Comunque per saperne di più (in relazione alla questione scuola e noleggio) proverei a sentire cosa fanno, appunto, gli amici surfisti.

Ciao.

Marco-CKFiumi

Febbraio 13, 2008, 02:32:15 pm
Risposta #23

Alessandro Gaudino

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 24
Grazie Marco per la risposta . posso chiederti dove trovare leggi o disposizioni riportanti cio' che mi dici .

Ti chiedo cio' perche' per ora non ho trovato nulla e a volte ho trovato info contrastanti in diverse leggi .

Per prima cosa sui limiti di navigazione ...in Capitaneria tassativamente mi dicono che "le canoe e i kayak non possono navigare entro i 300 metri!!"

Ho provato a  chiedere qualche info in vari contesti legati alle scuole di wind surf ...e ne son venute fuori di tutti i colori!! c'e' addiritura chi fa scuola DENTRO le corsie di lancio !!!!sostenendo che sia LORO!!!!!

poi mi dici che oltre i 300mt  ma entro un miglio si deve avere un salvagente anulare( come si fa??) il classico giubbino slavagente va bene si ?

e poi ....i kayak mare normalmente sono marchiati CE ?? nn mi sono mai posto il dubbio
estintori e pompe li vedo difficili ..mi auguro non siano obbligatori !!


Tornando alla questione scuole tutti mi hanno detto di seguire il regolamento federale ( a detta della cap di costa ) della federazione che mi pare ...e loro ne nessun altro avra' di ridere ...e gia' in 2 casi mi sottolineano che nessuno fa tutto in perfetta regola e che tanto se non do fastidio a nessuno, nessuno chiamerà c d porto o gdf per farmi alcuna multa o controllo

mi sembra paradossale procedere con questa filosofia !! inizio a capire come mai in italia le regole son pochi a rispettarle ...neanche chi le fa sa bene come spiegare agli utenti come non trasgredirle !


Febbraio 13, 2008, 04:23:22 pm
Risposta #24

Marco Lascialfari

  • Global Moderator
  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 152
  • Testo personale
    ... in versione professionale
    • CKFiumi
Caro Alessandro cerchero di risponderti (almeno per quello che so).
tutta la normativa la puoi trovare (distanza dalla costa e dotazioni di bordo) su qualsiasi sito si occupi di nautica.
Io, per la mia storia (sono oltre 20 anni che vado a vela ... ultimamente sempre meno  :'(  ) ho un punto di riferimento ...  www.bolina.it .

E' vero quanto dice la cap. da te menzionata ... semplicemente perchè nessuno (su un pattino)  usa le dotazioni di bordo.

Poi nel caso di kayak ci sono altre difficoltà:
il giubbetto salvagente usato normalmente sui fiumi NON va bene. Perchè deve avere caratteristiche particolari "marine" (omologazioni, rifrangenti, sollegamento testa dall'acqua, ecc). Da notare che il giubbetto NON deve essere obbligatoriamente indossato. basta sia riposto (1 per passeggero)
Il salvagente anulare è la classica CIAMBELLA arancione (omologata) e mi sembra di ricordare dovrebbe avere una cima di 20 metri ... per il recupero dell'uomo a mare.   ... dove la metti?  ???
L'estintore è per i soli mezzi a motore.

quindi resta entro i 300 metri ... e fai a meno di tutto. (o utilizza giubbetti del tipo che più ti piace e che permettono sicurezza e movimenti corretti).

Per tutto il resto vai su "bolina" e trovi tutto ... compresi i link alle normative del Ministero.

Ciao e  ... in culo alla balena!!!

Marco-CKFiumi

Febbraio 13, 2008, 05:21:53 pm
Risposta #25

Marco Lipizer

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 148
Le normative per il kayak da mare, come ti ho gia' detto, le ha studiate bene Piero Di Stefano di Sottocosta che ce le ha esposte al corso di maestri di canoa da mare FICK. Non ti rispondo io perche' potrei essere inesatto. Non è pero' esattamente come dice il sig. Marco Lascilfari perche' ci sono delle altre alternative (giubboti marchiati CE 50 e via dicendo).
Se no, Idelfonso Cosenza e' il refente della Federazione per quanto riguarda il kayak da mare, ma anche lui e' legato a Sottocosta.
Ciao

Febbraio 13, 2008, 06:00:01 pm
Risposta #26

Mauro

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 358
- Tempus Fugit -

Febbraio 17, 2008, 05:49:52 pm
Risposta #27

MaurizioGuidaFICT

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 251
  • Testo personale
    Guida Fluviale e Istruttore FICT - Guil
Alessandro ciao!
Chiedo scusa per il ritardo nella risposta.
sul sito della FICT www.canoa.org trovi sia il Regolamento delle Scuole di Canoa che quello dei Tecnici Federali.
Per aprire la scuola la FICT richiede un tecnico - Istruttore o Guida Marina per la canoa da mare - regolarmente iscritto all'albo. La Scuola opera nell'ambito delle attribuzioni specifiche del tecnico responsabile.
La FICT offre la copertura assicurativa (responsabilità civile) per l'operato della scuola, fornisce linee guida generali e consigli sulle dotazioni e sul tipo di corsi da praticare.
All'atto dell'Iscrizione alla Scuola viene inviata una targa con l'indicazione di Scuola Federale e l'anno di validità. Viene richiesto alla Scuola il rilascio di un attestato di partecipazione ai corsisti contenente il logo federale, quello della Scuola, il tipo di corso offerto, l'Istruttore o Guida che l'hanno tenuto.
La quota di iscrizione è di 105 €, - Club con Scuola di Canoa - I corsisti vanno Iscritti alla FICT (quota 5 €) per essere inseriti nella FICT ed avere la loro assicurazione sugli infortuni.
Maurizio Consalvi - Coordinatore Accademia della Canoa