Autore Topic: XT 300/exo consigli acquisto  (Letto 4341 volte)

Gennaio 22, 2012, 07:56:19 pm
Letto 4341 volte

The Hawaiian

  • Jr. Member

  • Offline
  • **

  • 8
Ciao a tutti!ho avuto per due anni un kayak da mare , ed esattamente il "korsa explorer" 15.4 della cs canoe!mi sono trovato benissimo!l'unica, era che negli ultimi tempi,causa mal di schiena,nel carico e scarico dalla macchina,iniziava ad essere un pò pesantuccio ed ingombrante!poi per via di altri fattori,ho avuto l'occasione di darlo via!ora però ho passato un estate e l'invernata in corso senza kayak! e devo dire che ne stò soffrendo molto!è da qualche tempo che faccio il pensierino sul XT300 della exo!da poterlo utilizzare sia in mare quando l'acqua è mossa e sia in fiume per assaporare un pò più di natura, e anche per via delle dimensioni ridotte. Sono alto 1.78 e peso 82/86 kg. C è qualcuno che potrebbe darmi qualche consiglio e delucidazioni più approfondite su questo tipo di kayak?... ci sarebbe la possibilità di sfruttarlo anche in mare con acqua calma, quindi per un allungo, eventualmente montando all occasione una pinnetta , così da aiutarmi a tenere un po più di direzione??.....Ringrazio anticipatamente!!  Salutoni a tutti !!!.....giuseppe!!..

Gennaio 23, 2012, 09:14:52 am
Risposta #1

MaurizioGuidaFICT

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 245
  • Testo personale
    Guida Fluviale e Istruttore FICT - Guil
Giuseppe ciao!
oggi trovi kayak pensati proprio per fare quello che cerchi tu. Personalmente ho fatto un test per Gravità Zero sulla Fusion della Pyranha sul fume Candigliano, che ha passaggi tecnici superiori al III e poi al mare, con piccola onda frangente e mare laterale utilizzando lo skeg posteriore. La barca ha un gavone stagno posteriore  a scomparsa, con discreta capacità di carico, che tiene molto bene la rotta. Divertente e stabile nel surf.
Altra barca simile, che ha nell'allestimento anche la predisposizione per pescare in acque calme dalla canoa, è la Verve Fisher del marchio italiano ZeroAttivo.
Se vai sui siti di queste aziende trovi la descrizione delle caratteristiche del prodotto che mi sembrano rispondere a quanto richiedi.
L'XT300 della exo, che è una barca che a me piace molto, è più specifica per il torrente ma meno indicata per le tue esigenze.

Maurizio
 

Febbraio 23, 2012, 12:01:35 pm
Risposta #2

Alberto Garzena

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 135

Febbraio 26, 2018, 04:17:47 pm
Risposta #3

marvino

  • Newbie

  • Offline
  • *

  • 1
  • Testo personale
    ...
Ciao Giuseppe,
ho letto il tuo messaggio relativo al Korsa. Non è facile trovare indicazioni sul Korsa e pertanto ne approfitto. Avevo intenzione di comprarne uno (ora si chiama speedy e sono state apportate alcune migliorie) da usare in mare.
Volevo chiederti come si comporta, sia come stabilità primaria sia secondaria, come direzionalità e in mare formato . Insomma, qualunque indicazione/critica/giudizio è bene accetta. Il modello che vorrei comprare è del tipo vacuum infusion e pertanto con pesi molto contenuti contenuti, inoltre sarebbe dotato di timone. Volevo un kayak di lunghezza contenuta con un pozzetto accessibile e il korsa potrebbe essere una delle possibili scelte.
Ti ringrazio, un saluto
Massimo

Aprile 15, 2018, 09:45:15 pm
Risposta #4

nolby

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 166
  • Testo personale
    MARCO
Ciao Giuseppe,
ho letto il tuo messaggio relativo al Korsa. Non è facile trovare indicazioni sul Korsa e pertanto ne approfitto. Avevo intenzione di comprarne uno (ora si chiama speedy e sono state apportate alcune migliorie) da usare in mare.
Volevo chiederti come si comporta, sia come stabilità primaria sia secondaria, come direzionalità e in mare formato . Insomma, qualunque indicazione/critica/giudizio è bene accetta. Il modello che vorrei comprare è del tipo vacuum infusion e pertanto con pesi molto contenuti contenuti, inoltre sarebbe dotato di timone. Volevo un kayak di lunghezza contenuta con un pozzetto accessibile e il korsa potrebbe essere una delle possibili scelte.
Ti ringrazio, un saluto
Massimo

Vedo ora il tuo messaggio (purtroppo finisce sempre che le discussioni relative al mare finiscono sempre nella sezione fiume).

Ho porovato il Korsa 15.4, seppur brevemente, ma ti posso dire che è una barca molto particolare. Lo vedo poco "marino", più adatto ai grandi fiumi o alle zone umide. Al mare sarà ottimo per zigzagare tra gli scogli ed infilarsi agilmente in ogni grotta ma se cerchi un kayak più tipicamente marino (veloce, con una grande stabilità direzionale e poca presa al vento) attorno ai 4,7m ti consiglierei di provare il Kaylhoa/iceberg.
Se invece cerchi un kayak ad alto volume per girare anche più giorni in zone come il delta del Po o scendere grandi fiumi (Ticino, Po,...) allora il Korsa sembrerebbe il kayak ideale.

Aprile 17, 2018, 09:49:51 pm
Risposta #5

michele varin

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 28
  • Testo personale
    ...
Io ho da qualche anno un Korsa 15.4 in Diolene. L'ho usato molto al lago, ma ci ho fatto anche qualche trekking nautico (tipo una settimana in autonomia totale alle Kornati, giro di Lussino ecc).
Per la mia esperienza:
Pro: grande volume di carico (ci sta veramente TANTA roba...); molto stabile, è una buona piattaforma per fotografare e osservare.
Contro: se scarico offre molta superficie al vento, quindi se non hai il timone o lo skeg devi continuare a correggere la rotta. Al limite conviene zavorrare a prua.
Credo non sia molto veloce rispetto ad altri, ma io sono un viaggiatore tranquillo...
Ciao, Michele
(in foto il mio Korsa alle Kornati, foto di Marco Ferrario)