Autore Letto 2354 volte

rinocoluste81

  • **
  • Jr. Member
  • Post: 8
  • ...
CONSIGLI (SPERO MOLTI) SU KAYAK GONFIABILE
* il: Aprile 17, 2023, 05:27:54 pm *
Buongiorno a tutti,
il mio nome è Giacomo, sono nuovo del luogo e, come si intuisce dall'oggetto, ho bisogno di alcuni consigli sull'acquisto del mio primo kayak gonfiabile.
Inizialmente mi ero orientato su un kayak rigido, ma la necessità di trasportarlo in automobile con tetto già occupato da box mi ha fatto desistere.
Ho ovviamente letto molto, qui e altrove, confrontando modelli e specifiche ma, come sempre accade, invece di schiarirmi le idee me le sono ulteriormente complicate.
Vi espongo solo le mie esigenze e attendo speranzoso una voce amica e qualificata.
Primo punto, il budget: diciamo 500/700 euro.
Non mi interessa la velocità: a 42 anni e tre figli mi interessano di più le prestazioni in termini di stabilità, sicurezza, versatilità e robustezza.
Utilizzo prevalente in mare, dove intendo fare escursioni di qualche ora toccando cale e calette altrimenti difficili da raggiungere dalla terraferma.
Distanza massima dalla terraferma direi quella di legge, il miglio nautico (fino a che non guasteranno la festa confinandoci a 20 metri dalla riva).
Chiaramente uscirò dopo aver controllato meteo etc...ma se c'è un po' di vento imprevisto e due onde non deve comportarsi male.
Persone a bordo, un paio oltre stoccaggio di cambi, cibo etc.
Importante è che ci sia la possibilità di scendere dal kayak per un bagno e poi poter risalire (ho letto in questo forum che non tutti i modelli lo consentono).
Ah, dato direi utile per un consiglio consapevole: sono alto 192 cm per scarsi 100 kg di peso.
Ultimi modelli vagliati: Aquadesign Koloa 400 https://aquadesign.eu/produit/kayak-gonflable-koloa-400/; Aquadesign Epyx 380 https://aquadesign.eu/produit/kayak-gonflable-epyx/
Se qualcuno ha un consiglio da darmi è il benvenuto!
Grazie e a presto!

nolby

  • ****
  • Full Member
  • Post: 333
  • MARCO
CONSIGLI (SPERO MOLTI) SU KAYAK GONFIABILE
* Risposta #1 il: Aprile 18, 2023, 11:50:01 am *
Ciao Giacomo,
Benvenuto nel forum!

Non so rispondere alle tue domande, qui l'unico con esperienza di gonfiabili è Lorenzo.

Per tutto il resto:

Con un gonfiabile, come con un sit-on-top, la distanza di un miglio dalla costa è una vera follia! Non allontanarti oltre la distanza che non riesci a coprire tranquillamente a nuoto... ma misurandola non dalla costa ma da un luogo sicuro (ad esempio, se tra una caletta e l'altra ci sono 2 km di falesie verticali ci penserei due volte).

Per quanto riguarda il rigido, che è sempre consigliabile, ci sono dei sistemi che consentono di posizionarlo in verticale. Io spesso trasporto un kayak di fianco al bauletto.

rinocoluste81

  • **
  • Jr. Member
  • Post: 8
  • ...
CONSIGLI (SPERO MOLTI) SU KAYAK GONFIABILE
* Risposta #2 il: Aprile 20, 2023, 05:56:44 pm *
Grazie per la gradita risposta! Per maggiori dettagli attenderò il risveglio di Lorenzo, ma i tuoi consigli mi hanno dato un serio spunto di riflessione.
Non sono pratico di kayak, ma per quale ragione allontanarsi dalla costa entro il miglio dovrebbe essere tanto pericoloso? Inaffidabilità del kayak? Possibilità di imprevisti? Non sono mezzi sicuri? Ti lasciano spesso in panne? Con un kayak rigido il discorso cambierebbe? Questa cosa del kayak obliquo a fianco del box spariglia le carte...
Grazie ancora, a presto

nolby

  • ****
  • Full Member
  • Post: 333
  • MARCO
CONSIGLI (SPERO MOLTI) SU KAYAK GONFIABILE
* Risposta #3 il: Aprile 21, 2023, 12:00:47 am *
Per il discorso kayak obliquo purtroppo non ho immagini dei miei viaggi con kayak + box (io ho una Fabia, che non è per nulla larga ed un bauletto che a naso dovrebbe essere di poco superiore al metro di larghezza).
Se cerchi nei vari negozi specializzati (o sul sito Thule) trovi tutti i supporti per mettere i kayak nelle varie posizioni.

Per il discorso sicurezza è questione lunga.... e dipende dal tipo di kayak e dalle tue capacità di pagaiatore.
Ti faccio giusto alcuni esempi:
-cadi dal kayak e perdi il contatto con il kayak e con la pagaia: tu in acqua rimani immobile ma il kayak "prende vento" anche solo con una leggera brezza e si allontana sempre più
-c'è un po' di onda, cadi dal kayak e non sei capace o non riesci a risalire
-cadi dal kayak e l'acqua è fredda
-ti si spezza la pagaia e non ne hai una di scorta
-cadi dal kayak, riesci a risalire ma hai il pozzetto completamente allagato e non sai svuotare (sai quanto tempo ci vuole a togliere un centinaio di litri con la pompetta a mano)


Poi ci sono kayak con cui puoi fare alcune cose ed altre con cui puoi farne altre.

Esempio: questi sono tutti e due Kayak e tutti e due vengono usati in ambiente marino:


per quanto riguarda, banalmente, l'aspetto normativo rientrano entrambi nella categoria "natante da diporto" del Codice della Nautica; ma salta subito all'occhio che hanno limiti ben diversi (e sottolineo diversi... anche il gonfiabile ha i suoi indubbi punti di forza).

Il consiglio utile può essere quello di prendere i contatti con un club... in alternativa, con un gonfiabile o con un sit-on-top, mi limiterei allo stare sottocosta in condizioni più che tranquille.



rinocoluste81

  • **
  • Jr. Member
  • Post: 8
  • ...
CONSIGLI (SPERO MOLTI) SU KAYAK GONFIABILE
* Risposta #4 il: Aprile 27, 2023, 12:25:33 pm *
Ok, ho valutato l'opzione kayak obliquo+ bauletto ma penso di dover desistere.
Ho barre larghe 920 (ante) e 885 (retro) e un baule largo 740. Resterebbero 180/145 mm utili per inserire il kayak ma li vedo davvero pochini.
A meno di "trucchi" (a me ignoti) per caricare le barre dovrò tornare (a malincuore) sui kayak gonfiabili.
Ad ogni modo, se ho tempo, nel fine settimana faccio una prova pratica con barre e baule, magari facendolo sporgere lateralmente, e vedo se può andare.
Grazie del supporto e attendiamo ancora qualche consiglio.

nolby

  • ****
  • Full Member
  • Post: 333
  • MARCO
CONSIGLI (SPERO MOLTI) SU KAYAK GONFIABILE
* Risposta #5 il: Aprile 29, 2023, 01:57:43 pm *
così a naso direi di no.

Che auto è? Io ho una Skoda Fabia, purtroppo dopo l'acquisto ho scoperto che le barre originali Skoda sono più strette delle Thule, cosa che mi ha creato qualche problemino.

Il bauletto ha un aggancio sulla barra esterno al montante (così guadagno 5 cm abbondanti), dall'altro lato il J-rack sporge esternamente alla barra trasversale (obbiamente gli accanci sono all'interno). Comunque sia rimango lo stesso interno all'ingombro delle fiancate.

I supporti a j riducono gli ingombri, per minimizzari il più possibile dovresti avere dei supporti perfettamente verticali tipo questo:
https://canoashop.com/prodotto/barre-verticali-reclinabili-eckla-2/

Io sulla Fabia mettendo supporto a J + questo verticale metto su 3 kayak.

rinocoluste81

  • **
  • Jr. Member
  • Post: 8
  • ...
CONSIGLI (SPERO MOLTI) SU KAYAK GONFIABILE
* Risposta #6 il: Maggio 02, 2023, 12:46:55 pm *
Ciao, ho una Citroen C4 SporTour (Picasso per capirci) con barre Citroen dedicate.
Il problema è che le barre non sporgono in nessun modo dal tetto, sono a filo e il tettuccio è abbastanza stretto.
A mettere il bauletto tutto da un lato mi restano sui 35 cm di spazio.
Ho visto che i kayak rigidi della Big Mama Mojito, Atlantis Enterprise Evolution o Tahe Borneo sono tutti sui 38/40 cm.
Quindi delle due l'una: o trovo delle barre diverse che sporgano dal tettuccio o devo tornare a considerare i gonfiabili!
Altre soluzioni non ne vedo.
A proposito, conosci i modelli di kayak che ho citato? Mi sembrano economici e validi, anche se non capisco perché costino così poco rispetto ad altri Kayak monoposto da 2 o 3 mila euro.
Saluti e sempre grazie per le gradite risposte!

nolby

  • ****
  • Full Member
  • Post: 333
  • MARCO
CONSIGLI (SPERO MOLTI) SU KAYAK GONFIABILE
* Risposta #7 il: Maggio 02, 2023, 08:24:52 pm *
* Ultima modifica: Maggio 02, 2023, 08:38:00 pm da nolby *
Sono sit on top in plastica. Costano poco perchè praticamente come escono dallo stampo rotativo vengono messi in vendita.
Un sit inside richiede una certa lavorazione una volta tolto dallo stampo; bisogna tagliare il pozzetto, installare il cockpit (seduta, schienale, puntapiedi, premicosce), installare le paratie, tagliare ed installare i boccaporti dei gavoni. Insomma, c'è un omino che ci lavora dietro un po'.

Per un sit-inside di plastica all'incirca delle stesse dimensioni non spendi certo 2/3 mila (per arrivare a quei soldi devi cominciare a ragionare su carbonio e kevlar).
Un kayak da mare in plastica di alto livello lo si compra nuovo tra le 1500 e le 2000€.

Un sit in entry level costa circa 700/900€. Il più diffuso è il Rainbow Oasis: ce ne sono due versioni la 425 più direzionale e la 430 più manovriera, sconsiglio di acquistare la versione Club o base per risparmiare, i gavoni oltre che comodi forniscono una sicura riserva di galleggiamento e la paratia funge da rinforzo utile soprattutto per i viaggi in auto;

per me l'entry level dal miglior rapporto qualità/prezzo sul mercato oggi è l'EXO Navigator che costa 700€ ma adesso vedo essere in offerta a 660€ (consiglio di richiedere l'installazione di cime perimetrali al produttore, effettua questo lavoro con una piccolissima maggiorazione del prezzo) ed esce di serie con un bel seggiolino, puntapiedi regolabile e 2 gavoni.
Ne ho di recente ritirati 4 direttamente dal produttore per conto di un club. E' a mio avviso un kayak in grado di dare soddisfazione non solo ad un neofita.

Attorno a quella cifra trovi anche qualche DAG di simili dimensioni, anch'esso gavonato.

PS: mi scuso se ti parlo di sit-in, ma è il mondo che conosco. Non ti posso dare aiuto sui gonfiabili, sui sit on top ti posso dire che gli unici apprezzati in ambito marino sono il Rainbow Vulcano 460, il Dag Midway e l'EXO XM-TOP (che non consiglierei ad un neofita). Gli altri sono molto più ricreativi o derivati dall'ambiente della pesca.


rinocoluste81

  • **
  • Jr. Member
  • Post: 8
  • ...
CONSIGLI (SPERO MOLTI) SU KAYAK GONFIABILE
* Risposta #8 il: Maggio 08, 2023, 11:02:44 am *
Ti ringrazio dei consigli, sempre utili ad allargare il proprio orizzonte!
In questi giorni ho fatto un po' di ricerche e considerazioni sul tema.
Chiariamo che non sono affatto entusiasta di dover prendere in considerazione l'acquisto di un gonfiabile.
Non ne ho mai avuto uno e, nonostante in molti si affannino a vantarne le qualità, ritendo che a parità di prezzo sia sempre meglio un kayak rigido.
MA...
...il rigido pone problemi logistici davvero onerosi.
Per poter allocare il rigido di fianco al bauletto, nel mio caso specifico, dovrei acquistare delle barre da 140 cm (oltre 100,00 euro, senza considerare che ho già delle barre, pagate anche carucce).
A seguire, trovandosi il kayak di fianco sul tetto dell'auto, andrebbe ad aumentare l'altezza del carico ad oltre 2 metri e mezzo (1,60 l'auto+5/10 cm barre+80/90 cm kayak).
Dovendo trasportare il kayak in Sardegna, ho appurato che andrei a spendere oltre 100,00 euro in più (quindi più di 200,00 tra andata e ritorno) per un simile carico (dai 120 euro per altezza entro i 190 cm a oltre 230 euro per altezza oltre 240 cm).
Quindi devo decidere: o prendere un gonfiabile (accettandone i limiti e sperando non si buchi alla prima uscita) o farmi spedire il kayak in Sardegna, stoccarlo per l'inverno (sperando che non lo rubino), e rinunciare a uscite durante il periodo dell'anno che non coincida con le 2 o 3 settimane che sono in Sardegna.
Penso che alla fine opterò comunque per il gonfiabile, nel mio caso il rigido lo vedo davvero troppo macchinoso.
Accetto comunque consigli.

Roberto M

  • ***
  • Md Member
  • Post: 39
  • ...
CONSIGLI (SPERO MOLTI) SU KAYAK GONFIABILE
* Risposta #9 il: Maggio 20, 2023, 07:50:39 pm *
Giacomo ciao,
non sono un esperto però ho acquistato alcuni anni fa due gonfiabili, che uso in estate e talvolta anche in inverno, al mare. Sono ambedue Gumotex, Thaya e Swing 1. Sono assolutamente di qualità e sicuri però da quando li ho acquistati il costo è aumentato del 50%. Il vantaggio di questi gonfiabili è che sono facilmente trasportabili, stoccabili e, se ben trattati, molto duraturi. Non ho mai avuto problemi di sicurezza nelle numerose uscite previo controllo del meteo presente e previsto oltre alla conoscenza dei luoghi in cui vado. Non conosco i kayak che hai individuato ma, se posso, per rientrare nel tuo budget, ti consiglierei un buon usato Gumotex (Thaya o Solar) o Grabner (barche classiche ma molto ben fatte e costose); penso che se ne possano trovare, prova a chiedere qui nel forum. Ciao

rinocoluste81

  • **
  • Jr. Member
  • Post: 8
  • ...
CONSIGLI (SPERO MOLTI) SU KAYAK GONFIABILE
* Risposta #10 il: Giugno 19, 2023, 03:29:01 pm *
Ciao Roberto,
ho valutato i Gumotex ma, effettivamente, mi sembra abbiano prezzi eccessivi. I Grabner non li prendo neanche in considerazione.
Avevo pensato al Gumotex Solar, che ha le dimensioni simili al Koloa 400 e ottime recensioni sparse un po' in tutto il web.
Il problema è il prezzo: quasi mille euro ai quali aggiungere pagaie e tutto il resto, visto che è venduto nudo e crudo.
Allora ho pensato al più piccolo twist: dalle foto sembrano identici e quindi ho pensato che il twist fosse la versione minore del solar, ma con qualità e caratteristiche di navigabilità etc sostanzialmente identiche. Ero sul punto di procedere all'acquisto ma poi mi sono bloccato per una serie di ragioni.
Mi sono imbattuto in un video di un tale che provava il solar appena acquistato...ho notato che era stretto e, cosa che non sono disposto ad accettare, il kayak fletteva nel punto in cui il tipo era seduto. E' vero, era un signore in carne, ma anche io stazzo i 100 kg e sono alto 192 cm. Quindi ho pensato: vuoi che le recensioni positive del solar le hanno scritte tutte persone sui 70 kg, alte 175 cm o giù di lì?
Insomma, da un lato c'è chi, anche su questo forum, definisce il Koloa 400 uno zatterone; dall'altro, il Gumotex, tanto blasonato, mi sembra un canottino per bambini...insomma, mi sta davvero passando la voglia di spendere questi soldi.
 

Roberto M

  • ***
  • Md Member
  • Post: 39
  • ...
CONSIGLI (SPERO MOLTI) SU KAYAK GONFIABILE
* Risposta #11 il: Giugno 22, 2023, 11:19:53 am *
Giacomo,
un amico ha il Twist 2/1 e lo conosco per averlo provato: i materiali e la pressione di gonfiaggio sono gli stessi di tutti i Gumotex, quindi ottimi; rispetto al Solar è più corto e molto meno costoso in quanto più spartano a prua e poppa. Ha il vantaggio di poter essere utilizzato da una o due persone forse non due della tua stazza. Navigando in internet sono incappato in questo marchio e modello che mi hanno fatto una buona impressione https://www.spinera.com/en/spinera-molveno-hdds-2-person-410-422-x-74.html e con lo sconto sul sito costerebbe circa 600€. E' in dropstitch ma preciso che non l'ho mai visto dal vivo, sarebbe da valutare.
Ciao

Lorenzo Molinari

  • ****
  • Full Member
  • Post: 314
  • Fluctuat nec mergitur
CONSIGLI (SPERO MOLTI) SU KAYAK GONFIABILE
* Risposta #12 il: Giugno 30, 2023, 09:17:51 am *
Un fondo in dropstich offre maggiore rigidità, importante se si è piuttosto pesanti, ma ha le sue controindicazioni: è più costoso, più delicato, più pesante ed meno facilmente riparabile.
Un rimedio elementare consiste nel poggiare, tra la seduta del kayak e il fondo della canoa gonfiabile, una base rigida o semirigida, larga quanto la canoa internamente e più lunga della seduta, e senza spigoli.
Così facendo si distribuisce il proprio peso sul fondo della canoa su una superfice più ampia, riducendone la deformazione. Inoltre ci si ritroverà a occupare una posizione più alta, favorendo una corretta postura e una più efficace pagaiata.
Io utilizzo un pannello di polistirolo a cellule chiuse, spesso 5 cm.

rinocoluste81

  • **
  • Jr. Member
  • Post: 8
  • ...
CONSIGLI (SPERO MOLTI) SU KAYAK GONFIABILE
* Risposta #13 il: Agosto 11, 2023, 11:54:38 am *
Grazie a tutti dei preziosi consigli.
Alla fine dei giochi ho preso un Gumotex Seawave usato, ma ancora in garanzia per altri 18 mesi.
E' molto lungo, spero sia resistente e non soccomba alle mie tre furie.
Vi farò sapere appena lo avrò testato a dovere.
Saluti a tutti! e grazie ancora!!

Roberto M

  • ***
  • Md Member
  • Post: 39
  • ...
CONSIGLI (SPERO MOLTI) SU KAYAK GONFIABILE
* Risposta #14 il: Agosto 28, 2023, 12:28:14 pm *
Giacomo,
ottima scelta, ce l'ha un mio amico e l'ho provato, è un classico e gonfia un po' più degli altri Gumotex non drop stitch. Inoltre, come suggerito da Lorenzo, puoi porre sotto il seggiolino una tavoletta irrigidente come quelle che si usano per il nuoto in piscina e che incastra tra i tubolari e il fondo.
Ciao