Autore Topic: Rigidità della pala Vs. rigidità del manico  (Letto 370 volte)

Novembre 15, 2019, 02:16:24 pm
Letto 370 volte

marittimo

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 188
  • Testo personale
    ...
Qualcuno avrebbe voglia di spiegarmi la differenza di effetti sulle prestazioni, sull'utilizzo, sulle difficoltà, sulle articolazioni,  ecc. ecc.

Ad es, cosa cambierebbe nello stesso tipo di pagaia (e a parità di superficie, lunghezza e inclinazione pale) ma con diverse combinazioni del tipo:
- un manico molto rigido e una pala molto flessibile
- un manico molto flessibile e una pala molto rigida
- un manico mediamente flessibile e una pala mediamente flessibile
 
utilizzo mare e lago su medie e lunghe percorrenze con condizioni meteo variabili

grazie  :)

Dicembre 08, 2019, 10:36:15 pm
Risposta #1

Lorenzo Molinari

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 169
Chi è allenato e non è soggetto a infiammazioni, ottimizza la prestazione con pale e manico rigidi. Contrariamente meglio disporre di un manico leggermente flessibile e pale rigide, piuttosto che il contrario. Pale morbide riducono la presa in acqua, di conseguenza generano maggiori vortici e una passata in acqua più imprecisa, meno lineare, soprattutto negli scatti e se si ha una pagaiata potente.
Pale morbide sono tipicamente montate su pagaie di bassa qualità. Ovviamente a una maggiore rigidezza deve corrispondere una robustezza superiore, in termini di materiali impiegati, per evitare di frantumare la pagaia sul primo ostacolo.

Dicembre 09, 2019, 09:34:52 am
Risposta #2

marittimo

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 188
  • Testo personale
    ...
Grazie per la spiegazione, che mi sembra poi anche abbastanza logica e intuitiva (ma io non c’ero arrivato del tutto  :-[).
In pratica la pala fa la presa e il manico funge, nel caso, da ammortizzatore.