CKI il forum della canoa italiana

Pagaia Groenlandese in Carbonio

(Letto 2494 volte)

luca.chiavinato

  • Jr. Member
  • **
  • *
  • Post: 5
  • ...
Ciao a tutti, scrivo qui perché la sezione kayak mare sembra essere stato eliminata  ???
Vorrei acquistare una pagaia Groenlandese in carbonio divisibile, al momento ho trovato queste due opzioni:

Wave design
https://www.wavedesign.com/index.php/it/component/content/featured?id=featured

E questa della Inuksuk
https://kajaksport.fi/products/paddles/ks-inuksuk/

Sapreste indicarmi qualche altra alternativa?

Un'altra domanda, qualcuno mi sa spiegare vantaggi svantaggi tra una pagaia Groenlandese e una Aleutina? A parte l'evidente differenza di forma non ho mai avuto modo di provare una Aleutina.
Grazie mille
Luca

luca.chiavinato

  • Jr. Member
  • **
  • *
  • Post: 5
  • ...
PS ovviamente se qualcuno ne ha una in vendita... ;)

marittimo

  • Full Member
  • ****
  • Post: 217
  • pagaiar m'è dolce in questo mare
Di pagaie in carbonio non so nulla.
Posso però dirti qualcosa sulla differenza tra Greenland e Aleutina, avendole costruite e usate entrambe (in legno).

La prima ha facce speculari con pale convesse (tipo una ellisse molto stretta e allungata). Il manico ha una sezione ellittica più regolare. Non esiste pertanto differenza tra lato anteriore e lato posteriore.
È una pagaia che spinge poco, ma anche molto rilassante.

La seconda ha invece facce asimmetriche. La pala è leggermente convessa nella parte posteriore (verso prua), mentre è leggermente concava nella parte anteriore (verso poppa). Anche la sezione del manico è assimmetrica con forma ovale (la parte più grossa è verso prua per migliorare la presa della mano).
Spinge più dell’altra, ma (ovviamente) è anche più faticosa.

Entrambe sono abbastanza insensibili al vento avendo pale strette e allungate. Diciamo che 15 nodi ancora non si sentono.

Io sono di muscolatura abbastanza sviluppata e preferisco la seconda, anche perché non faccio tratte molto lunghe (max 20 km).

Attualmente uso una pagaia ibrida tra le due.
Il disegno è quello Aleutino, ma con sezione della pala molto convessa verso prua e molto concava verso poppa e con la tipica spina centrale di rinforzo (ma meno vistosa). Il manico è invece a sezione ellittica (quindi speculare).
In questo modo diventa una pagaia double-face.
Quando voglio spingere, oriento verso poppa il lato concavo (profilo Aleutino).
Se invece voglio una pagaiata più rilassante, oriento verso poppa il lato convesso (profilo Greenland).

Spero di esserti stato utile.

luca.chiavinato

  • Jr. Member
  • **
  • *
  • Post: 5
  • ...
Ciao Marittimo, grazie mille per la tua esaustiva risposta.
Io ho una greenland che adoro e in fiume mi alleno con una Wing, a questo punto mi incuriosirebbe molto provare una Aleutina, e mi incuriosisce molto anche la tua ibrida. Sai dove potrei acquistarne una, hai consigli?
Grazie mille
Luca

marittimo

  • Full Member
  • ****
  • Post: 217
  • pagaiar m'è dolce in questo mare
Purtroppo non sono in grado di darti consigli per gli acquisti. A me piace farmi le cose da solo e non riuscirei a spendere oltre € 200 per una pagaia che mi costerebbe, al massimo, 15-20 euro, oltre a regalarmi qualche ora di piacere nella lavorazione del legno.
Però ho visto annunci, anche su questo sito, di alcuni artigiani che sembra lavorino molto bene, realizzando anche pagaie personalizzate (tipo la mia ibrida).
Se possono esserti utili ecco i dettagli dei due lati della pala “ibrida” prima della verniciatura.
L’ho realizzata con avanzi di compensato marino di okumè, non particolarmente adatto per questi lavori. Però mi piace molto il risalto dei vari strati (che sembrano venature). Facilitano anche la precisione nel piallaggio  ;)


luca.chiavinato

  • Jr. Member
  • **
  • *
  • Post: 5
  • ...
Grazie mille e complimenti per la tua pagaia.
Proverò a cercare qui sul forum gli artigiani di cui mi parlavi e se qualcuno ne conosce e mi mette in contatto mi fa un regalo.
Grazie