CKI il forum della canoa italiana

Paraspruzzi sempre necessario?

(Letto 9288 volte)

freddy

  • Md Member
  • ***
  • *
  • Post: 16
  • ...
Salve a tutti ho un oasis 390 expedition della rainbow appena comprato e che, tempo permettendo, dovrei collaudare per la prima volta durante il ponte del 25 Aprile.
Il kayak ha solo un gavone a poppa, mentre a prua non ha niente.
Volevo sapere, dato che è il mio primo kayak e al momento non devo farci niente di che a parte provarlo, se il paraspruzzi è strettamente necessario. Per necessario intendo se c'è il rischio che, in una sola ora passata in mare, imbarchi talmente tanta acqua da farlo semi affondare.

Ovviamente mi procurerò un paraspruzzi il prima possibile.

Vi ringrazio per l'attenzione.

freddy

  • Md Member
  • ***
  • *
  • Post: 16
  • ...
Ah giusto, già che ci sono: per chi usa il kayak principalmente nella stagione calda è consigliato un paraspruzzi in neoprene (che il solo immaginarmi ad agosto con quel coso addosso squaglio) o in nylon?

altergg

  • Visitatore
Nylon. Serve per non imbarcare acqua, quindi è necessario solo se ci sono onde che possono far imbarcare acqua (basta un'ondata presa bene ad allagare il kayak..)
prima di usarlo al largo fai la prova a ribaltarti col paraspruzzi messo vicino a riva

Marco Alberti

  • Md Member
  • ***
  • Post: 81
Personalmente trovo molto più confortevole il neoprene (se bifoderato), anche d'estate. Sia per l'elasticità che per il contatto con la pelle.

freddy

  • Md Member
  • ***
  • *
  • Post: 16
  • ...
Grazie ad entrambi  ;D

Anche io ero orientato su quello in nylon, però ho visto che mentre quello in neoprene in pratica funge quasi come una guarnizione, quello in nylon va stretto tipo i pantaloni di una tuta. Questo non rende quello in nylon meno impermeabile di quello in neoprene?

freddy

  • Md Member
  • ***
  • *
  • Post: 16
  • ...
Piccolo aggiornamento: ho trovato questo paraspruzzi a 25 euro.
http://www.ozonekayak.com/paraspruzzi-copripozzetto/prod/paraspruzzi-ozone-force.html

Siccome il prezzo mi sembra molto conveniente, dato che per un paraspruzzi in neoprene ci vogliono (da quello che ho nei principali negozi in rete) almeno 50 euro, stavo pensando di prenderlo.
Voi cosa ne pensate?

passolento

  • Full Member
  • ****
  • Post: 133
Hà, l'oasis che hai te è stata la mia prima barca!
Ancora ce l'ho.
Io in principio la usavo con il paraspruzzi di nylon che però, per quanto riguarda la mia esperienza, difficilmente è della misura giusta da non creare depressioni che tendono a riempirsi d'acqua.
Quello in neoprene, viceversa, essendo più elastico, rimane più teso ed evita accumuli d'acqua.
Comunque, monta una sacca di galleggiamento a prua e, quando l'avrai comprato, prova a ribaltarti vicino alla riva per vedere come si esce dal kayak con il paraspruzzi.
 ;)
Saluti
Daniele

freddy

  • Md Member
  • ***
  • *
  • Post: 16
  • ...
Grazie per la risposta passolento.
Dato che mi sembra di capire che ne capisci parecchio, mi potresti dire cosa ne pensi del paraspruzzi di cui parlavo su?

passolento

  • Full Member
  • ****
  • Post: 133
...
Dato che mi sembra di capire che ne capisci parecchio ...
;D hahahahaha, bella questa  ;D

L'unica cosa che mi viene da dire è che ozone mi ha sempre venduto della bella roba e che il prezzo è molto interessante. A vederlo in foto sembra valido.
 ;)
Saluti
Daniele

FABIO BUCELLI

  • Jr. Member
  • **
  • *
  • Post: 4
Personalmente ti consiglio un paraspruzzi in neoprene sia per comodità che per funzionalità,io lo uso sempre anche nella stagione estiva senza grossi problemi di surriscaldamento.
Ti accorgerai con il tempo e con la pratica che il paraspruzzi è un complemento dell'attrezzatura indispensabile non solo per la funzione di non far entrare acqua ma anche ,mio parere personale,per avere una sensibilità superiore con la tua barca.
Ciao Fabio

Marco Alberti

  • Md Member
  • ***
  • Post: 81
Ti accorgerai con il tempo e con la pratica che il paraspruzzi è un complemento dell'attrezzatura indispensabile non solo per la funzione di non far entrare acqua ma anche ,mio parere personale,per avere una sensibilità superiore con la tua barca.
 
  Verissimo.
Io lo porto sempre in K. e non lo indosso solo d'estate se il mare è proprio un olio. Ma in questo caso la controindicazione è l'abbronzatura a righe sulla pancia. ;)

passolento

  • Full Member
  • ****
  • Post: 133
un ultimo consiglio Freddy, usa ed abusa del tuo kayak, divertiti ma pensa sempre alla sicurezza. E prendi in considerazione l'idea di fare un corso per imparare qualche rudimento di autosoccorso in mare.
Ci sono tante organizzazioni che tengono corsi, anche di 1/2 giorni, per imparare i primi rudimenti essenziali.

Mo' vi saluto che tra un'ora vado al lago a pagaiare nella pausa pranzo
 ;)
Saluti
Daniele

altergg

  • Visitatore

Mo' vi saluto che tra un'ora vado al lago a pagaiare nella pausa pranzo
 ;)
[email protected];)

p.s. Il mondo è bello perché varia .. anche sul paraspruzzi! Io ho due paraspruzzi, in nylon e neoprene.
Non mi è mai venuto in mente di usare il paraspruzzi neoprene in mare. Già uso quello di nylon solo se necessario.. Quello in neoprene, che uso in acqua mossa, giustamente fascia la vita perché deve resistere appunto all'acqua mossa. Se non è necessario preferisco essere più libero, così uso sul mare solo quello in nylon. La questione contatto con la pelle per me è relativa: sto' quasi sempre in maglietta. E tra l'altro quando uso il paraspruzzi spesso indosso anche il giubbotto.

passolento

  • Full Member
  • ****
  • Post: 133
[email protected];)



hehehehehehe non sai come si andava ... c'era un leggero venticello ...
nà favola  ;D
Saluti
Daniele

freddy

  • Md Member
  • ***
  • *
  • Post: 16
  • ...
Un grazie grande quanto una casa ad altergg, passolento, Marco Alberti e FABIO BUCELLI  ;D

Marco Lipizer

  • Full Member
  • ****
  • *
  • Post: 153
Per me paraspruzzi in neoprene. E' sicuro, non mi da fastidio e ti permette di divertiti a fare la manovre (non solo l'eskimo, ma anche gli appoggi e le virate). Quello in nylon va bene solo se hai il pozzetto alto (kayak da gara).
Se il mare è liscio e fa caldo puoi non indossarlo, ma sempre a portata di mano per un cambio repentino del tempo. Tipicamente io lo indosso sempre.
Marco

freddy

  • Md Member
  • ***
  • *
  • Post: 16
  • ...
Grazie Marco  ;)

Francesco Mascolo

  • Md Member
  • ***
  • Post: 12
Il paraspruzzi in mare calmo non serve a molto: la poca acqua che si imbarca può essere facilmente rimossa con l'ausilio di una semplice spugna.

Il discorso cambia se il mare è mosso... in questo caso il paraspruzzi serve sia perché basterebbe qualche onda per allagare il kayak, sia perché, senza di esso, non si potrebbero fare molte manovre che prevedono di inclinare il kayak (appoggi, eskimo ecc...).

I paraspruzzi in nylon si asciugano prima e hanno il vantaggio di avere una misura universale (si regolano gli elastici in base alla misura del pozzetto e del girovita).
Essi sono, solitamente, molto grandi perché vengono usati principalmente per i kayak da velocità (k1, k2 e k4), che hanno un pozzetto molto ampio e nei quali il kayaker necessita di un ampio spazio per il movimento delle gambe.
Per questo motivo, quando vengono utilizzati su kayak da mare o da fiume (che hanno pozzetti più piccoli ecc..), tendono a creare depressioni che si riempiono facilmente d'acqua.
I paraspruzzi in nylon, inoltre, in caso di ribaltamento si sganciano più facilmente: questo può essere considerato sia un vantaggio che uno svantaggio (nel caso in cui si sappia eseguire l'eskimo).

Il paraspruzzi in neoprene ci mette più tempo ad asciugarsi, tiene più caldo e va comprato della misura esatta (pozzetto e girovita).
Esso calza aderente al kayaker e rimane teso sul pozzetto (non ci sono accumuli d'acqua).

Detto ciò ti sconsiglio i paraspruzzi in nylon: a mio parere, in caso di mare mosso, servono veramente a poco.
Francesco

freddy

  • Md Member
  • ***
  • *
  • Post: 16
  • ...
Grazie per il consiglio Francesco  :)