Autore Topic: Formicolio alle mani  (Letto 4378 volte)

Marzo 31, 2012, 06:39:51 pm
Letto 4378 volte

luteplayer

  • Jr. Member

  • Offline
  • **

  • 3
Inizio qui per fare pratica del forum.. non ci ho ancora gironzolato molto, magari la mia domanda è stata già sviscerata.. in tal caso "addimando pirdonanza", per dirla con Catarella..

ecco la domanda:

perchè d'un tratto (due estati fa) dopo 15 minuti di pagaia le mani mi si informicolavano tanto da dover smettere? Diametro dell'impugnatura? tecnica sballata? le estati precedenti mai nessun problema... l'estate scorsa invece tendine rotto e niente canoa :'(
Antonio, Ogliastra

Marzo 31, 2012, 08:21:35 pm
Risposta #1

luteplayer

  • Jr. Member

  • Offline
  • **

  • 3
Raccolgo l'appello sugli anonimi e faccio un parziale mea culpa.. Mi chiamo Antonio e sto in Sardegna, in Ogliastra..
Antonio, Ogliastra

Aprile 01, 2012, 10:36:58 am
Risposta #2

maurizio bernasconi

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 240
Chi lavora molto alla tastiera, se dopo qualche anno sente formicolio alle mani e ai polsi dovrebbe sottoporsi a controlli approfonditi. Non sto pensando al tunnel carpale. Esistono altre sindromi o disturbi neurologici degenerativi che dipendono dal computer.
Anche una contrattura cronica alla zona cervicale darà prima o poi certamente problemi. Strano che il formicolio capiti solo pagaiando. Gli errori di tecnica, mancanza di allenamento, impostazione errata del kayak o difetti nell'attrezzatura danno vari problemi, infiammazioni, usura, compensazioni insane, affaticamento eccessivo, ma non ho mai sentito nessuno che accusasse formicolio. Nelle gambe sì, è un classico, ma non alle articolazioni dell'avambraccio. Nella zona cervicale vanno spesso a concentrarsi tutte le tensioni. Potresti provare a distendere le spalle e il dorso fino alla nuca con massaggi, bagni caldi, asana, stretcing, applicazioni di olio (melio tiepido). Male non farà. Eventualmente consulterei un bravo neurologo oppure anche un bravissimo osteopata.

Aprile 01, 2012, 08:20:34 pm
Risposta #3

fredgil

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 163
Ho lo stesso problema da qualche stagione... solo pagaiando sul piatto, e più che formicoli sembra che si addormenti la mano, che non arrivi più il sangue alle ditta.
Secondo il mio Dottore (mio fratello, ex-canoista e neurologo), trattasi del sindromo dal tunnel carpale, il che va verificato con un "EMG" (electromyogramme, in francese). La fiabilità è quasi del 100%...e se confermata è consigliata l'operazione, oggi piuttosto semplice, in tecnica endoscopica, con anestesia locale ed in ambulatorio (specializzato  in chirurgia plastica/microchirurgia e/o chirurgia della mano. Immobilizzazione relativa di qualche giorno e niente sforzo per 2/ 3 settimane.  Si opera un lato alla volta...
Buon corraggio !
Fred
Fred

Aprile 02, 2012, 09:13:05 am
Risposta #4

Patrik Consalvo

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 253
  • Testo personale
    HSK
Elettromiografia...
questo è l'esame che consigliano i medici in questo caso.
Ne ho fatta una il mese fa.
E' un esame semplice e non invasivo.

In bocca al lupo
Patrik
HSK

Aprile 02, 2012, 09:58:13 am
Risposta #5

pamina

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 11
Ciao.
A volte il formicolio è dovuto al fatto che stringi troppo il manico (specialmente se il manico è in carbonio oppure se la pagaia è un pò troppo pesante). Ti consiglio di provare a mettere attorno all'impugnatura a destra e sinistra, quegli elastici grip che si mettono sulle racchette da tennis (puoi bloccarli con del nastro adesivo o del telato americano). Siccome migliorano l'adesione evitando lo scivolamento, le tue mani sentiranno meno il bisogno di stringere e si abitueranno, così presto o tardi puoi levare il grip. Unica accortezza: mettili simmetrici altrimenti poi impugni male la pagaia (con conseguenti mal di collo, mal di schiena e mal di spalle!).

Costano 3-6€. Prova per un paio di settimane (subito potresti non notare miglioramento perchè magari i tendini sono un pò infiammati e comunque ci va un pochino per abituare le mani a non stringere).

Consigio2:  Sul piatto quando sei in fase di spinta apri la mano e distendi le dita (tanto il manico si appoggia tra pollice e indice perciò le dita distese non compromettono la presa). Dovrebbe anche facilitare la circolazione.

Consiglio 3: stretching per polsi e avambracci alla fine di ogni pagaiata per 4 minuti esatti!
Seduto sulle ginocchia metti le dita rivolte verso le ginocchia con i palmi appoggiati per terra (pollici all'esterno) e lentamente appoggia il peso del busto sulle mani. Gli avambracci cominceranno a distendersi. Non devi assolutamente sentire dolore  perciò dosa distensione e peso.
Poi cambia posizione: dita rivolte verso le ginocchia, ma palmi girati verso l'alto (pollici all'interno). Sentirai distendersi i tendini esterni.

Infine puoi anche stretchare le dita con l'aiuto dell'altra mano quindi in piedi o seduto distendi le dita e aiutati con l'altra mano per allungare meglio.

Tante parole scusa ma gli esercizi sono semplici. Spero ti possano aiutare. Chiaramente un medico ti darà sempre i consigli migliori.

Aprile 02, 2012, 11:58:56 am
Risposta #6

Laura Netzer

  • Jr. Member

  • Offline
  • **

  • 7
Il formicolio può venire da numerosissime cause, ma ti suggerisco di verificare fra altre cose anche la posizione che assumi mentre pagai, in particolare la posizione della colonna cervicale rispetto al resto della schiena. Per migliorare la seduta e di conseguenza la posizione, prova a fare qualche esperimento con le regolazioni dello schienalino e/o prova a spessorare il seggiolino. In bocca al lupo!

Laura

Aprile 05, 2012, 12:45:37 am
Risposta #7

daniele cozzini

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 53
  • Testo personale
    doc
Molte delle cose dette hanno senso, sia dal punto di vista tecnico, sia dal punto di vista fisiologico (medico), sia dal pèunto di vista pratico, credo però sia sempre importante vedere dal vivo, quindi un bravo tecnico ti guardi per controllare la tecnica, ed eventualmente un bravo medico ti visiti per fare diagnosi.