CKI il forum della canoa italiana

Site Slogan

News:

Hai controllato se i sacchi di punta del tuo kayak sono gonfi? Oppure preferisci  scoprirlo  al prossimo bagno........?!    :)

consiglio [quale tipo di kayak?]

(Letto 6870 volte)

Alan Sacchin

  • Md Member
  • ***
  • *
  • Post: 17
Ciao a tutti, sono un nuovo iscritto ed è da questa estate che vado in canoa. Abbiamo iniziato con un paio di amici ad andare presso i centri rafting della ns. provincia e con un esperto e la loro attrezzatura ci siamo buttati nel fiume...ed abbiamo scoperto quanto è bella questa attività.
La questione adesso è: che canoa dobbiamo prenderci??
Ne abbiamo provate da creek, da river runner e da gioco. Partendo dal fatto che inizialmente faremo solo fiumi tranquilli (II e III) ci hanno consigliato di partire con una river runner. Ma quella volta che ho provato la play boat la sentivo proprio mia e facendo lo stesso tratto di fiume fatto con la river runner la settimana prima, mi sembrava più semplice. Molto più sensibile la canoa ma allo stesso tempo mi sentico più sicuro.
è una pessima idea comprare una canoa da gico per iniziare? (usata ovviamente)
Grazie  
Ultima modifica: Settembre 19, 2009, 08:09:09 am da Flavio di CKI

Frederik Beccaro

  • Full Member
  • ****
  • Post: 211
Alan, bellissima domanda non di banale risposta.
Se Ti trovi bene con una playboat sei veramente fortunato e perché no, anche portato. La canoa da gioco Ti obbliga ad essere più tecnico nella conduzione quindi facilmente imparerai meglio e più velocemente le basi di questo sport.
Se poi sei giovane l'approccio con una canoa da gioco è senz'altro più divertente.
Sui fiumi poi fino al 3+ si può affermare che scendi abbastanza in sicurezza.

Se puoi evita torrenti troppo piccoli non è "L'habitat ideale" della canoa da gioco.
Buone pagaiate e speriamo d'incrociarci

stefano caprile CCN

  • Global Moderator
  • Full Member
  • ****
  • Post: 549
Condivido l'opinione di Fred.
Di solito l'unico motivo per cui per un principiante potrebbe essere sconsigliata una canoa da gioco, è che è più tecnica, e quindi più difficile da controllare, più sensibile agli errori nella distribuzione dei pesi.
Ma se tu ti ci trovi meglio, allora tanto di guadagnato! Ti insegnerà molto di più di un river running o di un creek.
Quando però ti verrà voglia di scendere torrenti ripidi, con salti e ritorni, ti consigliamo vivamente di passare ad un kayak da creek.
Ciao e complimenti: sembri un principiante promettente, da come parli!
Stefano CCN

renzo monelli

  • Full Member
  • ****
  • *
  • Post: 125
Ciao, sono Renzo. condivido molto quanto sopradetto dagli altri. Essendo "stagionatello" ricordo un vecchio detto: barca difficile, fiume facile. Ottima combinazione per aumentare sensibilità e prontezza oltre a costringere ad una notevole attività fisica perchè le barche piccine sono notoriamente lente, abituando ad una ottima regola che è" anticipare tutto" se non vuoi che ti sfuggano morte, onde, surf e quant'altro. Poi ci sono barche che sommano varie caratteristiche positive e sono un po' un compromesso (circa lungh. da 194 a 215, largh. da 63 a 66, vol. da 190 l a 220l secondo il peso e l'altezza del canoista. Insomma, la scelta è tanta. Compra una barca e spremila per bene. Tienila più che puoi per capirla e usarla al meglio delle sue potenzialità. Ti darà sicurezza perchè la conoscerai a menadito e ti fiderai di lei. Secondo me faticherai a venderla e magari, all'aumentare delle difficoltà potrai affiancarle una barca più corposa. L'importante è divertirsi tanto e, secondo me, rischiare poco.
Arrivederci e buona acqua.

Paolo Maifrè

  • Md Member
  • ***
  • *
  • Post: 23
Mmmmmhhhhh...... !!!Sento di andare controcorrente rispetto alle opinioni già espresse. La barca da gioco, secondo me, solo all'apparenza è più difficile della barca da creek o river run. Essendo molto più piccola, corta, meno voluminosa, è molto più facile da correggere e richiede una tecnica completamente diversa dalla tecnica "classica" del river running o creeking, parlo di agganci, spostamenti laterali della barca, uso dei fianchi, ecc. ecc.
Io di solito consiglio di imparare con la barca da river running se non da creek, questa ti obbliga ad usare la tecnica corretta per scendere un torrente, essendo più lunga e più difficile da manovrare. Poi si può passare alla barca da play.
Scendere un fiume di III - IV con una barca da river run, a mio avviso, è molto più bello che con la playboat, quest'ultima diventa divertente solo se si inizia a surfare, a spinnare, a bluntare, a fare doublepump, carthwheels, stalli, ecc. Ma parliamo di tecniche canoistiche che secondo me devono venire dopo quelle di base.
Tutto ciò vale se lo scopo del canoista è il River running e creeking E POI il playboat, se i desideri si invertono allora le cose cambiano.
Ciao
Paolo

Alan Sacchin

  • Md Member
  • ***
  • *
  • Post: 17
Vi ringrazio per le preziose informazioni.
Il prossimo fine settimana siamo in Slovenia e speriamo di trovare una canoa che si adatta soprattutto al mio portafogli...che in questo momento è la cosa fondamentale.
Comunque da quello che ho capito la playboat va bene dove non ci sono tanti sassi (torrente stretto), e fino a fiumi di III+....scelta difficile con pochi soldi in tasca....altrimenti 2 canoe non me le toglierebbe nessuno!!
Grazie ancora e speriamo di trovarci in fiume.
Alan

Luciano Bovo

  • Full Member
  • ****
  • *
  • Post: 181
Condivido PIenamente Ciò che ha detto Maifrè,una "Gavetta" Su una Canoa Fluviale ed Agile ti farebbe a mio avviso molto meglio, non sei costretto a fare Fiumi, ti basta un campo Slalom Serio,, poi ne parliamo, di canoe da gioco, rodeo, Freestyle, Plyboat, Quello che Vuoi, prima , per me ci vuole una bella scuola ed esperienza, di fiume, poi logico, lo scegli tu il mezzo,un consiglio quando vai a comperarla  , fa un saltino dentro ad una un pò + volumetrica, cosi, per gioco, e vedi se veramente tra 2 quale ne vale spesa...Ciao da Luciano. 

Alan Sacchin

  • Md Member
  • ***
  • *
  • Post: 17
Alla fine, dopo un bellissimo fine settimana in Slovenia, ho preso una Mad Boy della Dragorossi di seconda mano. Ovviamente avendo appena iniziato non so se è una buona canoa, ma era quello che mi potevo permettere e poi mi ci sono trovato molto bene.  I tratti che ci hanno portato a fare in nostri amici della Valle Aurina sicuramente erano più impegnativi di quelli che abbiamo fatto fino ad adesso e con questa canoa mi sentivo prorpio sicuro.
Grazie e vedremo come va avanti...
Saluti Alan