CKI il forum della canoa italiana

il kayak che vorremmo (durasse più di una stagione)

(Letto 15586 volte)

MauriCus

  • Full Member
  • ****
  • *
  • Post: 134
In genere non entro nel merito della qualità dei kayak perchè non sono competente. Posso solo puntualizzare la disponibilità e qualità dell'intervento della riparazione fatta da Diego Zanga su una Zulu dell'amico Silvio di Pavia (cus pv-pagaia rossa). A voi trarre le giuste considerazioni. Ciao Mauri CUS PV


Carissimi,
se volete canoe che durino, quando si rompono riparatele, vi assicuro che il risultato ottenuto dalla societa' qui sotto menzionata e' ottimo anche se esteticamente non perfetto visto che usa polietilene bianco o nero.


Locatelli Aldo & C. S.N.C.
V. Spina, 22
13856 Vigliano Biellese (BI) -
tel: 015 510638
fax: 015 8129233

Mappa:

http://www.paginebianche.it/execute.cgi?&font=default&ts=1&qs=Locatelli%20Aldo%20%26%20C.%20S.N.C.&iq=001921683826024388000258&mr=10&om=0&cod=410536820001&tu=1


Diego Zanga di Rainbow/Dragorossi fa comunque lo stesso lavoro del colore della vostra barca anche se i suoi tempi sono un po' piu' lunghi.
Diego mi ha anche riparato il collo in lattice della mia Palm Switch e malgrado il materiale sia della concorrenza, il risultato e' stato perfetto con solo 40 Euro.

In tempi di crisi e non, riparare e' la strada giusta, con la mia Volvo 240 SW rossa a metano sono a 428.000 km con frizione ancora originale e vi assicuro che anche sostituendo ogni pezzo non spenderei mai di piu' di una qualsiasi rata mensile per un'auto nuova.

A proposito, sto cercando di riparare la pala della mia Werner Sidekick in carbonio, ma il risultato finora non e' stato buono visto che sbarcando dal Sessera alto l'anno scorso l'ho rotta di nuovo. Suggerimenti?


Un saluto,
Marco Panebianco


Patrik Consalvo

  • Full Member
  • ****
  • Post: 254
  • HSK
Ciao Patrick,
Io esporto surfski e equipaggiamemto canoa, pagaie etc in Italia dal Sud Africa.
Il importatore dalla esempio della Fluid deve pagare una percentuale al grossista (in Hollanda) pagare trasporto fin l'Italia da la Fluid.Puoi c'e il trasporto, dazio, e IVA in Italia...e anche il trasporto di muoverle in Italia....alla fine non c'e molto profitto per l'importatore...e c'e sempre un po di rischio.
i fatto che costano cosi poco in SA e che i costi qua sono meno....da la manodopera a l'affitto, e principalmente la materia prima.
Un modo di tagliare costi e di togliere fuori il grossista dalla equazione, e sto provando a fare quello e sono in discussione con la Fluid.Un altro modo e di acquistare le canoe direttamente in SA (da una azienda Sud Africana) e dopo questa li esporta.In effetti sto provando a fare questo.Ma verranno lo stesso a costare circa 700 Euro per ragione di dazio, IVA e trasporto. ne sto mandando un po in questo momento
Saluti
Mario

Mario ciao e grazie per il tuo contributo....
Pagare un kayak 700 €. rispetto a 1.100 €....
mi sembra una grande...enorme differenza !
Se poi la garanzia* funziona...perfetto !

*: che poi stà storia della garanzia lascia il tempo che trova.
    Aumentare la resistenza del polietilene agli urti è la migliore garanzia !!!
Patrik
HSK

maurizio.beccafichi

  • Full Member
  • ****
  • Post: 139

Confermo quanto dice Francesco. Giovanni Torzoni, in arte "Il Bao" , grande canoista e personaggio perugino, sono due anni che usa una Demon  facendo più o meno gli stessi torrenti che faccio io (siamo sempre insieme) con una piccola grande differenza:  Io nel frattempo ho fatto fuori due barche amerikane e lui ancora naviga con la sua barca italiana con qualche graffio ma niente di più (e si che il Bao è poi uno che non ci va per il sottile).
Saluti.
Maurizio Beccafichi
Ultima modifica: Maggio 18, 2009, 11:43:27 am da Daniela Mariaschi

pigo

  • Full Member
  • ****
  • Post: 174
salve a tutti...negli ultimi tempi abbiamo assistito e subito un generale abbassamento della vita media dei nostri kayak  da torrente (river raunning/creeck).
un anno o meno di durata è troppo poco.....


bella lorenz, ho trovato il kayak che fà x te: http://www.youtube.com/watch?v=a8JGfuU_Gqk
 ;D
Ultima modifica: Maggio 19, 2009, 08:05:30 pm da Daniela Mariaschi

Daniele Scarciafratte

  • Md Member
  • ***
  • Post: 24
Mi unisco alla schiera di quelli che hanno dovuto cambiare la propria canoa prematuramente e che hanno dovuto scegliere il proprio kayak non in base ai propri gusti in fatto di scafo ma in base alla presunta migliore qualità della plastica di un'altra marca... che mestizia.
Co-fondatore del Bunga Bunga Kayak Team.
Vicecapo dei Fanciullo Boys (TM).
Nome in codice: Supertestina.