Autore Topic: sit on top: bilanciere, catamarano, soluzioni pratiche  (Letto 71 volte)

Giugno 14, 2019, 01:15:44 am
Letto 71 volte

yuri cretier

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 23
Ciao, ho usato lo strumento di ricerca, ma non ho trovato soluzioni.Arrivando l'estate e non avendone abbastanza tra moto, fotografia (risultati discontinui se non proprio discutibili), camperizzazione (o quasi) del pulmino, mi vengono le scimmie per le vacanze e stavo pensando di trovare una soluzione per aumentare lo stivaggio  e la stabilità del kayak, visto che pensavo di prendere una piccola vela pop up da montare. L eidee si fermano ad un blanciere oppure al recupero di un'altra canoa e unirla alla prima creando un catamarano. Il kayak di base è un chiattone in pet, zest two della ok (che tra l'altro non ha più un concessionario nel nord ovest).  Chi si è già applicato in una realizzazione del genere potrebbe mostrari i risultati e dare dei consigli su cosa e come usare per unire le canoe o su come realizzare un bilanciere serio? Essendo che l'utilizzo sarebe al 90%, comunque, a forza di pagaia, qual è lo spazio da lasciare tra gli scafi per non tribolare nell'azione? Quali materiali, a quali costi e come realizzare il tutto? :-) Grazie Ps: sono così povero che non ho nemmeno il cappello da usare per elemosinare davanti alle cheise, quidni non ditemi di cercare il trimarano della hobie cat, con 8500 e subbia farei molte cose prioritarie. :-)
yuri