CKI il forum della canoa italiana

L'arte del pagaiare: storia illustrata

(Letto 2391 volte)

Lorenzo Molinari

  • Full Member
  • ****
  • Post: 308
  • Fluctuat nec mergitur
Dopo cinque anni di ricerche ho concluso l’opera dedicata alla storia della canoa nel mondo, intitolata:
L’ARTE DEL PAGAIARE: STORIA ILLUSTRATA
L’opera è divisa in quattro volumi cronologici e si presta anche alla consultazione, lasciandosi guidare dalle numerose immagini e aneddoti:

VOLUME 1. La canoa nell’antichità
VOLUME 2. Dal 1800 al 1954: canoe in legno e pieghevoli
VOLUME 3. Dalla vetroresina al polietilene: imprese estreme
VOLUME 4. Rafting e canoe gonfiabili. Canoa agonistica e campioni

   L’opera, di circa 1400 pagine, con oltre un migliaio di immagini, farà scoprire anche ai canoisti più appassionati aspetti del tutto sconosciuti del vasto mondo della canoa.
   L’opera è unica nel suo genere, non esistono libro sulla storia della canoa nel suo complesso in nessuna lingua al mondo.
   L’opera favorisce lo sviluppo di un patrimonio culturale della canoa e recupera fatti storici che sarebbero andati persi nel tempo; anche per questo, non può mancare nella libreria di ogni canoista e dei circoli di canoa.
   L’opera è pubblicata dalla casa editrice canadese Finisterrae ed è stampata e distribuita da Amazon Libri.

Il programma editoriale prevede la pubblicazione dei volumi ogni tre mesi circa.
Il primo volume è già in vendita su Amazon Libri nei formati Kindle e cartaceo con copertina flessibile all’URL (in allegato la copertina):
https://www.amazon.it/Larte-del-pagaiare-illustrata-nellantichit%C3%A0/dp/0995196532/ref=tmm_pap_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=1633033177&sr=8-1

A breve dovrebbe essere disponibile il formato cartaceo con copertina rigida (seguirà comunicazione).
La pubblicazione del secondo volume è prevista entro Natale 2020, del terzo entro aprile 2021 e del quarto entro luglio 2021.
Nel 2022 e prevista la pubblicazione dell’opera in lingua inglese.

Il prezzo dell’opera riflette:
-   il grande formato,
-   le centinaia di immagini in bianco e nero e a colori,
-   i costi di stampa per ciascuna singola copia (print on demand);
-   il margine trattenuto da Amazon Libri.
Viceversa il prezzo prevede un compenso pari a zero per la casa editrice e assai modesto per l’autore, il cui movente è stato solo la passione.
Purtroppo Amazon Libri non prevede una tiratura, che ridurrebbe i costi di stampa. D’altronde, realizzare un progetto editoriale di un’opera fotografica di queste dimensioni e complessità, dal manoscritto fino alla stampa di un lotto minimo di copie, che oltretutto si rivolge a un mercato di nicchia, richiederebbe alla casa editrice un investimento di circa 30.000€.
Comunque sia, si fa il pieno di benzina senza pensarci più di tanto, mentre sulla cultura, talvolta, si rischia di centellinare.

Contenuto del primo volume
Il primo volume (quasi 300 pagine con circa 300 immagini) narra la storia delle prime tipologie di canoe impiegate nel mondo dall'antichità fino all'inizio del 1800, quando nei paesi occidentali il crescente benessere, limitato alle fasce sociali più abbienti, consentì di disporre di tempo libero e praticare la canoa a livello sportivo e turistico.

Numerose sono le tipologie d’imbarcazioni che rientrano nel termine generico di canoa, propulse prevalentemente con pagaie a pala singola o doppia, pertiche e vele. L'opera esamina le origini e la diffusione di ciascuna tipologia: zattere, piroghe, canoe, coracle, royal barge, war canoe, outrigger, kayak, sandolini, pattini a pagaia, surfski, Stand Up Paddling.

Buona lettura! Lorenzo
Ultima modifica: Ottobre 04, 2021, 01:54:13 pm da Lorenzo Molinari

nolby

  • Full Member
  • ****
  • *
  • Post: 284
  • MARCO
Finalmente!!!!!!
Sono davvero felice del fatto che sei riuscito a portare a termine questa tua impresa.

Una sola delucidazione: la futura edizione in copertina rigida significa che avremo una nuova riedizione differente da quella attualmente disponibile in copertina morbida differente formato, volume unico che ne racchiude più di uno,..)?

Guido Brasletti

  • Md Member
  • ***
  • *
  • Post: 49
  • ...
Complimenti Lorenzo.
Come si dice dalle mie parti, un “signor lavoro”!

Lorenzo Molinari

  • Full Member
  • ****
  • Post: 308
  • Fluctuat nec mergitur
L'edizione con copertina rigida è una recentissima novità di Amazon Libri.
Immagino che costerà qualche euro in più.
Sto realizzando la copertina rigida insieme al grafico Stefano Robotti e poi vedremo.
La versione con copertina rigida sarà identica a quella con copertina flessibile, non solo nel contenuto, ma anche nella grafica e, spero, nella numerazione delle pagine. Cambierà leggermente il formato: sarà alta circa 28 cm, come quella con copertina flessibile, e larga circa 21 cm, 6 mm meno della flessibile.

Invece, nella versione Kindle, poiché il lettore può cambiare la dimensione del carattere, l’impaginazione non è come quella cartacea- Può, ad esempio, capitare di trovarsi con un’immagine in una pagina e la didascalia in quella successiva. Consiglio, pertanto, la lettura a scorrimento verticale, se la strumentazione lo consente.
Inoltre, la versione Kindle è priva della numerazione delle pagine (per lo stesso motivo precedente) e, di conseguenza, non dispone dell’indice dei nomi. Ha però il vantaggio di avere un sommario per la ricerca automatico degli argomenti.

Grazie Nolby e Guido.

Lorenzo Molinari

  • Full Member
  • ****
  • Post: 308
  • Fluctuat nec mergitur
È in partenza dal molo Finisterrae il giro del mondo con la macchina del tempo alla scoperta della storia canoa, dalle origini ai giorni nostri!
Vi farò da guida in questo lungo viaggio con oltre 1.200 immagini (stampe, fotografie in bianco e nero e a colori), alla scoperta di viaggi, imprese, aneddoti, curiosità, personaggi e tanto altro, che – sono certo – in buona parte non conoscete e che vi farà ulteriormente apprezzare la nostra imbarcazione!
Partendo per questo viaggio farete un regalo a voi, certamente non a me, essendomi mosso solo per passione e non con intenti economici, che si sarebbero rivelati fallimentari, per l’esiguo numero di copie che – immagino - saranno stampate.

Questo viaggio è reso possibile anche dalla collaborazione di alcune persone in sala macchine, che garantiranno una serena navigazione. Desidero, quindi, ringraziare:
-   Carlo Testa, canoista fluviale degli anni 1970-80 e sua moglie Daniela Bocassini, titolari della casa editrice canadese Finisterrae, che hanno accolto la mia opera senza nulla pretendere, neppure in termine economici e di diritti;
-   Stefano Robotti, l’ideatore e l’esecutore delle bellissime copertine dei quattro volumi, che ha offerto la sua professionalità a titolo completamente gratuito;
-   Andrea Alessandrini, Livio Bernasconi, Ludovico per Alberto Biagi, Roberto D’Angelo, Alberto Faggioni, Veniero per Guglielmo Granacci, Mario Grigioni, Ettore Ivaldi, Diego Zanga… per le bellissime immagini che mi hanno trasmesso tratte dai loro archivi e, nel contempo, ringrazio gli autori e i fotografi di queste immagini;
-   Alberto Speroni per le diverse precisazioni storiche e per avermi regalato numerosi e pregevoli libri di canoa utili al mio progetto;
-   Valentina Scaglia per alcuni spunti storici;
-   Sirio Cividino, Giuseppe Bonzi, un canoista anonimo (per sua espressa volontà) e Cinzia Russoni per avermi aiutato nella correzione delle bozze o in altre attività editoriali.

Ringrazio i tanti canoisti, studiosi e ricercatori in ambito storico e antropologico di nazionalità estera, che hanno fornito preziosi contributi in termini di immagini o di informazioni. La corrispondenza con queste persone supera le 700 lettere e nell’opera sono oltre 2.600 le note bibliografiche che documentano quanto è via via affermato.

Buon viaggio!

P.S. Nel giro di un paio di giorni sarà disponibile sempre su Amazon la copia cartacea con copertina rigida.

Lorenzo Molinari

  • Full Member
  • ****
  • Post: 308
  • Fluctuat nec mergitur
Il primo volume: "La canoa nell'antichità"
dell'opera in quattro volumi: "L'arte del pagaiare: storia illustrata"
da oggi è in versione cartacea anche con copertina rigida

Solo su Amazon Libri, URL:
https://www.amazon.it/dp/0995196575/ref=sr_1_1?qid=1633764375&refinements=p_27%3ALorenzo+Molinari&s=books&sr=1-1


marittimo

  • Full Member
  • ****
  • Post: 301
  • pagaiar m'è dolce in questo mare
Io avevo ordinato quello con la copertina flessibile. Dovrebbe arrivarmi in settimana.

marittimo

  • Full Member
  • ****
  • Post: 301
  • pagaiar m'è dolce in questo mare
Finalmente arrivato :) In realtà sarebbe arrivato un paio di giorni fa ma non avevo avuto il tempo di andare a prenderlo alla posta.
Direi impaginato anche molto bene. Niente a che vedere con un altro libro comprato sempre su Amazon e che non aveva neppure il testo giustificato (oltre a foto solo in BN e di qualità molto scarsa). Anche la qualità della carta mi sembra superiore.
:) :) :) :) :)

Lorenzo Molinari

  • Full Member
  • ****
  • Post: 308
  • Fluctuat nec mergitur
Dopo mille vicissitudini, incluso il furto del mio computer e del mio quaderno di appunti, eccomi a presentarvi il Volume 2:

“Dal 1800 al 1954: canoe in legno e pieghevoli”

della mia opera in quattro volumi “L'arte del pagaiare: storia illustrata”.

L'opera è disponibile solo su Amzon.it all'URL in calce, dove troverete anche una breve presentazione.
Questo volume conta 416 pagine a colori in grande formato (120 pagine più del Volume 1), arricchite da circa 430 immagini.

Quest’opera, unica nel suo genere, non dovrebbe mancare nella libreria di chi pratica canoa o altre discipline a pagaia, se non altro per scoprire come si sia arrivati a realizzare gli scafi su cui si poggiano le nostre natiche, le nostre ginocchia o i nostri piedi.
Sono certo che, leggendo, scoprirete quanto poco conoscete del mondo che tanto ci appassiona e come siano errate alcune delle poche convinzione circa la sua storia.

Buon Natale e buona lettura, Lorenzo

https://www.amazon.it/Larte-del-pagaiare-illustrata-pieghevoli/dp/1777952808/ref=sr_1_2?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=l%27arte+del+pagaiare&qid=1639158661&sr=8-2

In allegato la copertina del libro.


Lorenzo Molinari

  • Full Member
  • ****
  • Post: 308
  • Fluctuat nec mergitur
Vi segnalo che il Volume 2 dell'"Arte di pagaiare: storia illustrata" in versione copertina flessibile è oggi in promozione a meno della metà del prezzo di copertina!

Sottolineo che tale promozione è stata decisa unilateralmente da Amazon e a totale mia insaputa, altrimenti l'avrei annunciata in anticipo per consentirvi di risparmiare sull’acquisto (che io sappia sul primo volume non sono state fatte promozioni analoghe, ma potrebbero essermi sfuggite).

Tutto ciò mi fa anche comprendere quanto siano elevati i margini non solo di Amazon, ma dell'editoria in generale, e come strozzino gli autori, specie se sconosciuti al grande pubblico come nel mio caso, a cui chiedono un contributo per pubblicare o lasciano briciole in termini di royalties, oppure, nel caso di Amazon, costringano alle briciole, attraverso una logica di ricarico, che solo a prima vista pare allettante, ma in realtà nasconde una grossa fregatura. Tuttavia Amazon non chiede contributi alla pubblicazione, e ciò può fare la  differenza, come è stato nel mio caso.
Sono oltretutto certo che Amazon abbia ancora un discreto guadagno anche a un prezzo così scontato (nonostante le centinaia di pagine, il grande formato, la carta di elevata grammatura e la stampa a colori del mio libro), considerando che sul suo prezzo pieno di copertina non ci sono margini ai distributori (trattandosi di vendita diretta), costi d’invenduto (trattandosi di vendita “on demand”) e costi di distribuzione (la spedizione è a carico del cliente).

Approfittate di questa promozione se vi interessa o vi incuriosisce il libro o se non sapete cosa regalare per Natale a un amico canoista.
Ultima modifica: Dicembre 19, 2021, 10:02:05 am da Lorenzo Molinari

Lorenzo Molinari

  • Full Member
  • ****
  • Post: 308
  • Fluctuat nec mergitur
VOLUME 3
(mi scuso, ma tutte le lettere accentate si sono trasformate in "?", e non riesco a risolvere il problema, neppure trascrivendole una a una. Stessa cosa mi accorgo che ? accaduta ai miei post pubblicati nel passato....)

Catturata la cerva di Cerinea, posso dirmi soddisfatto di veder cos? concluso anche questa terza immane fatica, racchiusa nella pubblicazione del terzo volume della grande storia della canoa "L'arte del pagaiare: storia illustrata" in quattro volumi.
Non raggiunger? l'immortalit?, essendo gi? alla penultima delle fatiche, mentre dodici furono quelle che super? Eracle. L'immortalit? la raggiungeranno gli eroi di cui narro in questa lunga e affascinante storia, tra i quali troviamo i protagonisti del nuovo volume, ora disponibile su Amzon.it (nei formati: Kindle; Copertina flessibile; Copertina rigida):

"Dalla vetroresina al polietilene. Imprese estreme"

all'URL: https://www.amazon.it/dp/B09HL3VWWF?binding=hardcover&ref=dbs_dp_rwt_sb_pc_tukn

362 pagine a colori in grande formato, arricchite da circa 280 immagini, con centinaia di nomi citati (in allegato la copertina).
Ringrazio in particolare Diego Zanga, che mi ha fornito diverse splendide fotografie, tratte dall'archivio DragoRossi e Rainbow Kayaks, e ringrazio i fotografi di queste immagini (con alcuni l'ho gi? fatto direttamente, con altri non ho avuto l?occasione).

Il titolo richiama il periodo: dal 1950 circa a oggi, per le sole canoe in vetroresina e in polietilene (sono escluse le imbarcazioni gonfiabili a pagaia ed ? escluso l'agonismo, argomenti che saranno trattati nel Volume 4, la cui uscita ? prevista entro luglio 2022). Per queste tipologie di canoe sono presentate le principali imprese compiute nel mondo in acqua bianca, lago, mare e fiumi facili, i protagonisti e i cantieri, che hanno sviluppato scafi sempre pi? adatti e sicuri per le sfide che si ponevano.
E' anche presentato un parallelismo tra alpinismo e canoismo; due mondi, uno di vette e l'altro di valli, apparentemente lontani.
Come per i precedenti volumi, sono certo che troverete di che soddisfare la vostra curiosit?, ampliando le vostre conoscenze sul mondo della canoa, pi? di quanto possiate immaginare.

In questo volume, che tratta del recente passato, potreste trovare citato anche il vostro nome. E' bene fare un premessa, per evitare facili critiche da parte di chi non trovasse il proprio nome (la quasi totalit?) e, al contrario, trovasse quello di canoisti di livello molto inferiore al suo.
In una narrazione storica il filtro applicato dall'autore ?, ovviamente, soggettivo. Il filtro dipende dalle conoscenze dell'autore (approfondite nel mio caso dalla partecipazione ad alcuni ambiti del mondo canoistico da quasi mezzo secolo, e da 5 anni di ricerche bibliografiche e interviste). Conoscenze che, talvolta, possono risultare lacunose, perch? non c'? sempre traccia di ci? che ? stato compiuto in canoa nel mondo, anche se di rilievo. Inoltre, ? possibile che l'autore possa aver interpretato erroneamente fatti accaduti.
Altro aspetto ? il taglio che l'autore sceglie di dare, privilegiando o meno taluni aspetti. Per quanto la mia opera sia la pi? completa al mondo, a livello di storia della canoa dalle origini a oggi, sono numerosi gli eventi che ho dovuto escludere, e che si trovano ben descritti in libri pi? specifici. D'altronde mi parevano pi? che sufficienti le sole prime quattro fatiche di Eracle, anche per risparmiarvi la mia immortalit?!

Altro aspetto importante ? la grandezza delle maglie del setaccio impiegato dall'autore. L'opera si prefigge di narrare la storia mondiale e non quella italiana, e desidero sottolinearlo, perch? la stragrande maggioranza delle osservazioni che mi sono state fatte, derivavano da un'ottica locale, e ci? a riprova del provincialismo del canoismo italiano, senza offesa per nessuno, che solo in rari casi ha saputo elevarsi a livello internazionale.
Se da una prima scrematura i protagonisti della scena mondiale sono quasi esclusivamente stranieri e il loro numero ? piuttosto contenuto, a una seconda scrematura il numero si amplia esponenzialmente. A questo punto, deve essere necessariamente applicato un ulteriore filtro, non potendosi citare tutti. Dato che nessuno dei nomi della seconda scrematura ? un vero protagonista, il criterio di scelta non ? pi? meritocratico, ma dipende da ci? che il taglio della narrazione permette di citare. Talvolta, sono stati inseriti nomi, che hanno anche rischiato di appesantire il testo, ma un po' di sano campanilismo non guasta, visto che il libro sar? pubblicato anche in inglese. Altre volte ho citato dei nomi per offrire degli esempi di ci? che ? accaduto in Italia, come altrove.

Sul pratico, dalla prima scrematura emergono i protagonisti indiscussi, come, ad esempio, nell'ambito della canoa d?acqua bianca: Mike Jones, Rob Lesser, Aniol Serrasolses o Nouria Newman. Sarebbe improponibile un libro di storia della canoa che omettesse uno di questi kayaker. Cos? come nel mondo della canoa da mare ? dato spazio a Paul Caffyn e Freya Hoffmeister.
La seconda scrematura eleva il numero dei papabili ? - come si diceva - in modo esponenziale. Se, ad esempio,  si volesse scrivere la storia degli ultimi 40 anni dei 100 m piani maschili di atletica leggera, quanti atleti hanno corso sotto i 9'95''? Pochi. Nella seconda scrematura, se si elevasse il tempo di solo mezzo decimo, il numero di atleti supererebbe i 150, e se lo si elevasse di due decimi, supererebbe il migliaio! Tutti illustri atleti destinati al dimenticatoio o mai ricordati, se non a livello locale. Tuttavia, per alcuni potrebbe esserci occasione di parlarne, per qualche fatto particolare e di rilievo storico in cui si sono trovati coinvolti.
Nella stragrande maggioranza i canoisti non protagonisti sono citati con il solo nome, cognome e nazionalit?, di alcuni si spende anche qualche rigo, mentre ai veri protagonisti lo spazio dedicato ? ben pi? ampio.

Anche in questo volume vi sono capitoli dedicati ai cantieri. Per alcuni lettori questo spazio potr? apparire eccessivo, ma a pochi cantieri fanno riferimento tanti canoisti; inoltre i canoisti si avvicendano (terminano la loro vita canoistica e ne emergono di nuovi), mentre i cantieri, nella maggioranza dei casi, sopravvivono a pi? generazioni di canoisti; senza lo sviluppo di nuovi modelli, la storia della canoa batterebbe il passo, al di l? della bravura dei canoisti, e non viceversa.

Buona lettura!
Ultima modifica: Aprile 10, 2022, 10:09:33 pm da Lorenzo Molinari