Autore Topic: trasformazione temporanea k1 in c1  (Letto 11172 volte)

Giugno 08, 2011, 05:11:23 pm
Letto 11172 volte

Adriano Bortolini

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 19
Mi piacerebbe poter trasformare il Kayak in C1, ??? ??? ???
utilizzando le predisposizioni della casa, quindi senza praticare altri fori nello scafo.

Creare una struttura smontabile che permetta di passare rapidamente da una configurazione all'altra e viceversa. In rete ho trovato ottimi esempi di trasformazioni che soddisfano tale requisito il problema e' solo la reperibilita' del materiale.

Per la costruzione del sedile e alloggiamento delle ginocchia un ragazzo inglese aveva utiizzato del foam di polietilene a cellule chiuse la cui sigla commerciale dovrebbe essere Microlen PE20, ma non e' reperibile che in GB e viene venduto in fogli che hanno un costo abbastanza elevato.. :-\ e per tale ragione mi chiedevo se esiste qualche materiale alternativo, sempre della famiglia dei foam polietilenici che sia facilmente reperibile in Italia, e a prezzi possibilmente contenuti.

Ho cercato un sacco in rete ma non sono arrivato a capo di nulla... sigh!  :-[ :-[

Se qualcuno sa darmi qualche indicazione in merito gliene sarei grato. ;D

Ciao!
Adriano

Giugno 16, 2011, 09:11:16 am
Risposta #1

Frederik Beccaro

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 209
sicuramente il Microlen PE20 lo trovi dai costruttori di canoa, mi sembra lo stesso materiale usato per i longheroni delle canoe in polietilene.

Ciao

Giugno 17, 2011, 10:41:39 am
Risposta #2

Adriano Bortolini

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 19
Quello che mi stupisce e' che i produttori stessi non abbiamo mai pensato a realizzare dei kit sostitutivi per chi volesse cimentarsi nel difficile mondo delle C1. A parte le classiche canadesi, non ho mai provato un c1, ma il suo movimento in acqua lo trovo molto elegante ed e' per quella ragione che vorrei realizzare un assetto temporaneo che mi permetta di passare senza costi aggiuntivi da una configurazione all'altra e cimentarmi nella conduzione di una canoa derivata..

E' vero che e' anche una questione di mercato, ma il mercato lo si crea, basta far conoscere le diverse opportunita' e creare sufficienti stimoli nella gente..

Grazie per l'info, credo anch'io che sia lo stesso , provero' a chiedere, magari alla CS Canoe quando avro' occasione di andare nel Veneto.

Ciao!

Adriano

Giugno 17, 2011, 01:26:38 pm
Risposta #3

reel

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 88
ciao
il Microlen penso che sia un nome commerciale dato da uno dei produttori di polietilene espanso a celle chiuse in lastre che potrebbe essere il prodotto che effettivamente cerchi
qui ne hanno un certo assortimento: http://www.cfita.it/ita/materiali/polietilene_espanso.htm

Giugno 17, 2011, 03:29:07 pm
Risposta #4

maurizio bernasconi

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 240
Avevo usato una Zulu a mo' di C1 su alcuni fiumi in Marocco semplicemente togliendo il seggiolino e applicando un blocco di poliuretano espanso sagomato opportunamente. Era leggermente instabile, ma funzionava. La usavo se non ricordo male al contrario e l'unico problema era la posizione un po' strana del paraspruzzi. In tal modo, durante un viaggio, si può usare la stessa barca come Kappa o come canadese. Tutti quelli che soffrono con la schiena ne avrebbero una bel sollievo. Aug

Giugno 20, 2011, 09:11:16 am
Risposta #5

Adriano Bortolini

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 19
Maurizio,
in effetti era lo soluzione a cui avevo pensato sfruttando i punti di fissaggio esistenti per fissare il blocco di foam senza praticare ulteriori fori sullo scafo.

I paraspruzzi dovrebbero essere come i c1 da slalom, piu' lunghi del normale se non addirittura con le bretelle per mantenerli in posizione, quelli da kayak restano per ovvi motivi molto bassi o eccessivamente tirati..

Spero di trovarlo e di ricominciare da capo con un C1 in acqua... prevedo un'infinita' di cappottamenti :o :o ; ma fa parte del gioco... e del divertimento!!! D ;D

grazie  a tutti!!

ciao!
Adriano


Giugno 20, 2011, 09:44:58 am
Risposta #6

Adriano Bortolini

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 19
ciao
il Microlen penso che sia un nome commerciale dato da uno dei produttori di polietilene espanso a celle chiuse in lastre che potrebbe essere il prodotto che effettivamente cerchi
qui ne hanno un certo assortimento: http://www.cfita.it/ita/materiali/polietilene_espanso.htm

La ditta in oggetto si trova dalle mie parti, a Venaria Reale, nei dintorini di Torino, quindi comodissima per me da raggiungere.
Appena riesco faccio un salto a vedere e poi se ci saranno degli sviluppi ve ne daro' notizia.
Grazie !
Ciao!
Adriano

Giugno 21, 2011, 04:19:21 pm
Risposta #7

Gengis

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 563
Ciao a Tutti ,
mi permetto di sconsigliare  paraspruzzi con le  bretelle ,lo sconsiglio vivamente per motivi di sicurezza,
sono purtroppo successi incidenti mortali proprio perché incastrandosi la maniglia ( tondini di ferro, putrelle,o anche rami sul fondo ) non potendosi sganciare,o sfilarsi  a pressione , come avverrebbe  su un normale paraspruzzi  si rimane sotto .Tenendo conto dell'agitazione del momento, riuscire a percepire che è la maniglia invastrata , risulta praticamente impossibile riuscire a sfilare, prima il supporto di galleggiamento ,poi la giacca d'acqua ,poi sganciare le bretelle  , passa troppo tempo .
Canoista avvisato , mezzo salvato .
Gengis

Giugno 22, 2011, 08:36:57 am
Risposta #8

Adriano Bortolini

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 19
Consiglio sicuramente utile,
in tema di sicurezza sono sempre bene acetti. Non sapevo di incidenti aggravati dalle bretelle dei paraspruzzi.

Ma se le bretelle sono coperte dal giubbino di salvataggio il problema non dovrebbe sussistere in quanto non sono piu' esposte al contatto diretto di eventali ostacoli nel greto, comunque buono a sapersi..

Esistono dei copripozzetto che possono andare bene per l'utilizzo del kayak come c1, dato il differente assetto sulla barca oppure si possono utilizzare gli stessi?

Grazie per l'info.
ciao!


Giugno 28, 2011, 10:27:32 am
Risposta #9

Adriano Bortolini

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 19
ciao
il Microlen penso che sia un nome commerciale dato da uno dei produttori di polietilene espanso a celle chiuse in lastre che potrebbe essere il prodotto che effettivamente cerchi
qui ne hanno un certo assortimento: http://www.cfita.it/ita/materiali/polietilene_espanso.htm

For information only:

Venerdi' scorso sono passato dalla CF Italia di Venaria a vedere cosa avevano in casa e mi hanno fatto un foam multistrato di 10cm di spessore dalla buona consistenza, peccato che lo vendano in lastre dalle dimensioni di 200x100 cm (o 200x120, non ricordo bene) ad ogni modo il costo di questo foglio e' di 120 euro + IVA (144 euro complessivi) ed e' un po' troppo (anche come quantita' di materiale che mi resterebbe) per fare solo dei tentativi, per cui per il momento ne ho preso atto e se trovero' qualcuno interessato ad acquistarlo affrontero' la spesa. A me dovrebbe sicuramente bastare 1 m2.
Essendo una ditta, normalmente non vendono ai privati ma a quanto pare facevano un'eccezione per cui se qualcuno interessato avesse la partita IVA potrebbe anche scaricarsi parte dei costi..

Ciao!
Adriano

Giugno 29, 2011, 11:02:28 am
Risposta #10

reel

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 88
potrebbe essere utile (ma non è detto si possa sapere) a chi loro vendono quel prodotto, potrebbero magari rivenderti pezzature più piccole

Giugno 29, 2011, 12:05:39 pm
Risposta #11

Dani Ckfiumi

  • Global Moderator
  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 410
    • In caso d' acqua
Mi piacerebbe poter trasformare il Kayak in C1, ??? ??? ???
utilizzando le predisposizioni della casa, quindi senza praticare altri fori nello scafo.

Frank, C1ista tedesco mi parlava proprio sabato, di un "robo" che hanno costruito lui e suoi amici.
Non servono modifiche a parte togliere sedile e puntapiedi  dal K1 e si puo' ripristinare il K1 quando si vuole.

Se te la cavi con l' inglese puoi chiedere info e dritte direttamente a loro,
sul loro forum  abbiamo un thread italo-inglese-tedesco aperto:

http://www.wildwasserboard.de/t1200f5-wwb-lt-gt-ckfiumi-1.html
 
Saranno ben lieti di consigliarti.

(non da ultimo piacerebbe provare anche a me) 

What if you knew everything you did online was being watched, followed, stored and sorted by sophisticated algorithms that were profiling you in real-time. Would it change how you behave? ..
Brave New World. Use https://brave.com Luke !

Giugno 29, 2011, 04:46:56 pm
Risposta #12

Adriano Bortolini

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 19
Frank, C1ista tedesco mi parlava proprio sabato, di un "robo" che hanno costruito lui e suoi amici.
Non servono modifiche a parte togliere sedile e puntapiedi  dal K1 e si puo' ripristinare il K1 quando si vuole.

Se te la cavi con l' inglese puoi chiedere info e dritte direttamente a loro,
sul loro forum  abbiamo una thread italo-inglese-tedesco aperto:

http://www.wildwasserboard.de/t1200f5-wwb-lt-gt-ckfiumi-1.html
 
Saranno ben lieti di consigliarti.

(non da ultimo piacerebbe provare anche a me) 



Provero' a contattarlo, vediamo cosa si sono inventati gli amici tedeschi
Grazie!
Ciao!
Adriano

Giugno 29, 2011, 05:21:18 pm
Risposta #13

Adriano Bortolini

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 19
Dani,
il tuo input e' corretto: girando nel forum tedesco ci sono le foto dell'adattamento a C1 che hanno fatto sui Big Dog ed e' un sistema semplice ma funzionale, a vederlo... Sembra piu' funzionale delle trasformazioni che ho visto su Plakayak

Prova a vedere "Forum Ubersicht" e da quel punto vai su "Markenforen" e Big Dog. Credo che siano ancora in definizione i costi della trasformazione per chi fosse interessato e danno riferimento ad un blog, ma dalla mia postazione non posso accedervi, vedro' poi..

Ciao!
 ;D

Giugno 29, 2011, 07:36:28 pm
Risposta #14

Frank

  • Jr. Member

  • Offline
  • **
  • fez

  • 5
    • wildwasserboard
Dear Adriano,

on this side you can see some suggestions how to convert a K1 to C1: http://www.riverrunner.de/?page_id=148 You have to click on "Hier" to read the descriptions with a lot of photos.

Here you can see some pictures of Dani trying my Liquidlogic Remix C1 at the Soca: http://www.riverrunner.de/?p=922

 I`m sorry that I can answer you only in english.

Cheers Frank

Giugno 29, 2011, 07:40:39 pm
Risposta #15

Frank

  • Jr. Member

  • Offline
  • **
  • fez

  • 5
    • wildwasserboard
I saw that you wrote "temporanea"...  :-\
I would say this it not that easy as long as you want a really good C1.

Giugno 29, 2011, 09:11:35 pm
Risposta #16

Dani Ckfiumi

  • Global Moderator
  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 410
    • In caso d' acqua
I saw that you wrote "temporanea"...  :-\
I would say this it not that easy as long as you want a really good C1.

Frank, what about the "prototype" you spoke about  saturday evening?
If I understood correctly, there is something you can use at the very beginning
.. just to try.  Have you got some useful photos?
What if you knew everything you did online was being watched, followed, stored and sorted by sophisticated algorithms that were profiling you in real-time. Would it change how you behave? ..
Brave New World. Use https://brave.com Luke !

Giugno 29, 2011, 10:04:23 pm
Risposta #17

Frank

  • Jr. Member

  • Offline
  • **
  • fez

  • 5
    • wildwasserboard
Dani, what I talked about was not a prototype, it was about the C1/OC1-Seat that Dagger once bulit when they still were producing C1 and OC1. You can put these seats very easy in a kajak and transfer it to a C1 - but they are VERY hard to find these days.
Here you can see a modern version of this seat that a guy in California produces, just to know how something looks. The original Dagger-seat was made of plastic and had no good possibilities to adjust straps:




Giugno 30, 2011, 09:29:25 am
Risposta #18

Adriano Bortolini

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 19
Hello Frank,
thanks for your contribution. I logged on to the links that I've reported and there are some very interesting things. I also saw the evolution of the californian project (made of plastic and foam) beautiful, but I think very expensive like as the original project.
In any case they are useful starting points to build something more economical home made, perhaps from a fiberglass structure rather than the coast, although aesthetically beautiful, carbon fiber.

I saw the pictures of your ride on Soca, beautiful!

My experience in this field is limited to the traditional canadian canoes, rented at places like the Ardeche. I had a good control of the boat and I was fascinated by the type of paddling, so as to push me to try on a boat and smallest manageable.


Ciao!
Adriano

Giugno 30, 2011, 07:16:00 pm
Risposta #19

Frank

  • Jr. Member

  • Offline
  • **
  • fez

  • 5
    • wildwasserboard
Hello Adriano,

A basic start to build a C1 with glass you can see here: http://www.xekaup.de/C1_engineering.htm . I build my first C1 like this (its the Nomad of the riverrunner-link)

But as you tried an open boat first you could also start with paddling an OC1! They are way more stable than a C1 and also a bunch of fun (even if Dani doesn`t believe me  ;) ) In Germany at least you can buy used ones for a reasonable price. I also have one to sell, a Dagger Quake, this is the most stable and easiest rolling boat that I know. A great riverrunner that is not produced anymore.  :'( The only downside of this boat is that it is very "wet" as we say, meaning that it takes over alot of water. But I could build a pump for you like I use it in my actual open boat. http://www.wildwasserboard.de/t1312f12-Dagger-Quake.html For 600 € you could have it including airbags.


Here you can see what can be done with an Quake and with other beautiful OC1!
http://www.flickr.com/photos/cmnypny/2331197567


Cheers !

Frank
« Ultima modifica: Giugno 30, 2011, 07:17:44 pm da Frank »

Luglio 01, 2011, 01:10:33 pm
Risposta #20

Adriano Bortolini

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 19
Dear Frank,
thanks for the links that I've been through, I saw your first projects: simple but functional.

With regard to OC1, and know the same I saw a lot of video clips, are certainly more easy to use than the C1-kayaking, more stable and I saw what you have, beautiful.

One of my problems is the available space where to put the boat and for this reason I prefer have a kayak to can use in two different configurations according to the whishes or needs of the moment, knowing to meet a lot of problems linked to the different posture inside the boat, different paddling techniques, boat control, ect..
Thanks for your offer and for all informations
Ciao!
Adriano

Settembre 19, 2011, 11:53:44 am
Risposta #21

solidred

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 10
Ciao Adriano, qualora non avessi ancora risolto, il materiale che cerchi per costruire sella e bulkhhead lo puoi trovare ad un costo ragionevole da Ozone a Treviso, te lo possono vendere a porzioni di gfoglio, che è spesso circa 10 cm e grande a piacimento, incollati due o 3 strati puoi sagomare la sella che puoi anche collegare al bulkhead che altro non è che l'alloggio per le ginocchia. Di tutto ciò puoi trovare molti riferimenti sia sul sito di mowak canoe, o sul sito cboats americano ma che ha molti riferimenti di come trasformare un k in un ottimo c senza spendere una follia. La soluzione con il bulkhead in acque impegnative e per un c, è da preferire a mettere le cinghie in quanto l'uscita è più facile, già hai il paraspruzzi da togliere, anche se comunque al 90 % l'eskimo è molto efficace e risolutivo per un c boater. ciao. pier


P.S.:
Hi Frank

Ottobre 24, 2011, 10:16:13 am
Risposta #22

Adriano Bortolini

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 19
Solidred,
scusa se rispondo in ritardo ma mi sono accorto solo oggi del tuo messaggio.
Provero' a passare da Ozone, dato che per Natale andro' da quelle parti e mi faro' consigliare da loro su cosa prendere, probabilmente hanno del materiale che va bene senza stare a sbattermi molto in giro.

Grazie per i consigli.

Ciao!
Adriano