CKI il forum della canoa italiana

In mare con le onde...

(Letto 3730 volte)

pietro72

  • Visitatore
visto che non trovo nessuno che mi aiuti in campo, ho bisogno di alcuno consigli tecnici, almeno spero di riuscire ad imparare online....
Quando il mare è mosso, non forza 10 ovviamente, ma quando il vento alza le onde e se si naviga in parallelo alla costa ci si rovescia, come vanno prese le onde? da sinistra ci si butta a sinistra allungando la pagaia sull'unda oppure bisogna porgere la pancia dal kayak verso l'onda? oggi sono stato travolto e buttato su una secca, ho avuto qualche secondo di panico, mi sono ritrovato con il kayak sulla schiena e ho dovuto divincolarmi qualche secondo per uscire dal pozzetto...
Grazie.

andrea mele

  • Md Member
  • ***
  • *
  • Post: 11
hai hai forza 10???un po' troppo x un principiante..cmq devi prima capire..le tue capacita'..poi valutare se' le condizioni del mare sono giuste..le mareggiate attive nn sono ideali.."x neofiti"la scadutae' il momento migliore...come si surfa..di capire se le onde sono dx opp sx..capito questo .ti butti giu' e segui la parete verde...poi sta'alle tue capacita'..eseguire..le varie manovre...ciao!!andrea!!

altergg

  • Visitatore
Intanto non bisogna pagaiare dove le onde si infrangono, quindi non vicino alla costa.
Se le onde si infrangono anche in mare aperto un principiante non dovrebbe essere in acqua.

Le onde che non si infrangono vanno affrontate cercando di adattarsi a loro, possibilmente affrontando le peggiori non parallelamente che è il modo più instabile e insicuro. Con le onde peggiori conviene tenere la pagaia bassa per "dare un colpo" (o meglio utilizzare la manovra dell'appoggio) in caso di difficoltà.
ciao

Antonino Pusateri

  • Affrettarsi lentamente
  • Md Member
  • ***
  • Post: 17
  • Segui il flusso
Ciao , guarda io sento sempre prima il bollettino del mare per sapere cosa c'è lì fuori e qual'è la  tendenza, poi mi informo se ci sono "abitudini" locali, quali brezze mattutine dalle 10 alle 10,30, ad esempio, che poi in serata scemano. Le onde prese a 45° di prua (mascone) rendono la navigazione possibile, ma a volte non si può risalire il mare con zig e zag come le barche a vela, dunque, con l'onda proveniente dal lato di dritta (destra) si porta la pagaia sull'onda "apponggiandosi" ad essa, il kayak inclinato sul fianco offre meno superficie di impatto e l'onda passa sotto, se frange, o la stai cercando per fare esperienza, o non hai sentito il bollettino. Comunque con mare formato non ti avvicinare troppo alla costa e passa largo dalle punte dove il mare "frigge", buon Tutto
Toni Pusateri