CKI il forum della canoa italiana

Mi presento :)

(Letto 14854 volte)

Protos

  • Jr. Member
  • **
  • *
  • Post: 7
Eccomi qua, mi chiamo Cristian e sono della provincia di Vicenza.

Vorrei raccogliere informazioni riguardo il kayak mare, ho letto un bel po' il forum... ho mille dubbi ma partiamo con calma.

Mi prenderete per pazzo ma inizio con il dirvi che io sono capace a nuotare abbastanza bene, ho un buon galleggiamento, ma ho paura dell'acqua... quando mi va l'acqua in faccia mi sento soffocare... quando sono completamente sott'acqua riesco a trattenere il respiro solo una decina di secondi poi mi prende male e devo tornare in superficie.

Ora vi chiedo... esiste un Kayak da mare/lago che non sia un giocattolo ma che mi dia la possibilità di "sgattaiolar via fretta" dal posto a sedere in caso di ribaltamento ? Escludiamo a priori che io riesca a fare l'eskimo...
Ovviamente deve essere inaffondabile. Vorrei un kayak da poter caricare sul tetto di una macchina (lunghezza dell'auto 4.5metri). Io sono un cicloamatore, non mi fa paura uno sport aerobico, vorrei remare costante per alcune ore ma togliermi piccoli sfizi in velocità e avere un'imbarcazione che mi dia una certa fiducia (difficoltà di ribaltamento) ...
Da quel che ho capito dovro' rinunciare alla maneggevolezza o sbaglio? Un modello dotato di timone potrebbe aiutate a voltare più in fretta? La capacità di carino non è molto importante, oltre al necessario per il kayak mi porterei appresso soltando un po' di carburante per il fisico come faccio quando esco in mountain bike.

Un corso prima dell'acquisto poi mi aiuterebbe a togliermi molti dubbi... ma intanto cominciamo da qua, visto che è tutto nella mia testa da qualche settimana e sto macindando abbastanza ihihi

Grazie a tutti !!!

Marco Terenzio

  • Md Member
  • ***
  • Post: 17
  • 'Fast & Clean' (B. Endicott)
Ciao Cristian,
un kayak che potrebbe fare al caso potrebbe essere del tipo "funny expedition" o "vulcano", della Rainbow http://www.canoa.it/rainbow.asp.
Io comunque ti consiglio di fare un corso di canoa, per apprendere a pagaiare correttamente. Solitamente i corsi iniziano con una lezione di acquaticità dove, risolto il momento di sorpresa dovuto ad esempio alla situazione inusuale di trovarsi a testa sott'acqua, presto ci prenderai confidenza e diventerà una cosa normale. ;)
Marco
'Fast & Clean, Forever' (M.Terenzio)
www.arenzanocanoa.com

Protos

  • Jr. Member
  • **
  • *
  • Post: 7
Ciao Cristian,
un kayak che potrebbe fare al caso potrebbe essere del tipo "funny expedition" o "vulcano", della Rainbow http://www.canoa.it/rainbow.asp.
Io comunque ti consiglio di fare un corso di canoa, per apprendere a pagaiare correttamente. Solitamente i corsi iniziano con una lezione di acquaticità dove, risolto il momento di sorpresa dovuto ad esempio alla situazione inusuale di trovarsi a testa sott'acqua, presto ci prenderai confidenza e diventerà una cosa normale. ;)
Marco

ti ringrazio  ;)
Mi piace di più il Vulcano... il funny expedition mi pare un giocattolo  :-\ So che se me lo hai consigliato non è un giocatolo ma è l'impressione che mi da...
Un'altra curiosità... ma il Funny Twin si puo' usare anche da solo o serve usarlo in coppia per forza ? ihih è una domanda assurda lo so... ma non si sa mai se magari un giorno qualcuno si unisce per l'escursione ::)

Marco Terenzio

  • Md Member
  • ***
  • Post: 17
  • 'Fast & Clean' (B. Endicott)
Dunque Cristian,
se hai una passione è bello condividerla. Comperare una Harley con il sellino singolo, e girarci da solo mi sembra un cogl...ta. ??? ;D
Pagaiare da solo su di una "funny-twin", non mi sembra impossibile. Considera che per trasportarla dovrai essere necessariamente in due, a meno di non doverla trascinare. Potresti chiedere direttamente a chi produce/vende sit on top (se è questo che vuoi), se ti consigliano un kayak per uso singolo, ovvero doppio all'occorrenza. Potresti valutare anche un kayak gonfiabile, un pò professionale, se non hai il posto dove rimessarlo.
Divertiti.
Marco
'Fast & Clean, Forever' (M.Terenzio)
www.arenzanocanoa.com

Davide Sandini

  • Full Member
  • ****
  • Post: 210
Ciao Cristian

Inannzitutto complimenti per l'autoconsapevolezza, e' una qualità rara.

Permettimi di dirti che se uno non sa nuotare ma non ha paura dell'acqua il kayak fa per lui.
Se uno ha invece paura dell'acqua, per quanto sappia nuotare, la vedo grigia.
Non fa differenza kayak da fiume, lago o mare, in acqua si finisce sempre.
Trovi giro con una bici che non cade? Non esiste. Non esiste kayak che non ti faccia finire in acqua in una maniera o nell'altra.

Io di solito sconsiglio SEMPRE di procedere all'acquisto di qualcosa se non si hanno idee chiare, e in caso di uno a digiuno di kayak ancora di piu'.

Quello che ti posso dire è che con il nostro gruppo di canoisti organizziomo spesso uscite con neofiti, in modo da fare provare i vari modelli, provvedere ad una istruzione di base e consigliarli poi su come procedere. Abbiamo kayak di tutti i tipi da provare.
Non siamo una organizzazione commerciale ma un gruppo di amici.

Se non ti va, ci sono Club e Scuole di canoa dove imparare.
Non andare in giro in kayak da solo se non hai ricevuto una istruzione adeguata, se non hai il materiale di sicurezza e se non hai provato le manovre basilari di autosoccorso (che si apprendono di solito in acqua).

a presto
Davide
.. mi disse che era l'impresa più stolta di cui mai avesse sentito parlare..
R. L. Stevenson, "Viaggio in canoa"

Alessandra Angioi

  • Jr. Member
  • **
  • *
  • Post: 2
Caro Christian,

leggendo la tua mail ho rivissuto un po'la mia esperienza.
Anch io vengo dalla MTB praticata a livello agonistico, quindi mi piacciono gli sport aerobici.
Pur essendo appassionata da diversi anni di canoa fluviale e di kayak da mare, mi vergogno ad ammetterlo, ma ho un autentico terrore di rimanere incastrata dentro la barca a testa in giù.
Ho trovato in una barca che si chiama surfski l'analogo in acqua della MTB.
Ti permette di fare lunghi percorsi, perchè è una barca veloce,ti consente gli scatti, perchè è una barca agile, ma soprattutto, siccome è una barca aperta, non c'è il rischio di rimanerci incastrati dentro.Puoi salire e scendere a piacimento con una semplice mossa.
Anche per lunghezza si adattano alla tua macchina.
Se poi ti piace anche l'agonismo, ci sono una serie di gare in giro per l'Italia in cui potrai cimentarti.
Per quello che cerchi tu credo sia un buon mix.
Io ho un XT della Fenn, puoi andare sul loro sito www.fennkayaks.co.za o consulatare i siti di altre altre ditte: Honcho, Stellar,Epic, Red7,Custom Kayaks..
Una buona panoramica di questo settore puoi trovarla anche su www.surfskimania.com
Presso il loro centro test a Bocca di Magra (SP), puoi anche provare i vari modelli.
Spero che anche tu entri nel numero.
Ciao, Alessandra


Marco Terenzio

  • Md Member
  • ***
  • Post: 17
  • 'Fast & Clean' (B. Endicott)
Inannzitutto complimenti per l'autoconsapevolezza, e' una qualità rara.

Permettimi di dirti che se uno non sa nuotare ma non ha paura dell'acqua il kayak fa per lui.
Se uno ha invece paura dell'acqua, per quanto sappia nuotare, la vedo grigia.
Non fa differenza kayak da fiume, lago o mare, in acqua si finisce sempre.
Trovi giro con una bici che non cade? Non esiste. Non esiste kayak che non ti faccia finire in acqua in una maniera o nell'altra.

Se uno non sa nuotare è meglio che impari, prima di andare in canoa.
Se uno nuota e ha paura dell'acqua, in mare ed in condizioni meteomarine ottimali, è bene che vada prima in analisi. :D ;D
Ultima modifica: Marzo 20, 2010, 03:44:14 pm da Daniela Mariaschi
'Fast & Clean, Forever' (M.Terenzio)
www.arenzanocanoa.com

Marco Terenzio

  • Md Member
  • ***
  • Post: 17
  • 'Fast & Clean' (B. Endicott)
Ciao Alessandra,
quoto al 100%, non avevo pensato in prima battuta al surfski. ...non si finisce mai di imparare :).
'Fast & Clean, Forever' (M.Terenzio)
www.arenzanocanoa.com

Davide Sandini

  • Full Member
  • ****
  • Post: 210
Questa è una tua affermazione, non sono d'accordo nè con la diagnosi nè con la soluzione.

Davide
.. mi disse che era l'impresa più stolta di cui mai avesse sentito parlare..
R. L. Stevenson, "Viaggio in canoa"

Marco Lipizer

  • Full Member
  • ****
  • *
  • Post: 153
Concordo con Alessandra. Quello che cerchi è un surfski!
A Bibione il 29 maggio, all'intero del raduno Bibionekayak, c'e', probabilmente, la prima prova del circuito di Coppa Italia di Kmare, surfski, outrigger. Una buona occasione per vedere e provare queste barche.
Ciao,
Marco

Protos

  • Jr. Member
  • **
  • *
  • Post: 7
Grazie a tutti per i consigli  ;D

vedro' quindi di farmi analizzare da qualcunA hihi

Come avevo gia scritto all'inizio, dovro' sicuramente fare un corso per capirci qualche cosa visto che per me è un campo completamente nuovo !!! Non mi va l'idea di rinunciare a questa cosa per via delle mie paure... nella mia vita ho fatto cose che non avrei mi pensato di riuscire a fare e sta cosa del kayak non mi pare nulla di estremo ma devo "lavorare su di me" sicuramente.

Interessante questo surfski... e sembra pure esteticamente accattivante (l'estetica secondo me è importante... perchè ti invoglia ad utilizzarlo).

In che cosa differisce il surfski da un kayak per quanto riguarda la dinamica di utilizzo ?
Si puo' usare per entrare in qualche piccola baia (per esempio io vado in croazia) o è meglio usarlo su tratti diritti...? vedo che è molto lungo il surfski.

Il casino he ho in testa aumenta... quando vado oltre soglia vi faccio sapere ahah ;D


Marco Terenzio

  • Md Member
  • ***
  • Post: 17
  • 'Fast & Clean' (B. Endicott)
Vai bene così, 6 un grande.
'Fast & Clean, Forever' (M.Terenzio)
www.arenzanocanoa.com

altergg

  • Visitatore
Ti do' anch'io i miei consigli. ;)

I mezzi con cui pagaiare variano parecchio in dipendenza da qual'e' l'aspetto che ti interessa di più del kayak di mare: velocità, esplorazione, gesto tecnico della pagaiata, campeggio nautico, contatto con l'ambiente marino, ecc.

La paura dell'acqua in faccia secondo me devi togliertela, perché indipendentemente dal mezzo che userai prima o poi in acqua ci finisci e poi non si può pagaiare tutta la vita col terrore di cadere..!  :D

Dicevi che vuoi un mezzo dove il ribaltamento è difficile!? Vuol dire un mezzo largo. Le imbarcazioni più larghe sono i Sit on Top. Con questi mezzi inoltre non hai le gambe infilate nel pozzetto quindi in caso di ribaltamento esci più facilmente.
Sul surf ski non ci sono mai stato, ma mi sembra un mezzo assai specifico. E' molto lungo e stretto, quindi veloce ma non stabilissimo al ribaltamento. Tiene invece molto la direzione, cioè è poco manovrabile. E' quello che ti interessa!? Forse per frequentare le baie rocciose croate, un mezzo di 5 e passa metri in vetroresina non è la cosa più indicata.

Altra informazione: i corsi per kayak di mare sono fatti utilizzando kayak in vetroresina lunghi e veloci. E sono incentrati sull'imparare "correttamente" a pagaiare e sull'insegnamento dell'eskimo. Che se non usi un kayak classico (cioè col pozzetto) non te ne fai di nulla.

Protos

  • Jr. Member
  • **
  • *
  • Post: 7
okkey grazie altergg  ;)

inizio a capire un po' di più  ;D ho girato un po' su internet e sui siti che mi sono stati consigliati.

- Allora, la mia non è una fobia... è più che altro un fastidio dell'acqua in faccia e più precisamente nel naso  8) Quindi io non pagajerò terrorizzato, al massimo saro' infastidito ma magari è proprio così che mi ci abituero'.  ::)

- Il surfski è bellissimo ma da come mi parli sembra paragonabile più ad una bici da corsa che ad una mountain bike (rocollegandosi al discorso fatto da Alessandra)  ::) Quindi lo valuto con calma ma non credo sia quello che cerco  :-\ Certo che un super appassionato dovrebbe prendersi più di un'inbarcazione per essere veramente soddisfatto, visto che come in altri campi la coperta è sempre corta...

- Ora mi rendo conto che non è strettamente necessario che sia di difficile ribaltamento orientandomi su un kayak privo di pozzetto; se mi ribalto esco facilmente. Più che altro la stabilità mi va bene per essere più costante nell'escursione...
Domanda: un kayak costruito senza particolare riguardo alla stabilità è proprio facile da ribaltare ?

- Pagajare correttamente è sicuramente un cosa che mi interessa, onde evitare spreco di energie; non che mi dispiaccia fare fatica eh... ma se devo spendere TOT energia voglio spenderla per fare più strada... ehm acqua  ;D

altergg

  • Visitatore
Se è solo paura di acqua nel naso, vendono i tappanaso.. Cmq al primo bagno che farai, vedrai che non è un dramma e la paura ti passa! ;)
Riguardo la stabilità al ribaltamento, se non vuoi un'imbarcazione superstabile (ed anche di conseguenza lenta), basta che eviti i kayak parecchio stretti, che sono più instabili, soprattutto con mare mosso. Tutti gli altri kayak non si ribaltano con facilità, soprattutto se ci impari ad andare! ;)

Una cosa che poi devi decidere è vetroresina o polietilene.

In vetroresina in genere sono i kayak lunghi, veloci, superaccessoriati, cari, delicati.
In polietilene sono kayak più corti, manovrabili, stabili, lenti, meno cari, più maltrattabili.
Io, che concepisco il kayak non come il fine (della pagaiata in sè mi interessa il giusto..), ma come un mezzo superbo per vivere il mare, preferisco la manovrabilità e la maltrattabilità alla velocità, e mi sono orientato alla plastica.
Allora, buon kayak! :)
Ultima modifica: Marzo 22, 2010, 11:40:07 pm da altergg

altergg

  • Visitatore
Già che ci sono aggiungo che il timone (fisso o orientabile) nel kayak si usa per mantenere la direzione, non per manovrare. Le condizioni in cui c'e' più bisogno di mantenere la direzione sono quelle con forte vento al traverso.

Protos

  • Jr. Member
  • **
  • *
  • Post: 7
grazie per le ulteriori dritte  ;)

azz... pensavo che il timone servisse proprio per aumentare la manovrabilità... imbarazzante   :o

mariograziani

  • Md Member
  • ***
  • *
  • Post: 51
Ciao,
Come Alessandra e Marco non ho nessun dubbio che il surfski fa per te.
Ci sono modelli molto stabili (Honcho Guru, Fenn Xt)e questi non perdono molto velocita come le sit on top in polietelene.
Direi di fare un po di pratica a cadere in acqua e risalire per darti un po di confidenza e verdai che divertimento di danno
Sono veramente le MTB della canoa!
...e il timone nel surfski aiuta anche a manovrare...non solo a tenere la direzione.
Provatelo!
Saluti
Mario

Protos

  • Jr. Member
  • **
  • *
  • Post: 7
Ciao,
Come Alessandra e Marco non ho nessun dubbio che il surfski fa per te.
Ci sono modelli molto stabili (Honcho Guru, Fenn Xt)e questi non perdono molto velocita come le sit on top in polietelene.
Direi di fare un po di pratica a cadere in acqua e risalire per darti un po di confidenza e verdai che divertimento di danno
Sono veramente le MTB della canoa!
...e il timone nel surfski aiuta anche a manovrare...non solo a tenere la direzione.
Provatelo!
Saluti
Mario

Guarda i dubbi sono venuti a me...  :o  Forse per me è meglio il Vulcano...
Inoltre il surfski è veramente molto lungo e non mi pare molto ortodosso metterlo sopra ad un'auto di 4,5m ...

Buono a sapersi invece che il timone aiuta a manovrare anche se ora mi trovo qualcuno che dice che serve solo a fronteggiare il vento laterale e qualcuno che lo usa per manovrare...

Per tagliare la testa al toro nella mia scelta dovrò a questo punto provare a cimentarmi in questo sport PRIMA di fare l'acquisto così potrò farmi un'idea precisa

altergg

  • Visitatore
Guarda qua:
http://paddling.about.com/od/gearequipment/a/kayak_rudder.htm
Il timone serve principalmente a tenere la direzione. Secondariamente può aiutare a manovrare soprattutto nei mezzi di loro poco manovrabili (vedi: mezzi lunghi e chigliati; in ogni caso non serve nelle manovre da fermo).

Cmq hai visto che il mondo del kayak è bello perchè è vario! ;-) e conviene farsi un'idea personale provando di prima persona!;-)
ciao

mariograziani

  • Md Member
  • ***
  • *
  • Post: 51
Ciao,
Ho scritto "aiuta anche a manovrare...non solo a tenere la direzione".
Se guardi un surfski il timome non e dietro come nelle kayak da mare ma sotto e forse 60 cm dalla punta estrema della poppa...propio per aiutare anche a manovrare......in movimento.
In Italia con una machina di 4,5 metri si puo portare un surfski di 5.8 metri (17 kg in VTR)....un surski che viaggia molto piu veloce di un Vulcano.
Se vuoi te lo faccio provare
Ciao
Mario

altergg

  • Visitatore
Se poi ti orienti per il Vulcano, ti linko un articolo di un amico che potrebbe essere utile se vorrai farci trekking nautico.
Nel trekking nautico è fondamentale avere molta capacità di carico e purtroppo non si trova un SitOnTop che abbia due gavoni. L'articolo descrive come ottenere un ottimo mezzo da treknautico, con 2 gavoni, a partire da un economico clone di un Vulcano:
http://xoomer.virgilio.it/treknaut/BestiaPollina.html

Protos

  • Jr. Member
  • **
  • *
  • Post: 7
Ciao,
Ho scritto "aiuta anche a manovrare...non solo a tenere la direzione".
Se guardi un surfski il timome non e dietro come nelle kayak da mare ma sotto e forse 60 cm dalla punta estrema della poppa...propio per aiutare anche a manovrare......in movimento.
In Italia con una machina di 4,5 metri si puo portare un surfski di 5.8 metri (17 kg in VTR)....un surski che viaggia molto piu veloce di un Vulcano.
Se vuoi te lo faccio provare
Ciao
Mario

Cavolo ti ringrazio, non sarebbe una brutta idea provarlo ;D
E' proprio bello quando gli appassionati si danno una mano a vicenda
Tu di dove sei ? caso mai quando scalda un po' ti contatto  ;)


Se poi ti orienti per il Vulcano, ti linko un articolo di un amico che potrebbe essere utile se vorrai farci trekking nautico.
Nel trekking nautico è fondamentale avere molta capacità di carico e purtroppo non si trova un SitOnTop che abbia due gavoni. L'articolo descrive come ottenere un ottimo mezzo da treknautico, con 2 gavoni, a partire da un economico clone di un Vulcano:
http://xoomer.virgilio.it/treknaut/BestiaPollina.html

Il clone del Vulcano potrebbe interessarmi... Il tuo amico è proprio un grande, mi attirano questi lavori artigianali...  ;D