CKI il forum della canoa italiana

Site Slogan

News:Pagaiare è un modo elegante di fare buchi nell'acqua. La canoa è come un'amica, se le dedichi tempo ti da grandi emozioni, se la trascuri ti punisce, resta sempre il problema di caricarla e scaricarla. Tratto da: massime e frasi celebri di Gigi Garioni.

Evento "DiscendiAMO il Tevere III Edizione"

(Letto 1870 volte)

Albus

  • Md Member
  • ***
  • Post: 19
Comunicato stampa - Roma 20/07/2009


Il 18-19 luglio, sabato e domenica, nella suggestiva cornice del Tevere a Roma, all’altezza dell’Isola Tiberina si è svolta la III edizione della manifestazione “DiscendiAMO il Tevere, un fiume di eventi”, organizzata dalla UISP Comitato di Roma con la collaborazione di ASD Roma Kayak Assex e con il patrocinio del delegato allo Sport del Comune di Roma, il sostegno ed il contributo dell’Assessorato alla Cultura e allo Sport della Regione Lazio e la partecipazione di ACEA spa.

All’ombra dell’antico Ponte Fabricio, con lo sfondo dell’arco del Ponte Rotto, canoe dai mille colori, vocianti equipaggi sopra gommoni da raft e provetti atleti della specialità della canoa slalom hanno riempito il biondo fiume, spesso troppo maltrattato, per dar vita ad una emozionante festa all’insegna dello sport e del divertimento.

Sulla banchina il Villaggio dell’Acquaviva ha ospitato numerose associazioni sportive di canoa e rafting oltre che federazioni ed enti di promozione, operatori commerciali e turistici, associazioni di cittadinanza attiva: Comitato UISP Roma/Area Acquaviva, Federazione Italiana Canoa Kayak, Federazione Italiana Canoa Turistica, Federazione Italiana Rafting, Canoa Kayak Roma Assex,
Canoianium Subiaco, Roma Kayak Mundi, Sottocosta, Discesa Internazionale del Tevere, Gym Kayak, Ass.Vitruvio, UISP Bologna, Az. Agrituristica Predio Potantino, Insieme per l’Aniene, Centro Outdoor & Kayak Alchimia, Outdoor Italia.

L’obiettivo principale della manifestazione è stato quello del recupero ambientale di un tratto di lungotevere romano degradato ed abbandonato.

Il programma della manifestazione ha visto sabato sera una spettacolare esibizione di rafting: dapprima una discesa con due equipaggi formati dalle graziosissime ragazze, testimonial della linea di abbigliamento Navigare e partecipanti al concorso di Miss Motorissima, che con inaspettato entusiasmo e leggiadria hanno affrontato le rapide, suscitando entusiasmo e gioia agli occhi del pubblico, poi, sopraggiunta la sera, è stato il momento della fiaccolata, con equipaggi di rafter più esperti che si sono divertiti sulla rapida illuminata sotto Ponte Fabricio.

Domenica la manifestazione si chiudeva con il Campionato Italiano di Canoa Kayak della specialità slalom (calendario FICK). Il fiume infatti era stato disseminato di paline colorate a formare un intricatissimo percorso tra le onde che ha messo a dura prova i concorrenti. La partecipazione è stata numerosa, con 40 atleti provenienti da diverse società, e di altissima qualità e la gara ha visto prevalere il campione del mondo del 2006 Stefano Cipressi che ha preceduto di un nonnulla il campione europeo in carica Andrea Romeo; i due sono compagni di squadra nel corpo sportivo della Marina Militare, squadra risultata, al termine della manifestazione, Campione d’Italia.

Il Comitato Organizzatore
Alberto Laurenti

Giovanni Perozzi

  • Md Member
  • ***
  • Post: 78
Ancora una volta il biondo Tevere mi ha sbalordito, eppure lo dovrei conoscere bene, per la validità del percorso che ha saputo offrire ai partecipanti, considerate che siamo in pieno centro, proprio li dove è nata la città di Roma!!

grazie a tutti i partecipanti ed alle persone che si sono prodigate nell'organizzazione, un plauso particolare lo vorrei fare ai fortissimi atleti della Marina Militare, agonisticamente parlando veri mattatori dell'evento, è sempre un piacere vederli pagaiare e vanno talmente forte che persino i pesci si scansano.......................al passaggio di Cippo alla prima porta in risalita sono saltati fuori due pesci sulla coda che se uno faceva una foto tutti avrebbero pensato al fotomontaggio, e se per caso uno di questi sbatteva sulla palina, che era penalità??!!

e poi un ringraziamento caloroso al Canoanium di Subiaco, rapidi, precisi, puntuali, efficenti, ma sopratutto appasionati e simpatici, con piacere rivedo persone che ho visto crescere, erano ragazzini del vivaio ed anche adesso, che è passato molto tempo, spinti da una indubbia passione ed unità di spirito, assistono il canoa club in un magistrale allestimento dell'avvenimento gara e ....post gara.

vorrei infine ricordare che questa è la terza edizione diciamo cosi dei "tempi moderni", ma la prima idea di poter fare slalom al centro di Roma l'ha avuta un manipolo di baldanzosi e coraggiosi pionieri ben 40 anni fa, si perchè se è il quarantennale dello sbarco sulla luna, lo è anche dello slalom tiberino, con la differenza che gli americani non ci sono più tornati ed invece noi canoisti romani continuiamo imperterriti ......nonostante tutto.
faccio per un attimo la parte del mitico Ettore con i suoi favolosi racconti, ma mi ha veramente emozionato la piccola mostra fotografica di immagini in bianco e nero dell'epoca, testimonianze della gara del 1969 e dei primissimi anni in cui i canoisti del tirrenia todaro  hanno iniziato a cimentarsi con la fluviale, una storia di amore verso questo sport che non conoscevo.

infine devo sottolineare che l'albo d'oro della manifestazione è di tutto rispetto: 2008 Daniele Molmenti, 2009 Stefano Cipressi!!!!!!!!! sorvoliamo sul vincitore dei senior 2007 ahahaahahha

per l'anno prossimo non so cosa si farà, ma prometto che ce la metterò tutta per riportare le miss!!!!!!!!

ciao

Gio Pepozz