CKI il forum della canoa italiana

correnti marine, venti dominanti

(Letto 16315 volte)

Federico Carocci

  • Md Member
  • ***
  • Post: 13
salve a tutti!
a Luglio dovrei circumnavigare l'isola di Solta, in Croazia, naturalmente per l'organizzazione del viaggio, sto cercando le mappe nautiche della zona, i flussi principali delle correnti marine e i venti dominanti...trovando enormi difficoltà per il reperimento di queste informazioni!  :'(
potreste aiutarmi nella mia ricerca? dove posso trovare queste informazioni?

vi ringrazio!

Federico Carocci

  • Md Member
  • ***
  • Post: 13
regà...su!
un pò di vita!!  ;D

gioanni

  • Md Member
  • ***
  • Post: 50
  • trekker SOT Skype g.possenti
Ni sono appena fatto sfruculiare una caviglia e quindi sono stato assente in rete e rispondo solo ora.
Non, ripeto NON, cercare le carte nautiche che sono costosissime e la cosa più inutile del mondo per chi va con un kayak.
A te interessa quello che trovi sulla terra come è fatta la costa e non te ne può fregare di meno della profondità dell'acqua se è più di 1 metro e lo stesso se i Marina hanno carburante ecc.
Cercati delle carte tipo quelle al 25000 IGM (ideali quelle per trek a piedi) oppure controlla bene su Google Maps
Io mi faccio delle cartine usando appunto bigG e photoshop.
http://xoomer.virgilio.it/treknaut/boh_bah_beh.html
Ora uso sistemi appena diversi ma la base è quella
Sono molto utili ora anche le foto inserite su maps che se non sono i soliti tramonti spesso danno informazioni ottime.
Anche le correnti non sono importanti. Per i venti non so bene dove sia questa isola se è molto a nord attenzione alla bora sul lato est.

Sto ancora decidendo dove andare la prossima stagione di trek magari ci faccio un pensierino.



Piero de Stefano

  • Jr. Member
  • **
  • *
  • Post: 4
Ciao Federico, effettivamente le carte disponibili della zona sono 1:100 mila (IIDM 6005 e 6006)  e quindi poco utili (salvo che per una visuale d'insieme); sul posto viene venduta una carta turistica e stradale Kartograf di maggior dettaglio, sicuramente utile.
Anche su alcuni portolani, oltre a notizie dedicate alla nautica, è possibile trovare informazioni utili anche per i pagaitori, particolarmente sulla meteorologia locale, su maree e correnti, su eventuali restrizioni alla navigazione (zone militari o riserve naturali), sulla morfologia della costa, sull'andamento dei fondali, su approdi, sulla possibilità di rifornimenti ed altre notizie di tipo pratico e turistico.
Comunque, le principali caratteristiche meteo-marine di quelle isole, allineamente praticamente per E-W, in condizioni di stabilità atmosferica,
vedono condizioni calme o quasi al mattino, una corrente di fondo diretta a W e brezze di mare (una costante) che salgono velocemente fino ad assumere una notevole forza; si instaurano verso le ore centrali (per durare fino a sera inoltrata) e sono provenienti da W (quindi contrarie alla corrente). Per non sfiancarsi a navigare contro vento (e contro il mare irto che si forma) è bene tenere conto di questi orari e programmare gli orari di navigazione e di pausa; tieni presente poi che negli stretti canali (a E verso la terra ferma ed a W verso l'isola di Brac) i fenomeni sono molto più intensi, specie con bassi fondali. Un'altra peculiarità di queste isole sono le belle coste bianche rocciose (con rigogliosa vegetazione) che offrono però ben pochi punti di approdo e non certo comodi. Però vale sicuramente la pena andarci.
Buone vacanze, ciao.
Piero de Stefano (Roma)

Federico Carocci

  • Md Member
  • ***
  • Post: 13
Citazione
Anche su alcuni portolani, oltre a notizie dedicate alla nautica, è possibile trovare informazioni utili anche per i pagaitori, particolarmente sulla meteorologia locale, su maree e correnti, su eventuali restrizioni alla navigazione (zone militari o riserve naturali), sulla morfologia della costa, sull'andamento dei fondali, su approdi, sulla possibilità di rifornimenti ed altre notizie di tipo pratico e turistico.

ciao!, cosa sono i portolani? dove si reperiscono?



Citazione
Comunque, le principali caratteristiche meteo-marine di quelle isole, allineamente praticamente per E-W, in condizioni di stabilità atmosferica,
vedono condizioni calme o quasi al mattino, una corrente di fondo diretta a W e brezze di mare (una costante) che salgono velocemente fino ad assumere una notevole forza; si instaurano verso le ore centrali (per durare fino a sera inoltrata) e sono provenienti da W (quindi contrarie alla corrente). Per non sfiancarsi a navigare contro vento (e contro il mare irto che si forma) è bene tenere conto di questi orari e programmare gli orari di navigazione e di pausa;

quindi mi consigli di ignorare le correnti marine, (tanto sono di fondo) e concentrarmi sul vento da ovest....




Citazione
tieni presente poi che negli stretti canali (a E verso la terra ferma ed a W verso l'isola di Brac) i fenomeni sono molto più intensi, specie con bassi fondali.

? scusami, magari non capisco bene ma...



l'isola di brac non è situata ad EST rispetto a Solta? non vorrei che le indicazioni sui venti siano invertite...



Citazione
Un'altra peculiarità di queste isole sono le belle coste bianche rocciose (con rigogliosa vegetazione) che offrono però ben pochi punti di approdo e non certo comodi. Però vale sicuramente la pena andarci.
Buone vacanze, ciao.
Piero de Stefano (Roma)

ti ringrazio! in effetti le cose non hanno facili approdi, ho visto però che nelle insenature ci sono delle belle spiaggette, eventualmente pensavo di pernottare addirittura in amaca (con telo sopra e zanzariera) per evitare di impazzire per trovare una zona buona per la tenda...


è possibile verificare in qualche modo i venti?
ti ringrazio!

altergg

  • Visitatore
In realtà al canoista secondo me serve poco e le carte nautiche non sono l'ottimale.
Sicuramente serve una mappa con la linea della costa con un dettagio minimo. Personalmente solitamente mi basta il 100.000.
Quello che interessa di più è avere informazioni circa la possibilità o meno di sbarcare in una data zona ed eventualmente poterci passare la notte. Come dice il buon Gioanni, dal satellite di google normalmente si vedono bene le spiagge, e con un po' di occhio si riesce a capire in generale di che tipo di costa si tratta (costa alta, costa bassa rocciosa, costa bassa sabbiosa, zona antropizzata inadatta a passare la notte,ecc). Se però riesci a trovare una carta che abbia le curve di livello, quelle sono sicuramente utili per individuare con certezza le zone di costa alta. Che sono quelle che quanto riguarda la sicurezza sono le più importanti.

Piero de Stefano

  • Jr. Member
  • **
  • *
  • Post: 4
Ciao Federico scusami ma ho avuto un lapsus, Brac sta effettivamente ad est e non ad ovest, pensavo una cosa e ne ho scritta un'altra, ma per il resto le direzioni che ti dicevo le confermo; la corrente verso W può essere discreta al mattino, mentre al pomeriggio è annullata dal vento e dal mare in senso contrario (che vengono da W). Quanto alle spiaggette verificane la profondità perchè in quelle rarissime cale dove c'è ghiaia spesso la striscia è minima, devi per forza spostarti un pò all'interno.
I portolani sono pubblicazioni dedicate alla nautica (sia da diporto che commerciale) e si trovano nelle librerie specializzate; se sei in zona Roma potrei darti i miei da fotocopiare (per uso personale) perchè sono generalmente costosi.
Personalmente ho trovato molto buono l'Imray/Il Frangente "Adriatico"; poi se vuoi ho quello dell'Istitituto Idrografico della Marina ("Volume 6 Adriatico Centrale") ed uno Effemme "Croazia e Slovenia in barca". Se vuoi ho anche le carte IIDM 6005 e 6006 che ti dicevo.
Saluti
Piero

Federico Carocci

  • Md Member
  • ***
  • Post: 13
Grazie Piero! le tue informazioni sono state davvero molto utili!  ;)