Autore Topic: Occhiali, lenti, ecc.  (Letto 14349 volte)

Ottobre 24, 2008, 10:00:16 am
Letto 14349 volte

Marco Lascialfari

  • Global Moderator
  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 152
  • Testo personale
    ... in versione professionale
    • CKFiumi
Pur avendo necessità di una correzione non eccessiva (ipermetropia 1,5) sono costretto a portare occhiali o lenti a contatto per vederci "bene".
In canoa uso LAC giornaliere (sono più igieniche e a fine giornata le butto via) ma spesso mi trovo in difficoltà quando, per uno colpo di acqua o per un ribaltamento, mi va acqua negli occhi. Le lenti si spostano o comunque perdo visibilità e spesso sono costretto a viaggiare al buio per alcuni interminabili secondi.

Qualcuno mi ha consigliato gli occhiali (magari sportivi ed avvolgenti), altri mi consigliano occhiali con montatura in gomma (che hanno il difetto di non avere visibilità laterale), altri mi dicono di usare le LAC ma di indossare anche occhiali neutri a mo di schermo (tipo quelli che si adoprano per protezione sul lavoro ... 626).
Per ogni soluzione ci sono pro e contro  ma quasi tutti parlano per sentito dire e non non hanno questo problema.

C'è nessuno che ha risolto validamente l'inconveniente?

Grazie,

Marco   8)
Marco-CKFiumi

Ottobre 24, 2008, 11:13:54 am
Risposta #1

la susanna

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 72
  • Testo personale
    :-)
ho anche io lo stesso problema 8), ma non riesco proprio ad usare occhiali protettivi. ormai mi sono adattata a fare rapide con un occhio solo o pezzi addirittura ad occhi chiusi, non ho però ancora capito se questo sia il motivo per cui mi vengono bene o se scenderei meglio vedendoci!!!  ;D
a parte gli scherzi, le gocce sulle lenti degli occhiali, la condensa e la ridotta visibilità mi hanno convinta a non adottarli. continuo con le lenti ballerine!
susanna
susanna :-)

Ottobre 25, 2008, 12:19:28 pm
Risposta #2

alberto bianchi

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 77
Io l'ho risolto: prima non portavo niente, ma mandarmi avanti
era poco salutare; dopo aver provato numerose LAC, ho finalmente
trovato marca e modello che non si spostano neanche con le secchiate
d'acqua in faccia: Zeiss day 30 Spheric.
Forse non andranno bene per tutti, ma un piccolo investimento per
prova lo farei.
Alberto

Ottobre 28, 2008, 10:51:54 am
Risposta #3

Marco Lascialfari

  • Global Moderator
  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 152
  • Testo personale
    ... in versione professionale
    • CKFiumi
Io l'ho risolto: prima non portavo niente, ma mandarmi avanti
era poco salutare; dopo aver provato numerose LAC, ho finalmente
trovato marca e modello che non si spostano neanche con le secchiate
d'acqua in faccia: Zeiss day 30 Spheric.
Forse non andranno bene per tutti, ma un piccolo investimento per
prova lo farei.
Alberto

mi consiglierò anche con il mio ottico e proverò queste lenti ...
grazie a tutti e due (... ma siamo così in pochi ad avere questo problema?)

ciao, marco
Marco-CKFiumi

Ottobre 31, 2008, 12:11:30 am
Risposta #4

aldo montagna

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 24
Anch'io ho lo stesso problema, anzi più grave perchè senza lenti sono proprio orbo! Comunque dopo prove di tutti i tipi in decenni di pagaiate, da alcuni anni uso anch'io le lenti a contatto morbide usa e getta, con l'accorgimento di sceglierle con il diametro più grande possibile (almeno 14) e con una curvatura accentuata. Questo fa aumentare l'effetto ventosa e quindi dovrebbe far diminuire la possibilità che il "colpo d'acqua" sposti la lente con il conseguente effetto cecità per alcuni secondi o addiritura la perdita della lente, cosa che in passato ogni tanto mi succedeva. Non so se questo valga solo per occhi conformati come il mio, ma finora gli amici che hanno provato si sono trovati d'accordo.
Ovviamente l'accorgimento di chiudere gli occhi  un attimo prima che arrivi l'ondata è sempre utile e per noi dovrebbe diventare automatico. Un' altra cosa utile potrebbe essere il casco con il frontino, sopratutto se accompagnato da una manovra di abbassamento del capo ogni qualvota si preveda l'arrivo di una spruzzo.
Ecco, mi sembra di avere detto tutto sulle strategie che conosco per superare gli inconvenieti dovuti alla la nostra piccola "menomazione"; è ovvio che se qualcuno ci saprà  dare qualche altra dritta, sarà il benvenuto!
Arrivederci in acqua.
aldo

Ottobre 31, 2008, 11:53:07 am
Risposta #5

Gianpiero Revelli

  • Jr. Member

  • Offline
  • **

  • 3
Anche io ho lo stesso problema, sono astigmatico (-1,75) e miope (-4), una talpa insomma! Quando scendo in torrente uso le daily usa e getta, inutile dire che nelle rapide capita che mi si spostino. Ho sempre la scorta nelle tasche del salvagente.

Parlando con il mio ottico che mi segue da quando ero pischello e sa che vado in kayak mi ha proposto una nuova tecnica di tipo reversibile: si tratta di lenti a contatto semirigide che si mettono solo durante le ore di sonno, si tolgono al risveglio ed avendo queste esercitato una forte pressione sul cristallino permettono di vedere bene per molte ore. Portando normalmente lenti semirigide per me non sarà un problema adattarmi ma bisogna vedere la risposta dell'occhio (soggettiva) in termini di ore di vista perfetta prima che il cristallino cominci a gradualmente ritornare alla forma naturale: l'ottico mi ha detto che ci sono stati casi all'estero di 48 ore di vista perfetta come casi di sole 3 ore ma mediamente siamo intorno alle 24 ore, dunque si fà in tempo a tornare a indossare di nuovo le lenti. Fatto salvo quanto appena detta, entro fine anno passo a questa tecnica per tutti i giorni, sono in attesa che il mio ottico riceva i macchinari in negozio.
La tecnica è stata da poco approvata anche in italia e dunque non ha larga diffusione (e non so se ne avrà mai visto il grosso business delle usa e getta e delle operazioni con il laser). Prima di procedere bisogna fare visita da oculista che deve valutare la salute dell'occhio, ironia della sorte quello a cui sono stato inviato dal mio ottico, ho scoperto, è un ex kayaker.

Vi farò sapere o contattatemi se vi interessa,
GP
www.canoamartesana.it

Ottobre 31, 2008, 02:04:35 pm
Risposta #6

Serena Zaniboni

  • Newbie

  • Offline
  • *

  • 1
Ciao a tutti!
Anch'io avevo questo problema delle lenti ballerine...mi si spostavano quasi ad ogni schizzo d'acqua. Ho parlato con il mio oculista e mi ha detto che dipendeva dalla curvatura delle lenti che usavo, poco adatta alla curvatura del mio occhio. Mi ha misurato la curvatura dell'occhio, mi ha consigliato una marca di lenti che avesse una curvatura adatta e adesso in fiume mi trovo molto bene. Sono rarissimi i casi in cui mi si spostano le lenti.
Spero di esservi stata utile!
A presto in fiume
Serena CCBO

Novembre 03, 2008, 11:08:43 am
Risposta #7

solidred

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 10
idem con patate, io ho optato per gli occhiali, le lenti le perdevo sempre e sottacqua bisogna sempre ricordarsi di chiudere gli occhi mentre mi capita sempre d'istinto di tenerli aperti, di solito per evitare l'appannamento non li scelgo troppo aderenti al viso altrimenti se fossero molto vicini si appannerebbero, uso bagnare le lenti con un filo di saliva al primo appannamento, un pò come sulle maschere da sub e via, mai avuto problemi o strani riti da fare prima durante o dopo, poi ognuno scieglie ciò che gli viene più pratico

Ottobre 26, 2011, 02:07:20 pm
Risposta #8

andrea boeche

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 10
ciao a tutti, il nostro amico che parla di lenti semirigide è sato consigliato bene e ha dato ottime informazioni, la tecnica si chiama "ORTOCHERATOLOGIA", per quanto riguarda gli occhiali sportivi, esistono lenti denominate "ricalcolate" che permettono una visione super in occhiali avvolgenti, con delle nuove tecnologia si può avere queste lenti su occhiali avvolgenti di qualsiasi tipo (pochi non permettono questo montaggio sopratuttoo per problemi di spessore della lente), quindi direi ce hai un'ampia gamma di scelta...per quanto riguarda l'altro amico che suggerisce un diametro diverso per le lenti a contatto per avere un effetto ventosa, se posso dire la mia, non funziona esattamente così, anzi aumetando il diametro spesso bisogna ritoccare il grado
un saluto a tutti
andrea paddlers

Novembre 24, 2011, 10:01:04 am
Risposta #9

fgk.friz

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 17
una nuova tecnica di tipo reversibile - interessante ma intanto che l'occhio torna a non vederci piu' bene non van bene nemmeno gli occhiali perche' in teoria ne dovresti avere un paio per ogni grado che riprendi...

io mi trovo benissimo con le mie lenti (giornaliere usa e getta di smarca), ma quando mi entrano delle gocce di acqua dolce e' come se mi si appiccicasse l'occhio alla lente e alla palpebra. non ho il problema che mi si muovono. questo non succede se sono in acqua salata.

qualcuno ha mai provato a fare canoa con degli occhialini da piscina? (sputandoci preventivamente sopra per non farli appannare) com'e' stata l'esperienza?  ::)

Io ci ho pensato un sacco di volte al limite pure con il modello acquasphere che non ti fa sembrare troppo sfi-ato...

Novembre 25, 2011, 01:26:58 pm
Risposta #10

Paolo Pezza

  • Jr. Member

  • Offline
  • **

  • 3
...anche per me stesso problema.
Ho provato di tutto: occhiali, occhialini, spray antiappannamento, scafandri graduati.....niente da fare: il problema dell'appannamento non è risolvibile.
La soluzione migliore rimane la lente a contatto giornaliera.
Scegliere quelle di curvatura accentuata + diametro maggiore dovrebbe consentire un buon comfort.
In caso di ribaltamento non chiudo gli occhi, li socchiudo. E' abbastanza per vederci bene e per non prendere troppa acqua negli occhi!
In ogni caso capiterà sempre che con l'acqua in faccia qualche volta la lente si sposti.
porto sempre qualche lente di scorta nel giubbotto, ma è ormai da tanti anni che non perdo le lenti in fiume!
(i maligni diranno che non perdo le lenti perché non vado più in kayak!!)
Paolone

Novembre 25, 2011, 10:52:36 pm
Risposta #11

andrea boeche

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 10
ciao a tutti,
( per friz)se ti trovi bene con l'ortocheratologia non penso che tu abbia intenzione di ritornare al tuo grado originale, ma se anche così fosse l'occhio ha una grande elasticità quindi non avresti bisogno di tutti i gradi ( anche qui bisognerebbe sapere quante diotrie ti mancano) ma di un grado intermedio.
per quanto riguarda la scelta del diametro e del raggio base  ( raggio di curvatura) delle lenti a contatto, ci si dovrebbe rivolgere al l'ottico di fiducia che con uno strumento particolare (cheratometro) misura una porzione della curva della cornea e così ti determina il raggio di curvatura delle lenti più adatto.
anche nelle lenti giornaliere esistono più curvature

andrea

Novembre 29, 2011, 07:36:53 pm
Risposta #12

maurino

  • Jr. Member

  • Offline
  • **

  • 6
we ciao a tutti io uso lenti a contatto usa e getta ; non per far pubblicità ma a bologna piu persone usano le :Carrera contact sport plus , www.safilens.com :sono perfette per sport acquatici riesco a aprire gli occhi sotto acqua e faccio i passaggi impegnativi senza che si spostino praticamente mai
ciao mauro

Maggio 07, 2014, 11:17:10 am
Risposta #13

fgk.friz

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 17
Ciao a tutti vorrei condividere con chi ha il problema occhiali / lenti a contatto la soluzione che ho raggiunto io, sperando che possa essere utili anche ad altri:

ho trovato un modello di lenti a contatto usa e getta che sono fantastiche: sono le Acuvue One Day True Eye. (io sono miope)

Con queste lenti riesco tranquillamente a tenere gli occhi aperti in rapida e possono entrarvi tutte le gocce che vogliono ma continuo a vederci bene :-)

Prima usavo delle lenti che appena ci entrava una goccia d'acqua mi si offuscavano risultando nella mia necessità di chiudere gli occhi per almeno 3 secondi proprio in rapida per poterci rivedere benee, risultando in una discesa cieca della rapida nel vero senso della parola :-(
 
L'ottico mi ha spiegato che queste Acuvue True Eye contengono molta acqua nella composizione delle lenti per cui - a differenza delle altre - non fanno l'effetto spugna quando entrano a contatto con l'acqua dolce.

A me han cambiato il modo di andare in canoa e spero di poter migliorare il modo di andare in canoa anche ad altri.

Ciao
Federica

Maggio 08, 2014, 07:41:37 pm
Risposta #14

Luciano Bovo

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 181
Si è Vero le Acuvue sono Ottime, io ultimamente ho le Safeline 55 A, (mensili) mi trovo bene , come le Acuvue, comunque avendo provato molti modelli di Lenti, il fatto è anche soggettivo, diciamo dovuto alle particolarità che lo stesso Occhio, presenta, ES: poca, o  molta Lacrimazione,o come nel mio caso che ho sofferto di Congiuntivite, meglio stare attenti e prodotti, di Qualità, che non irritino con il tempo, o con esp. solari, che siano veramente Filtranti sia U.V.A. e U.V.V. Ciao Luciano.