Autore Letto 1640 volte

Bullseye

  • **
  • Jr. Member
  • Post: 6
  • ...
Consigli abbigliamento invernale kayak lago
* il: Settembre 25, 2023, 01:04:19 pm *
Buongiorno, chiedo consiglio a chi è più ferrato di me in quanto sono neofita di questo sport .
Vado esclusivamente sul lago e finora con il clima caldo me la sono cavata con costume da bagno e maglia in lycra. Vorrei fare uscite anche d'inverno , al momento preferirei investire denaro magari per una pagaia con manico in carbonio piuttosto che per abbigliamento specifico da kayak. Arrangiandomi con ciò che ho adesso farei in questo modo: pantaloni termici da bici e lupetto termico sotto , sopra metterei un sottomuta di quelli che si usano con le mute stagne in quanto sono un ex sub ( ha maniche lunghe ma non veste stretto come neoprene ed è traspirante ), sopra metterei la mia giacca nautica helly Hansen crew come strato impermeabile ,  ai piedi stivaletti e calzini in neoprene e alle mani guanti da cucina tipo Vileda con sotto i guanti in pile per non gelare le mani infine se fa molto freddo opterei anche per un passamontagna in testa
Pensate posso andare bene questa combinazione per affrontare il lago in inverno ? Ringrazio in anticipo chiunque risponda

marittimo

  • ****
  • Full Member
  • Post: 367
  • pagaiar m'e' dolce in questo mare
Consigli abbigliamento invernale kayak lago
* Risposta #1 il: Settembre 26, 2023, 07:12:39 am *
Non esco mai d’inverno ma al massimo fino a metà autunno per riprendere verso metà primavera.
Il massimo della mia vestizione consiste in (partendo dal basso):
- calzari alti in neoprene con soletta (usati anche per andare con derive e catamarani)
- muta integrale semistagna in neoprene 3 mm
- sotto muta solo con canotta e maglietta in lycra a maniche corte
- top antivento sopra la muta (quello indossato anche su derive e catamarani)
- aiuto al galleggiamento con le tasche
- cuffia da nuoto in neoprene sulla testa o semplice berretta in lana sintetica
- guanti in pelle (vera) da vela a mezze dita
Credo che, oltre al freddo, uno dei problemi principali dell’abbigliamento sia quello di evitare l’eccessivo assorbimento di acqua nel caso di ribaltamento perché l’aumento di peso potrebbe rendere più difficile o addirittura impedire la risalita a bordo o comunque il galleggiamento in condizioni di sicurezza.
Comunque se hai la pazienza di cercare sul forum troverai parecchie discussione sull’argomento.

nolby

  • ****
  • Full Member
  • Post: 334
  • MARCO
Consigli abbigliamento invernale kayak lago
* Risposta #2 il: Settembre 27, 2023, 11:01:12 pm *
Tra la pagaia nuova e l'abbigliamento inizierei ad investire sul vestiario.

Se sei un motociclista e vuoi iniziare a girare in pista in cosa spenderesti soldi prima? in una tuta in pelle oppure in una moto nuova (andando in pista con un bolide da gara in calzoncini e maglietta)?

Questo vale SOPRATUTTO se frequenti i laghi del nord Italia che in inverno e fino a tutta la primavera hanno acqua davvero molto molto fredda.

Se sei un ex sub prova a vedere cosa puoi riciclare: se hai la stagna la fai revisionare e sei a posto, hai già tutto quello che ti serve!

Volendo risparmiare al Decathlon ci sono delle Long John a meno di 50€, se fossi al mare in Sicilia sarebbe più che sufficiente anche per le più fredde giornate, per le temperature dei laghi del nord non sono il massimo ma se sei ben allenato sulle tecniche di risalita è comunque meglio che avere addosso i pantaloncini da bici ed il sottomuta in pile (se si bagnano l’ipotermia è asicurata).

Una stagna entry-level da kayak costa poco meno di 400€ (della Reed), meno di una pagaia della Werner.

Ricordati che i laghi del nord, oltre ad essere freddi in acqua, sono quasi per intero circondati da monti, per cui in inverno se ti bagni e sbarchi sei quasi sempre all’ombra – e probabilmente ti farà compagnia anche un bel venticello.

Io e mia moglie, quando abbiamo cominciato, abbiamo fatto più o meno il tuo ragionamento: avevamo solo una giacca d’acqua economica e calze di neoprene. Per il resto pantaloni da jogging e pile. Ci siamo fatti sorprendere dal vento a Novate Mezzola ad inizio Gennaio (per cui aria fredda ma acqua ancora non freddissima). Pochi giorni dopo siamo andati a farci fare le stagne.
Per le pagaie belle abbiamo aspettato.