Autore Topic: I Ragni di Lecco, di nuovo in kayak.  (Letto 350 volte)

Marzo 30, 2018, 06:16:26 am
Letto 350 volte

marco ferrario (eko)

  • Global Moderator
  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 240
    • eko
Matteo Della Bondella e Silvan Schüpbach  hanno lasciato la civiltà a bordo di un mezzo che non lascia impronta del suo passaggio.
"l'avvicinamento in kayak, permette di vivere un’avventura più ampia"
"Siamo in Patagonia (Matteo ride). Ovviamente c’era vento, molto vento da gestire. Ci muovevamo con kayak molto grandi e stabili. Erano lenti, ma ci permettevano di andare anche con venti forti. Erano fiordi abbastanza stretti, larghi dai quattro agli otto, dieci chilometri. Una caratteristica che ci permetteva una navigazione protetta dal punto di vista delle onde, anche se in alcune zone l’ingresso dei ghiacciai generava delle correnti da controllare."

 "Ci racconti la logistica di una spedizione che si muove in kayak, è stato difficile?"
 Gianluca Gasca intervista Matteo su Montagna.tv http://www.montagna.tv/cms/121348/quella-parete-con-piu-di-mille-metri-era-unattrazione-unica-intervista-a-matteo-della-bordella/
« Ultima modifica: Marzo 30, 2018, 06:29:39 am da marco ferrario (eko) »