Autore Topic: Elezioni rinnovo cariche sociali FICT  (Letto 636 volte)

Gennaio 31, 2018, 11:07:58 am
Letto 636 volte

MaurizioGuidaFICT

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 254
  • Testo personale
    Guida Fluviale e Istruttore FICT - Guil
FICT Elezioni per il rinnovo delle cariche sociali. Aspettative

Dopo molti anni passati ad occuparmi della formazione di Guide e Istruttori FICT, tra molti dubbi, ho deciso di candidarmi al Direttivo della FICT.
La nostra Federazione, come molti sapranno, non gode di alcun finanziamento pubblico e gli incarichi rivestiti non danno luogo a rimborsi o gettoni di presenza, tranne per i componenti dell’Accademia o per i Formatori che percepiscono un piccolo rimborso spese per le giornate dedicate a corsi ed esami.
Questa mancanza di denaro fa sì che spesso la FICT si sia trovata in difficoltà nel trovare persone disponibili a donare tempo e risorse per la promozione e lo sviluppo della canoa turistica in Italia.
Malgrado ciò moltissimo e di ottima qualità è stato fatto in questi anni, sempre però contando sulla disponibilità di pochi per molto tempo, a tratti di qualche altro.
Il volontariato in Italia funziona e pure in FICT ha prodotto bene. Però quello che ho notato in questi anni è il grande distacco che esiste tra singoli associati, club, tecnici formati e la dirigenza della FICT.
Ecco mi piacerebbe che questa distanza iniziasse a ridursi. A questo proposito sarebbe fondamentale che soci,  tecnici e  club inizino a scrivere cosa si aspettano dalla FICT.
Il servizio che si può fornire potrebbe migliorare, si possono correggere strategie in atto e magari ampliarle oppure constatare che con quello che è disponibile va già bene cosa si sta già facendo.
Sto cercando dire che far sentire la propria presenza in seno alla FICT oltre ad essere un maggiore impulso per chi si offre di fare qualcosa consente a chi viene eletto di non sentirsi abbandonato oppure il depositario delle scelte che determinano l’attività in FICT.
I soci percepiscono la presenza della FICT e cosa auspicano si possa fare affinchè lo sia maggiormente? Chi si avvicina al mondo della canoa turistica sa come e a chi rivolgersi? Cosa vorreste trovare sul rinnovato sito FICT e su Pagaiando? Abbiamo qualche idea su come reperire pubblicità in Italia e in Europa per coprire i consistenti costi di pubblicazione e spedizione della rivista nonchè di manutenzione e aggiornamento del sito? I Tecnici formati sono soddisfatti di come poi la Federazione li segue e li aggiorna? Ci sono esigenze di altre figure tecniche? Nei raduni federali e in quelli organizzati dai principali club cosa ci piacerebbe trovare oltre quanto già c’è?
Anche sentire ogni tanto qualche voce che apprezza ed è soddisfatta di quello che già si fa e che magari è adeguato a quanto si paga per associarsi fa bene a chi si da fare.
Certo, se rifletto, con 10 € all’anno chiedere di più considerato che ricevo assicurazione, sito, Pagaiando, manifestazioni con l’assistenza di Tecnici, è quasi imbarazzante. Potrei, forse, essere disposto a versare qualcosa in più per avere un servizio migliore.
E’ chiaro che queste risposte deve cercare di trovarle il quadro dirigente di un’associazione ed è altrettanto chiaro che un’associazione fondata sul volontariato senza la collaborazione di soci, club e tecnici ne trova di meno e cresce poco.
O aumentano i volontari capaci e volitivi o crescono le quote sociali per chiedere prestazioni a chi certi compiti li svolge per lavoro. Se mancano uno di questi due elementi si resta immobili.
Avere però riscontri, spunti, sollecitazioni e critiche da chi vive l’associazione è determinante, non solo in questo frangente ma anche durante il periodo in cui si è conferito il mandato.
A volte il nostro amico eletto nel Direttivo si domanda: ma per chi sto facendo tutto questo?..Sto facendo bene?..Si rendono conto amici, soci e conoscenti di quanto impegno ed energie sto dedicando alla FICT?
La mia idea è quella di cercare di essere più presenti con i soci – specialmente con i nuovi associati - tramite l’invio, al momento dell’associazione e con la ricezione del primo pagaiando, di un libretto o foglio dove insieme alla pubblicità di rivenditori del settore inserire i principali club affiliati, su quali fiumi operano, quali sono le scuole e i Tecnici attivi sul territorio, un’adesivo accattivante che ci faccia riconoscere appartenenti alla FICT.
Mi piacerebbe riorganizzare un corso per Guide Fluviali, che da tempo ormai non viene proposto, proporre almeno una stage di aggiornamento nazionale dove far convergere tecnici marini, fluviali e di SUP. Sostenere CKFiumi.
Mi piacerebbe che un buon numero di associati dessero il loro contributo inziando dal partecipare alla votazione, che con questo sistema è molto facilitata, esprimendo le loro preferenze e poi su ckfiumi le loro aspettative…..e naturalmente vorrei continuare a pagaiare.

Maurizio Consalvi

Vi ricordo i candidati e le modalità di votazione disponibili sul sito www.canoa.org:
1.   BRENTANA Enrico
2.   BRESCIANINI Massimo
3.   CONSALVI Maurizio
4.   MENICHETTI Marco
5.   NICOLI Francesco
6.   PILLOTTI Ascanio
7.   PIROVANO Arcangelo ( detto Gengis)
8.   RICCI Andrea
9.   SPINELLI Giuseppe
10.   STICCA Massimo
Come PROBIVIRI
1.   CAPPUCCI Tatiana
2.   CASSIA Giuseppe
3.   PONGOLINI Vittorio
4.   VESPOLI Luigi
Le candidature di cui sopra sono ufficiali in quanto ricevute nei termini previsti dalla Convocazione e saranno riscontrate nella scheda elettronica di votazione. E' possibile votare per tre candidati come Consiglieri e per tre candidati come Probiviri. Il numero massimo di Consiglieri eleggibili è 9.  Le votazione si apriranno il giorno 31 Gennaio alle ore 12:00 e si chiuderanno il 3 Febbraio in assemblea a Roma (ore 17:30-19:00 in seconda convocazione). Ciascun Socio elettore riceverà le credenziali personali per poter votare e il link al sito di votazione.

Febbraio 01, 2018, 10:21:40 am
Risposta #1

Andrea Ricci

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 287
  • Testo personale
    non la canoa, bensì la pagaia è il nostro sport
    • acquamossa
Molto ben detto, Maurizio!
Aggiungo qualcosa, da pragmatico ed ex statistico.
Data la scarsita' di risorse, economiche ma soprattutto umane (come hai ben descritto) - e con il massimo apprezzamento per il lavoro di rinnovamento che sta facendo Giuseppe Spinelli - occorre sempre avere di vista l'obiettivo, la sua utilita' e il suo costo/opportunita' (cioe' se destinando risorse altrimenti si puo' ottenere un risultato piu' utile e apprezzato). Solo un paio di esempi:

- Uno dei principali servizi che una federazione offre ai suoi associati e' l'assicurazione: sta funzionando? chi si e' fatto male ha avuto ristoro? chi e' stato denunciato e' stato protetto? C'e' un avvocato specializzato in associazioni sportive che, anche a tariffa agevolata, possa fornire una prima assistenza legale alle associazioni aderenti sui problemi cruccio di ogni presidente e segretario (certificato medico, ambulanza, defribrillatore, libro soci, etc)?

- Pagaiando: bellissima rivista, unica in Italia, la ricevo volentieri ... Ma poi la leggo? o rimane sul tavolo per settimane prima di finire nel raccoglitore? Quanto ci costa? Cosa potremmo fare altrimenti con quei soldi a fini promozionali? Ci sarebbe qualcosa di piu' utile ad accrescere il numero di soci e quindi la forza della Federazione? Per esempio una dettagliata pubblicazione annuale con TUTTI i raduni italiani e indicazioni su TUTTI i fiumi italiani e molti europei, coste, normative, etc, come fa la DKV, la federazione canoistica tedesca, con una pubblicazione di 100 pagine che da sola vale l'iscrizione di 60 euro?
Non mi dilungo oltre. Spero che molti votino, per sentire che siamo una federazione di soci.
Andrea Ricci
acquamossa(chiocciola)tiscali.it
339 8808 312