Autore Topic: Lago di Mezzola in kayak?  (Letto 1232 volte)

Settembre 20, 2016, 10:33:13 am
Letto 1232 volte

Arcer

  • Jr. Member

  • Offline
  • **

  • 2
  • Testo personale
    ...
Ciao a tutti,

vorrei chiedere suggerimenti per un giro in kayak che sto organizzando con qualche amico. L'obiettivo sarebbe noleggiare dei kayak a Gera Lario a nord del lago di Como e dirigerci al lago di Mezzola per poi risalire fino al lago Pozzo di Riva e quindi bivaccare in tenda al tempietto di San Fedelino (devo verificare che il bivacco sia permesso). Secondo voi è un giro fattibile per neofiti, ma persone molto sportive fuori dal kayak? Avete suggerimenti per l'itinerario?

Inoltre, mi chiedevo se fosse possibile e divertente risalire per qualche chilometro il fiume Mera.

Grazie!
Marco

Settembre 20, 2016, 01:54:06 pm
Risposta #1

marco ferrario (eko)

  • Global Moderator
  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 214
    • eko
... bi----re in tenda al tempietto di San Fedelino (devo verificare che il bivacco sia permesso).
Ho bi----to diverse volte a San Fedelino, sempre in inverno, l'ultima volta a inizio anno.

Secondo voi è un giro fattibile per neofiti, ma persone molto sportive fuori dal kayak?
Si, è fattibile, se non c'è foehn e se se la sentono di fare tutti quei km. Si può ridurre il chilometraggio partendo da Dascio (anche qui noleggio kayak ma informarsi prima la disponibilità).

mi chiedevo se fosse possibile e divertente risalire per qualche chilometro il fiume Mera.
Si può risalire per quasi 4 km, fino a quando si vede il ponte stradale di Samolaco (Ponte Nave), poi la corrente e i sassi impediscono la risalita.
« Ultima modifica: Settembre 20, 2016, 03:39:33 pm da marco ferrario (eko) »

Settembre 20, 2016, 04:05:06 pm
Risposta #2

nolby

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 145
  • Testo personale
    MARCO
con una tenda non tanto grande si riesce a stare anche vicino alla cascata:



Questa foto è di  metà maggio. Con l'acqua alta non ci sono molti posti in cui mettersi ed in quel periodo ho preferito evitare San Fedelino visto che è un posto molto molto frequentato.
Se l'acqua è bassa di posti in cui piantare la tenda se ne trovano con più facilità. A gennaio dell'anno scorso l'acqua era bassissima e c'erano spiaggette ovunque.



Settembre 21, 2016, 08:00:46 am
Risposta #3

Arcer

  • Jr. Member

  • Offline
  • **

  • 2
  • Testo personale
    ...
Perfetto! Sapete anche se si possa navigare vicino al canneto di Pian di Spagna e all'interno dei canali formati dalle canne? So che è una riserva, quindi mi pongo questo dubbio...

Settembre 22, 2016, 10:17:45 am
Risposta #4

Vittorio Pongolini

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 543
  • Testo personale
    Healthy rivers, lakes and seas are priceless!
No. Ci sono delle boe che non puoi superare ma non in tutta la sua estensione. Vai là e capirai tutto prima di imbarcarti. Avevo 14 anni (ora sono 58) e pagaiavo già da quelle parti. Ci sono cartelli chiari. Sul luogo si risolvono sempre i dubbi, così come una delle mie regole metaforiche di vita è : "Quando sei in cima alla rapida decidi il da farsi".
Vittorio Pongolini - Canoa Club Milano

We can't afford to squander more of our rivers with dirty dams when real clean energy solutions exist. But... we have to be realistic with our actual energy consumptions!

Settembre 22, 2016, 12:55:41 pm
Risposta #5

Vittorio Pongolini

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 543
  • Testo personale
    Healthy rivers, lakes and seas are priceless!
...poi hai scritto "...mi pongo..." e non potevo che risponderti io... Ciao!
Vittorio Pongolini - Canoa Club Milano

We can't afford to squander more of our rivers with dirty dams when real clean energy solutions exist. But... we have to be realistic with our actual energy consumptions!

Ottobre 13, 2016, 11:20:37 pm
Risposta #6

Franco Milani

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 22
  • Testo personale
    ...
Mi sembra che sia un buon posto da visitare. Io non ho esperienza e ho praticamente fermato solo qui quindi non ho metri di paragone con altri luoghi. Il tratto da Gera Lario a dascio è bellissimo e tranquillo in leggera controcorrente ma quasi non te ne accorgi. Ci vogliono circa 40/50 minuti. Come detto da altri dove è vietato navigare ci sono boe e cartelli. A Dascio puoi decidere se risalire il lago nella sua destra orografica oppure se portarti lungo il canneto verso la sinistra della valle verso Verceia. Il primo itinerario vi porterebbe sotto delle pareti a picco bellissime chiamate pareti di albonico o del monte peschiera o "doss di bech" perché vi portavano le capre a pascolare. Lungo questo itinerario si trova la cascata di albonico e più avanti una spiaggia con pontile (altri 40/50 minuti da Dascio). Oltre la spiaggetta si trova la foce del mera risalita la quale se i trova il tempietto di san fedelino. Non vi consiglio di risalire oltre mera perché a mio avviso non merita in quanto il fiume costeggia aziende zootecniche e cave. Si perde un po' la pace e la poesia del luogo. Si può poi tornare o per la stessa via o circumnavigando il lago. Anche la sponda sinistra è molto bella con il vecchio paese che vi si affaccia e salti di roccia. A mio avviso comunque è una gita che si può fare in giornata molto molto tranquillamente saranno al massimo 20 chilometri tutto il giro. In questo periodo il canneto è pieno di uccelli migratori e stanziali. Se vuoi ti dico cosa si può vedere.

Ottobre 28, 2016, 09:58:00 am
Risposta #7

Franco Milani

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 22
  • Testo personale
    ...
Ho, in virtù delle recenti esperienze, qualche aggiornamento e suggerimento in più. Come dicevo a mio avviso il periplo del lago di Novate Mezzola si fa tranquillamente in una mezza giornata. Partendo e tornando a Gera Lario si percorrono circa 20 Km. Tenete conto che nel primo pomeriggio si alza vento da sud. Invece potrebbe essere molto interessante, volendo fare una gita di due giorni, partire da Dervio, costeggiare il promontorio di Piona e la sua bella baia, passare davanti a Colico, attraversare la foce dell'Adda, costeggiare la sponda sud del Pian di Spagna e risalire il Mera. Qui decidere se costeggiare la sponda ovest del lago con le sue rocce a picco o il canneto verso la sponda est e raggiungere San Fedelino. Sulla sponda Nord del lago ci sono molti luoghi dove fermarsi per la notte. Si può poi tornare dalla sponda opposta da cui si è arrivati.
Questo a mio avviso potrebbe essere un itinerario completo, bello e non troppo impegnativo. Io conto di farlo il prossimo anno in giornata (quando e se sarò più allenato)

Novembre 14, 2016, 02:41:37 pm
Risposta #8

nolby

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 145
  • Testo personale
    MARCO
Ho, in virtù delle recenti esperienze, qualche aggiornamento e suggerimento in più. Come dicevo a mio avviso il periplo del lago di Novate Mezzola si fa tranquillamente in una mezza giornata. Partendo e tornando a Gera Lario si percorrono circa 20 Km. Tenete conto che nel primo pomeriggio si alza vento da sud. Invece potrebbe essere molto interessante, volendo fare una gita di due giorni, partire da Dervio, costeggiare il promontorio di Piona e la sua bella baia, passare davanti a Colico, attraversare la foce dell'Adda, costeggiare la sponda sud del Pian di Spagna e risalire il Mera. Qui decidere se costeggiare la sponda ovest del lago con le sue rocce a picco o il canneto verso la sponda est e raggiungere San Fedelino. Sulla sponda Nord del lago ci sono molti luoghi dove fermarsi per la notte. Si può poi tornare dalla sponda opposta da cui si è arrivati.
Questo a mio avviso potrebbe essere un itinerario completo, bello e non troppo impegnativo. Io conto di farlo il prossimo anno in giornata (quando e se sarò più allenato)

Questo giro l'ho fatto in primavera con bivacco alla cascata. Attenzione che in questo periodo l'acqua è bassa per cui trovare spazi comodi per il bivacco è facile. Nei periodi in cui c'è acqua alta trovare spazio per la tenda non è così immediato (volendo evitare S. Fadelino per ovvi motivi) dato che le spiaggette sabbiose in zona molo sono sott'acqua.

L'unica cosa che ho saltato dall'itinerario che descrivi è il periplo del laghetto di Piona (che sicuramente merita) ma ho risalito l'Adda per circa 1 km ed il Mera oltre S. Fedelino fino al ponte di Casenda.