Autore Topic: Affluenti "invernali" del Lago di Garda  (Letto 825 volte)

Gennaio 29, 2016, 01:38:06 pm
Letto 825 volte

Luciano Mazzotti

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 42
  • Testo personale
    Caffaro 11.7.2010
    • Cooperativa Unitaria
Per conto dell'amico Rinaldo Acerbi da Pralboino, pubblico, su sua richiesta, il seguente messaggio:
Nel periodo invernale, si sa, gli irriducibili canoisti sono sempre alla ricerca di qualche torrente, che, per una provvidenziale improvvisa piena domenicale, possa  far rivivere quelle piacevoli sensazioni di discesa ormai relegate ai soli periodi primaverile ed estivo.
Invece la soluzione di poter praticare kayak ininterrottamente (e qui mi riferisco alla zona Nord Bresciana) sussiste in due percorsi fluviali con livello idrico sempre percorribile:
Il Droanello, sito nella incantevole valle di Valvestino, ove già la zona di imbarco vi incuriosirà dalla presenza di un eremita con la capanna ricca di elementi scenografici in miniatura.  Al di la di detta considerazione, il godibile torrentino scorre in una valle incontaminata, alimentato da acque purissime e sorgive, convenientemente da percorrere quando il sole verso le 11 del mattino le  illumina in tutto il loro splendore.
Il Sarca tra Pietramurata e Dro, a Nord di Riva del Garda, sorretto da un piacevole microclima anche invernale e da un costante livello minimo di rilascio idrico, offre un percorso tecnico di 3 grado per 7 km.
Informazioni più dettagliate le potrete avere da Ettore Belloni o da Luciano (030957345),  un abitué dei suddetti torrenti, e vi posso pienamente confermare, che le suddette discese ,non vi deluderanno assolutamente di aver trascorso una domenica invernale fuori casa all'insegna anche di un inverno siccitoso nonché freddo e rigido che sia.
Per Voi ho scritto questo post.
Rinaldo

Gennaio 29, 2016, 02:43:57 pm
Risposta #1

Francesco Balducci

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 486
Il Droanello mi manca. Grazie. Chiamerò sicuramente.