Autore Topic: campionati mondiali junior e under23 flatwater  (Letto 1491 volte)

Luglio 28, 2015, 05:13:17 pm
Letto 1491 volte

alessio cannizzo

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 41
Volevo fare i miei complimenti a tutti quei tecnici societari che hanno reso possibile un'impresa di tale portata, oltre ovviamente agli atleti che hanno eseguito in modo impeccabile tutti i consigli e gli insegnamenti presi. Dopo il mondiale vinto da colombi e dell'acqua nel k2 1000 mt nel 2008 sono passati 7 anni per ottenere dei risultati così importanti su delle distanze olimpiche. I titoli iridati sul k4 1000 mt junior e nel k2 200 junior sono la conferma dell'ottimo lavoro svolto nei club.
Complimenti ancora ragazzi!!!
.....aspettiamo adesso le prestazioni dei senior! ::)

Agosto 03, 2015, 11:24:47 pm
Risposta #1

claudio kaminsky

  • Newbie

  • Offline
  • *

  • 1
  • Testo personale
    ...
Ciao Alessio. Godiamoci questi risultati , mi unisco a quello che hai scritto, vorrei aggiungere che, in Italia abbiamo delle eccellenze per quanto riguarda le Società e i Tecnici, cerchiamo di non ostacolare il lavoro di questi appassionati e lasciamo a loro la soddisfazione di curare i loro atleti, ci guadagneremo in maggiori risultati e maggiori risparmi. Ciao ci vediamo a Milano

Agosto 22, 2015, 11:36:28 pm
Risposta #2

alessio cannizzo

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 41
Ciao Claudio, purtroppo oggi, con l'avventura mondiale che sta per concludersi sulle acque dell'idroscalo, è arrivata la conferma del deludente raccolto che in questi anni di cattiva semina si è prodotto. Forse è giunta ora di cambiare qualcosa e cercare di dare continuità all'ottimo lavoro svolto nei club!!! Chissà, forse il buon senso prevarrà sulle logiche politiche e sulle "cordate". La canoa è uno sport bellissimo, io lo guardo come un padre che ammira la sua figliola, (è sempre la più bella di tutte) forse è per questo che non riesco a distaccarmi, ed a essere impassibile di fronte a simili disfatte, ma sono e rimango sempre ottimista e sono certo che prima o poi il buon senso prevarrà. Il K2 1000 mi ha fatto sognare per 1'32''  ma poi sono tonfato nella triste realtà consapevole che la materia prima in italia esiste, bisogna solo saperla capirla, ascoltarla, e lavorarla. Grazie ragazzi.
Alessio Cannizzo