Autore Topic: A difesa dell'acqua  (Letto 2335 volte)

Novembre 08, 2011, 09:24:40 am
Letto 2335 volte

Riccardo Bosco

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 122
Sabato 17 Dicembre si svolgerà a Belluno una manifestazione triveneta organizzata dai Comitati Acqua Bene Comune e da tutte le associazioni che supportano tali comitati, quali ad esempio il C.A.I, il Canoa Club Dolomiti Feltre ecc. a difesa di tutti i fiumi e corsi d'acqua ed in particolare del Veneto e della provincia di Belluno.
Non è assolutamente una manifestazione di colore politico, ma si tratta di un momento di sensibilizzazione verso tutta la popolazione, le comunità locali per difendere i nostri luoghi, i nostri territori e paesaggi dall'assalto di Società private.
Si pensi che ad oggi pendono sulla testa dei soli fiumi e torrenti della provincia di Belluno ben 125 progetti di centrali idroelettriche più o meno grandi.
Invito pertanto tutti gli amici canoisti che hanno a cuore questo tema e vogliono anche difendere lo sport della canoa a partecipare.
Per chi avesse simpatiche idee da proporre per l'occasione o volesse contattarmi per organizzarci mi contatti tramite mail boscoriccardo(chiocciola)libero.it.

Riccardo Bosco
Canoa Club Dolomiti Feltre

Novembre 08, 2011, 11:15:18 pm
Risposta #1

Davide Sandini

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 210
    • Tatanka
I canoisti con le canoe in centro, naturalmente.
Non conosco il centro di Belluno ma sarebbe bello arrivarci dal piave..

Davide
.. mi disse che era l'impresa più stolta di cui mai avesse sentito parlare..
R. L. Stevenson, "Viaggio in canoa"

Novembre 09, 2011, 09:32:37 am
Risposta #2

Riccardo Bosco

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 122
Se tempo meteorologico e temperature il 17 Dicembre ce lo permetteranno, cercherò di organizzare una discesa lungo il Piave per arrivare proprio a due passi dal centro di Belluno.
Dalle sponde del Piave infatti si arriva in piazza Duomo a Belluno direttamente con delle scale mobili che servono il grande parcheggio di Lambioi.
Spero di avere supporto per l'occasione dal maggior numero possibile di canoisti.
Vi terrò informati.

Riccardo Bosco
Canoa Club Dolomiti Feltre

Novembre 09, 2011, 10:08:24 pm
Risposta #3

Davide Sandini

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 210
    • Tatanka
Se la manifestazione arriva a dopo il tramonto, sarebbe facile e bello organizzare una fiaccolata in canoa.
Noi ne abbiamo fatte un paio "autogestite" sotto il ponte di Bassano e sono state spettacolari.
Naturalmente se la temperatura non è troppi gradi sottozero; com'è la visuale del piave dal ponte della Vittoria e strade annesse?
Di questi tempi di vacche magre si potrebbe cercare l'appoggio dei negozianti per la pubblicità, mentre le spese vive sono un paio di scatole di torce antivento, nastro adesivo e dieci litri di tè caldo per pucciare le mani dopo la discesa.
Davide
.. mi disse che era l'impresa più stolta di cui mai avesse sentito parlare..
R. L. Stevenson, "Viaggio in canoa"

Dicembre 06, 2011, 05:25:53 pm
Risposta #4

Riccardo Bosco

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 122
Faccio appello a tutti gli amici canoisti vogliosi di difendere i nostri corsi d'acqua ed il nostro sport, perchè si possa essere il maggior numero possibile alla manifestazione del 17 Dicembre a Belluno.
Per chi viene in canoa è prevista la discesa di circa 500 metri sulle acque del Piave fino al Ponte della Vittoria, punto terminale della manifestazione.
E' previsto l'utilizzo di fiaccole.
La manifestazione parte dal piazzale della stazione di Belluno alle 14.00, passa per le vie del centro cittadino ed arriva sulle sponde del Piave in prossimità del Ponte della Vittoria all'incirca alle 15.30-16.00.
Proprio in quell'istante toccherà a noi, colorando ed illuminando il corso d'acqua.
Al termine della discesa sbarchiamo nei pressi della Birreria "La Locanda" dove possiamo passare del tempo assieme scolandoci qualche ottima birra.
Vorrei cortesemente ricevere le vostre adesioni in modo da organizzare al meglio il tutto.
Ciao
Riccardo Bosco rikwood(chiocciola)tin.it

« Ultima modifica: Dicembre 07, 2011, 08:36:15 am da Daniela Mariaschi »

Dicembre 16, 2011, 04:08:06 pm
Risposta #5

Riccardo Bosco

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 122
Purtroppo causa modifica al percorso della manifestazione, la discesa fiaccolata in canoa di tratto di Piave non è più realizzabile.
Infatti il corteo non arriverà sulle sponde del Piave e ne tantomeno ci passerà vicino.
Chi volesse però partecipare alla manifestazione vista l'importanza dei temi, il raduno è previsto per le ore 14.00 nel piazzale della Stazione FS di Belluno.
Noi canoisti sfileremo con pagaia in mano.

Riccardo Bosco
Canoa Club Dolomiti Feltre

Dicembre 27, 2011, 03:56:35 pm
Risposta #6

Riccardo Bosco

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 122
Probabilmente questo è un argomento che annoia i canoisti, visto che non c'è molto dibattito sul tema e poca partecipazione, non interessa le varie federazioni (FICK, FICT) che non mi sembra stiano muovendosi per difendere lo sport del kayak.
A me invece interessa eccome, sia in qualità di abitante di questo mondo che in qualità di canoista.
Vista l'enorme importanza dell'argomento non riesco proprio a tenere la testa sotto terra.
Sabato 17 Dicembre si è dunque svolta la manifestazione di Belluno, con buona affluenza di partecipanti tra cui ben due canoisti (!), il sottoscritto e Davide "Tatanka" Sandini.
Allego le pagina del Gazzettino con i vari articoli riguardanti l'oggetto.

Riccardo Bosco
Canoa Club Dolomiti Feltre

Dicembre 30, 2011, 08:50:22 pm
Risposta #7

Davide Sandini

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 210
    • Tatanka
Concordo con i tuoi sentimenti riguardo al poco interesse anche fra i canoisti.
C'è da dire che forse una parte della responsabilità ce l'abbiamo anche noi che ci interessiamo ma non riusciamo a comunicare e fare condividere la nostra preoccupazione e la nostra motivazione.
Su questo ci sarebbe da discutere e da lavorare, e un paio di idee ce le avrei, oltre a quello di cui abbiamo discusso durante la manifestazione. Tieni duro e continua ad informarci degli sviluppi.
Per il resto ci sentiamo via e-mail

Davide

ps: auguri di buon anno a tutti i canoisti, sperando che il 2012 non veda sparire altri fiumi.



.. mi disse che era l'impresa più stolta di cui mai avesse sentito parlare..
R. L. Stevenson, "Viaggio in canoa"