Autore Topic: Termini di *nuova* generazione  (Letto 4864 volte)

Marzo 26, 2009, 04:23:40 pm
Letto 4864 volte

Tommi

  • Jr. Member

  • Offline
  • **

  • 2
Sono un po' di anni che non pratico più.

Desideroso di ricomnciare per la scelta di un kayak mi trovo davanti a termini per me oscuri..

playboat
creeking
river running

Quando le usavo io erano oggetti in vetroresina di 4 metri di lunghezza, si dividevano in "da discesa" o "da slalom" e il 3e80 una rivoluzione nelle dimensioni

A me interessa scendere fiumi e quindi immagino una tinozza di due metri non sia quello che fa per me.  ;D

Cosa devo guardare per ricominciare ?
River running ? creeking ?

Marzo 26, 2009, 06:12:26 pm
Risposta #1

carlo cereda CFM

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 145
    • il mio sito personale
Visto che parli di kayak da 3,80 (Taifun ?) penso siano più di 10 anni che non scendi, per ricominciare potresti prendere un kayak tipo Manba, la trovi usata quindi puoi non spendere molto, per il modello dipende quanto sei alto e pesi, con quel tipo di barca vai tranquillo sui III-IV ovviamente dipende dallle tue capacità.
Invece un kayak tipo Nomad va bene se vai oltre il IV.
Un consiglio:   sei iscritto a qualche Associazione ? Se no, prova a cercarne nella tua zona, poi utilizzare i kayak del club e quindi farti un idea più varia e toccare con mano la nuova tecnica di discesa dei fiumi.

Di kayak ce ne sono tanti e di tutti i tipi, divertiti in rete a confrontare lunghezze , volumi ecc....

ciao carlo cereda
www.canoamartesana.it

p.s. noi siamo vicino a Milano e tu ?
Carlo Cereda
www.carlocereda.it

Marzo 26, 2009, 06:55:25 pm
Risposta #2

Tommi

  • Jr. Member

  • Offline
  • **

  • 2
Taifun 3e80 si

Sono della zona trebbia e si erano più di 10 anni fa che andavo in canoa.

L'ultima era stato un mitico (o dovrei dire mitologico?) letman che guidavo quando ero ancora senza patente !


Marzo 27, 2009, 04:43:22 am
Risposta #3

renzo monelli

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 125
Finalmente mi ritrovo con una persona dal percorso simile al mio. Oggi i canoisti sono più preparati di una volta e quello che consideravamo 4° un tempo, oggi lo considerano probabilmente un grado di meno  Ma chisseneimporta? L'importante è andare con attenzione. In merito alle barche, quando ho dovuto smettere, facevo candele avanti e dietro in qualsiasi posto lo consentisse. Per carattere non mi interessa il fiume difficile e a 55 anni non si migliora più. Pertanto un anno e mezzo fa, quando ho ripreso ad andare. mi sono orientato su una barca da gioco voluminosa che consente il 3° in sicurezza dando tanta sensibilità e "sensazione". E sono ancora lì con le mie candeline che mi divertono tanto. Però sappi che sono barche molto corte e un po' lente e faticose. Bisogna remare tanto e anticipare le manovre. Io uso una Raimbow Rave e la trovo fantastica. Se non ti interessa giocare un po' ma solo scendere e fare qualche surf, allora ti consiglio una river running tipo Wave Sport diesel o Dagger Mamba o Pyranha Burn.
 della misura adatta al tuo peso. Sono barche abbastanza corte e non troppo pesanti, sufficientemente veloci, stabili e danno sicurezza . Se non hai ancora ripreso, vedrai che è come andare in bicicletta, andrai più o meno come andavi quando hai smesso. Metti in conto solo un po' più di indecisione e di preoccupazione, meno lettura del fiume e un tot di bagni per l'eskimo che non è più quello di una volta. Ma chisseneimporta? L'importante è la felicità. Ci vediamo in acqua
P.S.   Ti consiglio questo sito :http://playak.com/kayaks.php?id2=189&id=105. Se ti registri ti dà tutte le misure, i pesi, i volumi, etc.     Ciao. 

Marzo 27, 2009, 07:31:18 pm
Risposta #4

Andrea Gangemi

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 378
  • Testo personale
    La vita e` un lungo traghetto.
    • la sezione kayak di harzack
Ciao Tommi,

Lascia perdere i termini in inglese, purtroppo in italia abbiamo questa abitudine
a non usare la nostra lingua per esprimerci
(se pensi che solo noi e gli inglesi abbiamo un ministero del "welfare").
Esistono 3 tipologie non nettamente definite che coprono lo stile di discesa e la tipologia di percorso.
Parti da quelle da gioco puro
per arrivare a quelle per percorsi estremi.

Ottimo il consiglio di Renzo, il database di Playak è molto completo e ti permette di fare anche dei confronti, purtroppo però è tutto in inglese.

Prova a frequentare un club, avrai modi di aggiornarti sulle novità nella tecnica e
nelle imbarcazioni, prova più barche che puoi e poi con calma ti potrai comprare
qualcosa che ti piace.
Oggi come oggi la scelta è veramente ampia.
Personalmente ti suggerisco di tenere sempre un occhio sui mercatini dell'usato, in primis quello di ckfiumi.

Tanto per fare un esempio:
Uno dei nostri soci aveva ereditato il Taifun dal padre.
Recentemente ha comprato una Idra che ha provato in fiume per la prima volta domenica scorsa
sul Tanaro.
Non faceva altro che dire "POSSO GIRARE!, POSSO GIRARE!" :D

Ma se poi scopri che vuoi rimanere sul 3o grado e ti va bene la Taifun ... mica è reato, no?!
Se ti rompono troppo le scatole puoi sempre emigrare in Germania :D
Andrea Gangemi
www.alpikayak.it
Canoa Senza Frontiere - Torino

Luglio 31, 2009, 07:47:55 pm
Risposta #5

Damiano Tavella

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 81
Ciao faccio sempre un pò di casino quando si parla di Kayak in generale, chiedo a voi una sorta di aiuto dizzionariale sulle varie parole. Grazie  ???

Creek Boats
River Running Kayaks
River / Play Kayaks
Playboats

360 Gradi Kayak Venezia

Agosto 02, 2009, 03:00:19 am
Risposta #6

renzo monelli

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 125
Ciao, sono Renzo. Allora:
Creek Boats:Kayak da torrente manovriero, pendente con salti ed ostruito, con traiettorie complesse e precise;paragonandolo alle auto, è più o meno la jeep

River Running Kayaks; è un po' la barca tuttofare. Facile, veloce, sicura, comoda ma senza particolari eccellenze. Ottima per iniziare e per funzionare a meraviglia per molti anni e molti torrenti. Teoricamente un po' meno prestante nei salti e un po' meno robusta di carrozzeria. Auto? Berlina.

River / Play Kayaks ; questa barca scende bene e ha più attitudine delle precedenti a facilitare il gioco quindi un pochino più corta, un po' meno volume. e un pochino più "nervosa"

Playboats: questa barca estremizza il concetto di cui sopra aumentando al massimo le possibilità di gioco sulle onde e nei buchi. Ancora più corta e meno voòuminosa, però difficilotta e meno sicura se usata per scendere correntemente tutti i fiumi. All'estremo si ha il "park and play" che significa parcheggiare vicino al buco, giocare nel buco e tornare a casa.
Spero di averti risposto in maniera completa. Molte barche però sono ottimi compromessi fra queste categorie che non sono poi così rigide, in fondo.
Ciao

Agosto 03, 2009, 04:49:15 pm
Risposta #7

Damiano Tavella

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 81
Sei stato magnifico! Grazie
360 Gradi Kayak Venezia

Dicembre 09, 2009, 10:43:31 am
Risposta #8

Damiano Tavella

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 81
Ciao dai un occhio qui avevo anche io il tuo stesso problema. non ho ovviamente imparato niente ma non mi interessa quando mi serve riapro il link.* http://forum.ckfiumi.net/index.php/topic,1988.0.html
[*il mOd. ha unito le due discussioni]
PS io nel deposito associativo ho una Tyfun quindi se vuoi provarla ...... ciao DAmiano 360 grazi Venezia
« Ultima modifica: Dicembre 09, 2009, 12:30:15 pm da Flavio di CKI »
360 Gradi Kayak Venezia