CKI il forum della canoa italiana

Vigili sentinelle ,non inquinatori

(Letto 3548 volte)

Gengis

  • Full Member
  • ****
  • *
  • Post: 575
A: "< \"\""<[email protected]>, <[email protected]>
Cc: <[email protected]>, <[email protected]>, <[email protected]>, <[email protected]>, <[email protected]>, <[email protected] perugia.it>, <[email protected]>, <[email protected]>, <[email protected]>, <[email protected]>, <[email protected]>, <[email protected]>, <[email protected]>, <[email protected]>, <[email protected]>, <[email protected]



EGREGI SIGNORI,
la Delibera Regionale che di fatto vieta la
navigazione,
LEDE  un diritto primario
COSTITUZIONALMENTE garantito per
la libera
circolazione e fruizione  di un bene demaniale.
Tale
Delibera oltre a
ledere tende a trasformare i Canoisti da sentinelle
dei fiumi a
inquinatori dei fiumi stessi.
Lor Signori dovrebbero
sapere  che il
Canoista  si immerge completamente nell'acqua,
E' il
primo a
pretendere  che la stessa sia di qualità e di fatto ne diventa
un
controllore, una vigile sentinella sempre pronto a segnalarne alle
Autorità preposte ogni forma di attacco e di degrado.
Come Presidente
della Federazione Italiana Canoa Turistica  a nome dei propri
Associati
e dei Canoisti Amatoriali che in Italia sono parecchie
migliaia,
DEMOCRATICAMENTE PROTESTANDO  ESPRIME IL  SUO  TOTALE
DISSENSO .
Arcangelo Pirovano






Davide Sandini

  • Full Member
  • ****
  • Post: 210
Concordo con tutto, Gengis.
mi autorizzi a reiterare l'invio a nome mio?

Buone pagaiate
Davide Sandini
.. mi disse che era l'impresa più stolta di cui mai avesse sentito parlare..
R. L. Stevenson, "Viaggio in canoa"

Ino

  • Gedino Anziano
  • Full Member
  • ****
  • Post: 226
  • Pagaiate.... Gente Pagaiate!!
 
e vero?? 
Salù

ATTIVITA' SPORTIVE SU CORSI D'ACQUA UMBRI
13 Marzo 2009 13.48 - di Giorgio Ciaruffoli - Fonte: Radio Galileo - cod.171341
 
La Regione dell'Umbria regolamenta la discesa in canoa, kajak e raft su alcuni corsi d'acqua della Valnerina.

Regole rigide per un'attivita' sportiva in forte crescita in Valnerina come la discesa dei corsi d'acqua con canoe, kaiak e raft,
allo scopo di conciliare le esigenze di tutela dell'habitat e quelle dei pescasportivi che non vedono di buon occhio le discese
frequenti. La terza Commissione consiliare di Palazzo Cesaroni, presieduta da Enzo Ronca, ha approvato all'unanimita' la proposta di
regolamento predisposta dalla Giunta regionale.
Si applichera' su tre corsi d'acqua della Valnerina, il Corno, il Nera e il Sordo, con la delimitazione precisa dei tratti di
torrente in cui sara' possibile rilasciare concessioni d'uso per le discese, dei giorni dell'anno, degli orari e del numero di
discese, fino ad un massimo di 40 per i raft, nell'intera giornata. Nello specifico il regolamento che relega l'attivita' di
hidrospeed solo all'intero Velino ed alla parte finale del Nera, (nel tratto da Vallo di Nera a Ceselli e dopo la Cascata delle
Marmore), senza porre limiti per i natanti piu' piccoli nelle stesse zone, delimita tratti ben precisi per i tre corsi d'acqua piu'
piccoli. Per il Sordo si possono fare discese dalla confluenza con il Corno a risalire per cento metri; per il Corno nei tratti
Serravalle-Biselli e Biselli-Nortosce; per il Nera da Vallo di Nera a Ceselli, in localita' Caserino di Ferentillo e da Ferentillo
ad Arrone. Per tutti gli altri fiumi dell'Umbria non sono stati previsti limiti alle discese comprese le attivita' di hidrospeed, ad
eccezione dei campi di gara di pescasportiva autorizzati.
"Si è giunti ad una regolamentazione molto dettagliata - ha spiegato l'assessore all'ambiente Lamberto Bottini, ascoltato in
Commissione - per poter conciliare le esigenze diverse, in alcuni casi opposte fra loro, di uno sport in forte crescita e di tanti
pescasportivi, ma anche quelle di un ambiente e di un habitat naturalistico da rispettare. Si potrà così adottare una
regolamentazione piu' puntuale e piu' scientifica per lo svolgimento di queste attivita' sportive - ha aggiunto Bottini - quando
l'Universita' avra' fornito le risultanze di uno studio commissionato all'Ateneo di Perugia che potrebbero indurre a correggere
questo stesso regolamento".
"Gente d'Acqua" gente che ama andar per fiumi, gente che vive la natura, gente che si diverte.

Gengis

  • Full Member
  • ****
  • *
  • Post: 575
Concordo con tutto, Gengis.
mi autorizzi a reiterare l'invio a nome mio?

Buone pagaiate
Davide Sandini
Ciao Davide, scusa ma ti leggo solo ora,
sono stato a baita per tre settimane per lavori e non riesco a trovare un internet point
naturalmente  come ogni Cittadino Italiano  hai diritto a farti sentire ,  e non devi chiederlo a me
è un tuo diritto , spero anzi che tu lo abbia già fatto .
Ci vediamo sul Vara.
Gengis