Autore Topic: aggiornamento idrometri  (Letto 4671 volte)

Marzo 03, 2009, 09:12:44 am
Letto 4671 volte

Francesco Balducci

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 486
Ciao, chiedo se possibile di aggiornare alcuni idrometri alla luce delle ultime discese e di precedenti verifiche. In particolare:
1) linkare l'idrometro di Bormida Murialdo alla scheda del Bormida di Millesimo. Livello minimo 0,30 massimo 0,50 ( per la rapida dei sifoni ) 
2) linkare l'idrometro del Petronio alla scheda ( ci sono già tutti e due )
3) correggere il livello minimo dell'Argentina come già più volte suggerito
4) correggere il livello minimo del Cicana
Grazie.

Marzo 04, 2009, 08:58:54 am
Risposta #1

Massimo Delledonne

  • Global Moderator
  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 105
Ciao Francesco, grazie per il messaggio.

Gli idrometri emiliani sono impazziti, sul sito dell'ARPA emilia appare addirittura la data del 02/04/2008 e c'e' gia' l'ora legale :(

Ho contattato l'ARPA, speriamo sistemino al piu' presto .. a VR piove :)

ciao

Massimo

Marzo 04, 2009, 10:34:46 am
Risposta #2

Dani Ckfiumi

  • Global Moderator
  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 410
    • In caso d' acqua
info aggiornamenti richiesti:

1) livello max  Bormida modificato
2) idrometro Petronio linkato alla scheda.

3-4) per la modifica dei minimi dell' Argentina e del Cicana attendiamo conferme sui livelli primaverili da parte del Baldo e Fred.

What if you knew everything you did online was being watched, followed, stored and sorted by sophisticated algorithms that were profiling you in real-time. Would it change how you behave? ..
Brave New World. Use https://brave.com Luke !

Marzo 04, 2009, 01:09:49 pm
Risposta #3

Filippo D'Angelo

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 52
    • Canoa Club Alessandria
Ho dato un'occhiata agli idrometri e mi è venuto da sorridere... tutto a secco tranne il Bormida di Millesimo che è in rosso: già prevedo un sacco di canoisti in zona nel weekend.. in valle non ne avranno mai visti tanti, tanto che domenica al ritorno abbiamo dovuto fare mezz'ora di macchina prima di trovare un bar aperto che facesse panini.
Un consiglio: portatevi il panino da casa!
Ciao!
Filo.

Marzo 04, 2009, 03:46:06 pm
Risposta #4

Frederik Beccaro

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 209
Ricordo a tutti che il livello massimo indicato (0,50 in questo caso) è riferito alla difficoltà del percorso con livello normale.
A 0,50 il Bormida rimane un percorso valido per canoisti di medio livello. Gli esperti possono azzardare anche un livello più alto.
Questi tratti (Bormida, Bormida di Mallare e Bormida di Millesimi sono stati discesi 15 anni fa dai vari locals della val Bormida quale Davide Prando etc.
Se non erro sono tratti che sono stati a lungo snobbati causa inquinamento. Oggi le industrie che lo causavano hanno chiuso o si sono adeguate e l'acqua è tornata ad essere accettabile.
Un po come è successo sempre in zona per il Tanaro basso, meglio conosciuto come "I Rocchini"


Ho dato un'occhiata agli idrometri e mi è venuto da sorridere... tutto a secco tranne il Bormida di Millesimo che è in rosso: già prevedo un sacco di canoisti in zona nel weekend.. in valle non ne avranno mai visti tanti, tanto che domenica al ritorno abbiamo dovuto fare mezz'ora di macchina prima di trovare un bar aperto che facesse panini.
Un consiglio: portatevi il panino da casa!
Ciao!
Filo.

Marzo 04, 2009, 04:57:02 pm
Risposta #5

carlo cereda CFM

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 145
    • il mio sito personale
Nella sezione report del Bttour  www.brianzatour.org  potete vedere il report, foto (qualcuna osè),  filmato del Bormida di Millesimo con livello 0,35. (per scaricarlo tasto destro)

Attenzione prima della discesa individuate la rapida del sifone, si vede dalla strada, per i meno esperti può essere molto pericolosa.

Il secondo fiume è il Bormida di Mallare , ma è molto più semplice e di meno interesse.

Ciao Carlo Cereda
« Ultima modifica: Marzo 04, 2009, 06:50:06 pm da Massimo Delledonne »
Carlo Cereda
www.carlocereda.it

Marzo 04, 2009, 10:33:55 pm
Risposta #6

Francesco Balducci

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 486
Per amore di precisione, esistono diversi Bormida: Bormida di Mallare, Bormida di Pallare, Bormida di Millesimo e Bormida di Spigno. I primi due sono facili ( tipo Vara basso ); il terzo è interessante e di un certo rilievo anche per i non principianti; il quarto è inquinato. I primi a discendere il Bormida di Millesimo furono Andrea Gatti e Valentina Scaglia nel marzo del 1993. Il quarto fu disceso da Granacci nel 1964 e risulta dalla confluenza del B. di Mallare e di Pallare, ma è di scarso interesse.

Marzo 05, 2009, 08:58:49 am
Risposta #7

Frederik Beccaro

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 209
Anche i fratelli savonesi Roberto e Dante Mollica hanno disceso i varii Bormida a metà degli anni 80. Sono percorsi relativamente facili, spesso hanno acqua e in zone non remote. Facilmente altri canoisti del passato hanno avuto l'occasione di discenderli.

Marzo 05, 2009, 09:56:14 pm
Risposta #8

Francesco Balducci

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 486
Qui si fa la storia del canoismo ligure... Ci tocca scrivere un libro! chissà...

Marzo 05, 2009, 10:51:16 pm
Risposta #9

Frederik Beccaro

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 209
Carlo Pestelli altro nome da aggiungere ::)

Marzo 06, 2009, 12:30:30 am
Risposta #10

Francesco Balducci

  • Full Member

  • Offline
  • ****

  • 486
Pestelli era un personaggio! Lo ricordo con la sua canoa lunga in fibra e la sua tenda microscopica dove cucinava con il fornelletto a gas! Chissà che fine ha fatto...Non era comunque un esploratore ma ricordo che si accodava al gruppo ( Ambrosi, Grixoni, Rapisarda ecc )

Marzo 09, 2009, 10:00:17 pm
Risposta #11

federico ricci

  • Md Member

  • Offline
  • ***

  • 21
  • Testo personale
    Chiusella fall
Ciao a tutti, sabato ho disceso con Daniele (Iele) il Rabbi e il Montone. Sul Rabbi il livello era basso, ma bastava poco in più per rendere veramente divertente la discesa. Nella prima parte è sul 3 ma poi ha 3-4 passaggi di tutto rispetto.
E' lo stesso tratto già descritto da Gigi Rizzitellli su ckfiumi.net
Propongo di mettere come idrometro di riferimento quello Predappio 0.70 come minimo e non metterei un massimo perchè il bacino è poco esteso e si svuota velocemente. Predappio è a 20 km dallo sbarco ma è attendibile.
Dopo il Rabbi ci si può trasferire subito in giornata sul Montone facendo il passo che dal paese di Premilcuore (sbarco del Rabbi) va a Portico di Romagna (alla fine svoltare a sinistra per salire fino a Bocconi e a San Benedetto in Alpe, rispettivamente sbarco e imbarco del Montone). Insomma una bella accoppiata!!