CKI il forum della canoa italiana

Spazio Kayak (e canoa) Fluviale e Torrente => Chat => Topic aperto da: fredgil - Ottobre 17, 2020, 05:49:26 pm

Titolo: PETIZIONE ON LINE PER SALVARE IL SORBA
Inserito da: fredgil - Ottobre 17, 2020, 05:49:26 pm
Il Tribunale delle Acque di Roma ha accolto il nostro ultimo ricorso, e delibererà in modo definitivo il 16 dicembre prossimo per autorizzare o rigettare la costruzione della centrale idroelettrica sul torrente Sorba a Rassa (Valsesia).
Abbiamo lanciato una petizione, che deve raggiungere al minimo 5.000 firme (meglio 10.000)  con la quale chiediamo alla Regione Piemonte ed alla Provincia di Vercelli di ritirare il loro sostegno a questo assurdo progetto.
FIRMATE E SOPRATTUTTO FATE FIRMARE QUESTA PETIZIONE !

https://www.change.org/p/provincia-di-vercelli-proteggiamo-la-valsesia-diciamo-no-all-inutile-centrale-idroelettrica-di-rassa

Questa lotta sta divenendo un simbolo per la protezione di tutti i torrenti italiani.

Frederic Gilardone, per il COMITATO DI DIFESA DEL SESIA E DEI SUOI AFFLUENTI
Titolo: Re:PETIZIONE ON LINE PER SALVARE IL SORBA
Inserito da: Vittorio Pongolini - Ottobre 18, 2020, 05:46:30 pm
Io ho appena firmato ma non ho capito se è andata a buon fine o meno! Perché queste utili petizioni, che spero sortiscano il fine desiderato, cioè di impedire che facciano una idiotissima centralina da pochi Kw in alta montagna, non si limitano ad accettare la firma (digitale) e invece ti chiedono soldi, altre robe su internet che manco vado a vedere perché io non twitto, non facebocco etc.. e non voglio fare altro se non lasciare la mia impronta calligrafa, ma in digitale, su questa petizione?!??!? Che palle!! Fanno perdere la voglia di firmare altre, future utili petizioni! Gli dai le due dita che tengono la biro e loro ti chiedono prima la mano, poi il braccio, e poi la testa, e poi il portafoglio e poi...e poi…ma vaff…! E guardate che lavoro 10 ore al giorno sul PC!
Uffa!!
Titolo: Re:PETIZIONE ON LINE PER SALVARE IL SORBA
Inserito da: maurizio bernasconi - Ottobre 21, 2020, 09:55:57 am
Vedo stamattina che siamo a 575 firme. Doverosi ringraziamenti a chi porta avanti la resistenza. A posteriori, si dimostra azzeccata la denominazione del Comitato che comprende il Sesia e tutti i suoi affluenti. Se dovesse passare la diga sul Sorba verrebbero sdoganati molti altri progetti speculativi già presentati su altri più o meno piccoli affluenti. Persino il Sesia, nonostante la tutela di Legge che ha resisitito fino a oggi, sarebbe in pericolo se i costruttori non trovassero resistenza. Potrebbero ancora prevalere la fame ossessiva di energia e un eccesso di ottimismo sulla cosiddetta energia pulita, o rinnovabile, visto che da quarant'anni c'è chi aspetta l'occasione.
Pale eoliche sulle creste, ettari di pannelli solari e soprattutto altro idroelettrico che contribuisce alla desertificazione soprattutto al sud, partono da presupposti di tipo prettamente economico e presentano tutti pesanti controindicazioni. L'abbiamo capito eppure le foto da satellite mostrano l'Italia di notte illuminata come un luna park e gran parte dell'energia alimenta attività alle quali sarebbe saggio rinunciare, molto spesso nel settore del turismo. Grazie dunque a Fréd e al gruppo valsesiano.